interno_SHOP_Promo_Flos

interno_SHOP_Promo_Flos


SPECIALE MILANO DESIGN WEEK
SPECIALE MAISON&OBJET
SPECIALE LONDON DESIGN FESTIVAL
SPECIALE IMM COLOGNE
INTERVISTE - DESIGN TALKS

Romagno Marmi

Lo scenografico Contraste di Debonademeo Studio a Milano
Il nuovo ristorante stellato, ispirato ai Quatto Elementi, usa l’escamotage delle quinte teatrali
Autore: cecilia di marzo
segnala ad un amico | versione stampabile
Dimensione testo  
LO SCENOGRAFICO CONTRASTE DI DEBONADEMEO STUDIO A MILANO
14/05/2024 - Al nuovo ristorante stellato Contraste, la cui audace ristrutturazione è stata affidata a Debonademeo Studio, si accede entrando da un piccolo cancello in ferro su strada in Via Meda 2 a Milano. Da qui, superato il cortile, ci si lascia alle spalle la città caotica per ritrovarsi al piano rialzato di un edificio primi ‘800, uno scrigno con sale raccolte per riservare la massima attenzione al servizio e alla cura degli ospiti.
 
Nell’ingresso, una scatola rivestita di brillante lamina color champagne, si è accolti dall’evocativa scultura a parete “il segreto” prima di accedere al grande salone ristorante.
 
Il progetto del nuovo Contraste rievoca le antiche stanze comunicanti, ognuna caratterizzata da una nuance dominante.
 
Un sistema di tendaggi drappeggiati in velluto a tutta altezza, in quattro colori vibranti, apre e chiude il sipario rendendo autonomo ogni ambiente a seconda delle esigenze. L’escamotage delle quinte teatrali ha consentito a Debonademeo Studio di trasformare la grande unica sala principale in quattro diverse zone che si susseguono, ambienti di dimensioni più piccole che contribuiscono a generare un senso di intimità. Ognuna delle quattro zone ha il proprio carattere unico, contraddistinto da un colore specifico, consentendo ai commensali un'esperienza diversa ogni volta che visitano il ristorante.
 
Il restyling di Contraste (ristorante stellato dello chef uruguaiano Matias Perdomo, del sous chef argentino Simon Press e del maître italiano Thomas Piras, fondato nel 2015 dai tre amici e soci e completamente rinnovato oggi, dopo quasi 9 anni), ha preso forma da tre approcci progettuali: quello del recupero del patrimonio storico-artistico dell’edificio, quello funzionale legato alle esigenze operative del ristorante e quello esperienziale.
 
Il rinnovamento degli interni non è consistito in un mero restyling, ma si è sviluppato a partire da un’analisi scientifica guidata da un comitato tecnico che ha riportato alla luce superfici, stucchi, apparati decorativi e affreschi di fine Ottocento.
Debonademeo Studio ha profondamente trasformato gli ambienti, evocato uno spazio versatile e coinvolgente, suddiviso senza soluzione di continuità in cinque diverse aree (4 Sale Ristorante cui si aggiunge la zona Relax), un layout governato da una sensazione di naturale fluidità piuttosto che di divisione, eliminando le pareti interne esistenti.
 
La distribuzione interna dei locali è stata adattata con concretezza e stile da Debonademeo Studio alle esigenze contemporanee, a garantire una gerarchia più fluida dei percorsi e degli ambienti. Sono state coinvolte maestranze specializzate nel restauro, che si sono occupate del recupero certosino degli elementi originali del palazzo come porte, finestre, stucchi, affreschi, maniglie e del grande camino in legno, oltre che artigiani selezionati.
 
Dal punto di vista esperienziale, obiettivo del progetto era avvolgere i commensali nel totale comfort psico-fisico e sensoriale. Tavoli silenziosi dove gustare le portate del nuovo menù, grazie allo studio dell’acustica e l’utilizzo di tendaggi e pavimenti fono assorbenti e l’attento lighting che di giorno enfatizzasse la luce diurna proveniente dalle grandi finestre e la sera creasse con morbidezza percorsi e angoli di luce soffusa.
 
Ogni stanza è ispirata a uno dei quattro elementi, ognuno associato ad un colore (Aria, Terra, Acqua e Fuoco) e concepita trasformando in enigma il vedutismo ottocentesco, fra simbolismi ed elementi stranianti, un rebus visivo dove tra i simboli di acqua, luce, terra e aria appaiono elementi stridenti e dettagli inattesi finalizzati a stimolare, allietare e sorprendere il cliente durante i pasti. Un grande palco teatrale dove entrano in scena tanto gli chef e il personale quanto il cliente che diventa al tempo stesso spettatore e co-protagonista di un’esperienza unica, portando anche nel design della sala il tema di accoglienza e contrasto.
 
La ricerca estetica di superfici, sia per il pavimento vinilico a fasce di seminato rosa, blu, grigio chiaro e antracite, che per la boiserie e rivestimento delle pareti, è stata l’ispirazione creativa per conferire carattere e movimento agli ambienti del ristorante, che si concede così a un design originale ed elegante.
 
Le carte da parati che rivestono le pareti di ogni stanza sono state disegnate ad hoc da Debonademeo Studio, ognuna ispirata ai Quatto Elementi. Punto luce su ogni singolo tavolo, le fluttuanti lampade ad arco in metallo dalla finitura champagne, un bouquet di steli sottili che terminano con un fiore conico, delicatamente sospese come gioielli, realizzate su disegno Debonademeo Studio. Carrelli giallo fluo con maxi ruote, progettati, anch’essi su disegno dello studio, per i camerieri che “viaggiano” nella sala portando le pietanze e le bevande ai vari tavoli, conferiscono allo spazio un carattere dinamico del tutto unico.
 
Il nome del locale, Constraste, diventa non più solo un richiamo all’offerta gastronomica che ne ha costituito la fama, ma un viaggio immersivo tra sensazioni contrastanti. I sapori dei piatti proposti trovano il loro corrispettivo nell’alternanza percettiva degli interni in cui si passa dai colori freddi ai colori caldi, da superfici ruvide a superfici morbide, da elementi storici a pezzi d’arredo contemporanei.

  Scheda progetto: Contraste
Serena Eller Vainicher/ EllerStudio
Vedi Scheda Progetto
Serena Eller Vainicher/ EllerStudio
Vedi Scheda Progetto
Serena Eller Vainicher/ EllerStudio
Vedi Scheda Progetto
Serena Eller Vainicher/ EllerStudio
Vedi Scheda Progetto
Serena Eller Vainicher/ EllerStudio
Vedi Scheda Progetto
Serena Eller Vainicher/ EllerStudio
Vedi Scheda Progetto
Serena Eller Vainicher/ EllerStudio
Vedi Scheda Progetto
Serena Eller Vainicher/ EllerStudio
Vedi Scheda Progetto
Serena Eller Vainicher/ EllerStudio
Vedi Scheda Progetto
Serena Eller Vainicher/ EllerStudio
Vedi Scheda Progetto


Consiglia questa notizia ai tuoi amici

ULTIME NEWS SU CASE & INTERNI
24.05.2024
House on Track: un mix di design, colori audaci e acid house
24.05.2024
Nel complesso commerciale Deji Plaza, il bagno diventa spazio artistico interattivo
17.05.2024
Dodds Estudio trasforma un ex magazzino industriale in uno spazio ibrido
le altre news

  Scheda progetto:
Debonademeo

Contraste

 NEWS CONCORSI
+29.05.2024
Young Photographers from Italian Academies #4: 'Prendersi una pausa'
+28.05.2024
Al via l’open call di fotografia Sempre Moderno
+27.05.2024
Al via la seconda edizione di #SCALADIGRIGI
+22.05.2024
Nuova scadenza del CREATable Resources Contest – NEXT40 edition
+14.05.2024
Napoli realizza il Nodo Intermodale Complesso di Garibaldi-Porta Est
tutte le news concorsi +

interno_SHOP_Promo_Flos
Romagno Marmi
Condizioni generali | Informativa PrivacyCookie  | Note Legali | Contatti/Assistenza | Lavora con noi | Pubblicit� |  Rss feed
� 2001-2024 Edilportale.com Spa, P.IVA 05611580720 n�iscrizione ROC 21492 - Tutti i diritti riservati
Iscritta presso il Tribunale di Bari, Num.R.G. 1864/2020 � Riproduzione riservata