Terre

Torii

Monochrome collections

Wallpaper


SPECIALE MILANO DESIGN WEEK
SPECIALE MAISON&OBJET
SPECIALE LONDON DESIGN FESTIVAL
SPECIALE IMM COLOGNE
INTERVISTE - DESIGN TALKS

Monochrome collections

Un'unità di terapia intensiva che viaggia su rotaie?
SITAEL e SKYCOMM creano il treno ospedale anti-Covid
segnala ad un amico | versione stampabile
Dimensione testo  
Courtesy of SITAEL S.p.A. Courtesy of SITAEL S.p.A.

14/01/2021 - SITAEL S.p.A. (gruppo Angel), la più grande impresa privata italiana, con sede a Mola di Bari (BA), operante in ambito spaziale, e SKYCOMM si sono aggiudicate il bando per la realizzazione di ICUTRAIN (Intensive Care Unit TRAIN), l’innovativo treno ospedale equipaggiato con ambulatori e unità di terapia intensiva che impiegherà le tecnologie e competenze spaziali, ferroviarie, di cyber security e intelligenza artificiale del Gruppo guidato dal Cav. Vito Pertosa, per abilitare analisi e consulti medici da remoto che richiedono scambio di dati in tempo reale ed elevati standard di sicurezza.

Il progetto è stato selezionato fra i 130 pervenuti in risposta al bando internazionale “Space in response to COVID-19 outbreak”, promosso e finanziato dall’Agenzia Spaziale Europea (ESA) e proposto dall’Agenzia Spaziale Italiana (ASI), in accordo con il Ministro per l'Innovazione Tecnologica e la Digitalizzazione, Paola Pisano, e il Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio con delega alle politiche per lo spazio, Riccardo Fraccaro.

Il progetto vede inoltre, la partecipazione di Trenitalia, che fornirà la carrozza da allestire, della Protezione Civile per il supporto operativo e scientifico, e del Dipartimento Salute della Regione Puglia. 

In caso di picchi di emergenza sanitaria, ICUTRAIN offrirà postazioni di terapia intensiva aggiuntive e consentirà il trasferimento di pazienti che necessitino di assistenza in modo rapido, sicuro e a costi sensibilmente inferiori rispetto agli attuali ponti aerei.

ICUTRAIN sarà costantemente assistito da tecnologia spaziale, quali i satelliti per le comunicazioni ad alta capacità e per il posizionamento geografico, abilitando funzioni avanzate di telemedicina e telediagnostica in movimento, a vantaggio del personale sanitario di bordo che potrà consultare rapidamente specialisti di discipline specifiche in remoto e condurre, congiuntamente con loro, valutazioni oggettive sullo stato dei pazienti.

ICUTRAIN, le cui attività di test sono previste per la prima metà del 2021, consentirà lo sviluppo di una capacità nazionale di pronto intervento ospedaliero che sarà velocemente riposizionabile sul territorio dell’Unione Europea grazie alla capillarità dell’infrastruttura ferroviaria, quindi riutilizzabile per terremoti, alluvioni e qualunque altra emergenza sanitaria.



Courtesy of SITAEL S.p.A.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici
Inserisci un commento alla News

I vostri commenti sono preziosi. Condivideteli se pensate possano essere utili per tutti i lettori. Le vostre opinioni e le vostre osservazioni contribuiranno a rendere questa news pi� precisa e completa.
Commenti per questa notizia
Fabio Viviani
interessantissimo, ma le rotaie sono spesso lontane dagli ospedali... dovrà essere una terapia intensiva autonoma svincolata dalla sanità esistente ... diverso è il caso di CURA, di carlo ratti ed italo rota, che prevede l'uso di moduli curativi ricavati da containers da allacciarsi ad unità operative fisse già esistenti
francesco tempestini
i Cavalieri di Malta possiedono o possedevano fino a qualche anno fa, un ospedale su treno. E' la giusta evoluzione ed è un modo flessibile per approntare postazioni mobili da utilizzare ove si creano emergenze sanitarie. Quando seguiremo i suggerimenti delle autorità sanitarie israeliane che già hanno posti letti a disposizione nei sotterranei dei loro ospedali pronti a diventare operativi in poche ore in caso di emergenza?Per fare ciò è necessario utilizzare personale sanitario militare come prma risposta, in attesa dei nostri addetti in pensione disponibili a tornare in prima linea.
Elio Magnano
In caso di calamità negli anni passati si è costatato che più sistemi tra loro diversificati hanno dato la migliore risposta al soccorso. Questo sistema è tra i più validi perché trovandosi ad una certa distanza dalla zona terremotata o eventi simili è il primo soccorso completo con la sua struttura per spostare l'infortunato a seconda dei casi alla struttura più idonea sul territori limitrofo. Mi complimento dell'idea e, che venga subito realizzata. Le strutture su gomma e container necessitano del tempo più o meno lungo per essere operativi.
mdffs
Non sono del settore ma penso che le risorse un unità di cure intensive sia meglio dedicarle a quelle in ospedale dove è disponibile il personale che ,adeguatamente preparato può farle funzionare ed avendo a disposizione già servizi propri di una struttura sanitaria. Mi sembra che la scelta del convoglio ferroviario sia un pò vecchia come idea (ottocentesca..) specie se posizionata nel binario appartato di qualche stazione o peggio in uno scalo ferroviario in contesti poco accessibili e magari mal frequentati. Se proprio necessarie io starei su mezzi ruotati che possono allontanarsi dai binari e poi su strutture containerizzate da collegare assieme in contiguità a strutture similari sia pure danneggiate (quindi non solo per il covid ma anche in caso di terremoto o altri eventi simili)
Sergio Chizzola
Complimenti a tutti gli artefici di questo progetto veramente speciale sia per il nostro paese che per l'intera umanità.
Marcello Capriccioli
E' un'innovazione di eccezionale valore, anche morale, perché ci fa conoscere quando si fa per salvaguardare la nostra salute.

ULTIME NEWS SU ARCHITETTURA E DESIGN
09.04.2021
ADA 2021: i volti della giuria
09.04.2021
Terminati i lavori de La Poste du Louvre di Dominique Perrault
08.04.2021
Un nuovo polo creativo nella ex fabbrica di sigari di Firenze
� le altre news


EVENTI SU ARCHITETTURA E DESIGN
15/04/2021 - online
Thinking Varese - Cino Zucchi
Talk online
14/05/2021 - toolbox coworking, torino
Eyes On the Netherlands

22/05/2021 - venezia
Biennale Architettura 2020. 17. Mostra Internazionale di Architettura

� gli altri eventi
Courtesy of SITAEL S.p.A.
 NEWS CONCORSI
+13.04.2021
BigMat International Architecture Award '21
+12.04.2021
II edizione del Premio Italiano di Architettura
+08.04.2021
Il concorso per il logo della piattaforma Concorsiarchibo
+06.04.2021
Una notte al Museo
+06.04.2021
Stop alle grandi navi a Venezia
tutte le news concorsi +

Monochrome collections
Condizioni generali | Informativa PrivacyCookie  | Note Legali | Assistenza | Lavora con noi | Pubblicità |  Rss feed
© 2001-2021 Edilportale.com Spa, P.IVA 05611580720 n°iscrizione ROC 21492 - Tutti i diritti riservati
Iscritta presso il Tribunale di Bari, Num.R.G. 1864/2020 © Riproduzione riservata