Goodman

Arrow


SPECIALE MILANO DESIGN WEEK
SPECIALE MAISON&OBJET
SPECIALE LONDON DESIGN FESTIVAL
SPECIALE IMM COLOGNE
INTERVISTE - DESIGN TALKS


Un ex mattatoio ceco diventa Galleria d’Arte Contemporanea
KWK Promes preserva le caratteristiche originarie e ricostruisce in microcemento tutti gli elementi crollati dell’edificio
Autore: cecilia di marzo
segnala ad un amico | versione stampabile
Dimensione testo  
UN EX MATTATOIO CECO DIVENTA GALLERIA D’ARTE CONTEMPORANEA
31/01/2024 - La realizzazione di KWK Promes è il risultato di un concorso internazionale per trasformare un vecchio macello tutelato, ma in rovina, nella città ceca di Ostrava nella Plato Contemporary Art Gallery.
Il progetto, terminato nel 2022, è risultato finalista del Czech Architecture Award 2023.
 
Le pareti del mattatoio erano fatiscenti e in molti punti erano state danneggiate con enormi fori. I mattoni erano sporchi di fuliggine a testimonianza della storia industriale della città.

“Abbiamo preso in considerazione questi problemi e abbiamo aggiunto un altro livello alla storia dell'edificio. Ci è stato permesso di preservare la caratteristica del mattone sporco e delle finestre e di riempire i fori nelle pareti con materiale contemporaneo, pur mantenendo l'antico ornamento delle pareti in mattoni. Abbiamo anche adottato il principio di ricreare in microcemento tutti gli elementi inesistenti dell'edificio per ricostruire la sezione crollata del mattatoio”.

L'idea principale del progetto si basa sul mantenimento della funzionalità delle aperture come scorciatoie che collegano l'edificio alla città. Da qui l'idea che i nuovi tamponamenti potessero ruotare e aprire le sale espositive direttamente verso l'esterno. Ciò ha fornito ad artisti e curatori possibilità espositive del tutto nuove, consentendo all'arte di "uscire" letteralmente nello spazio circostante l'edificio. La mobilità ha fatto sì che la cultura, nel senso più ampio del termine, potesse diventare più democratica e accessibile a un nuovo pubblico.
 
“Siamo stati coinvolti non solo nel recupero dell'edificio dell'ex macello” spiegano i progettisti, “ma anche nella progettazione delle aree esterne, anche se non era nostro compito. Abbiamo convinto le autorità ad abbandonare la pavimentazione in cemento. Il terreno contaminato è stato risanato e sostituito da un parco di biodiversità con pavimenti permeabili all'acqua, prati fioriti e bacini di ritenzione. La disposizione del verde fa riferimento alla posizione degli edifici che un tempo supportavano il mattatoio e le piante commestibili, anche all'interno della galleria, completano la trasformazione del sito. Il risultato è uno spazio inclusivo che sensibilizza non solo all'arte ma anche alle questioni ambientali”.
 
Il materiale dominante originario dell'edificio è il mattone. I mattoni distrutti sono stati in gran parte reintegrati con quelli recuperati da una sezione crollata dell'edificio.
Le nuove vetrate hanno una serigrafia ceramica che le fa apparire scure e opache, attenuando la luce nelle gallerie.
Gli interni sono stati imbiancati per motivi igienici, per cui le sale espositive sono rifinite con intonaco di calce bianca posato su un isolante in pannelli minerali.
 
La muratura sporca dell'edificio appare nell'ex atrio, ora coperto.
I tetti in legno, parzialmente crollati e ricoperti di feltro scuro, sono stati sostituiti da strutture in acciaio e ricoperti da una membrana chiara. Ciò consente ai tetti di riscaldarsi meno e non creare un effetto isola di calore.
La soluzione più importante è costituita dalle pareti girevoli, sei in tutto, due sono gli ingressi all'edificio, mentre le altre collegano le gallerie all'esterno. Nonostante le loro notevoli dimensioni, quando sono chiuse garantiscono una tenuta totale.

  Scheda progetto: Plato Contemporary Art Gallery
Juliusz Sokołowski
Vedi Scheda Progetto
Juliusz Sokołowski
Vedi Scheda Progetto
Juliusz Sokołowski
Vedi Scheda Progetto
Jakub Certowicz
Vedi Scheda Progetto
Jakub Certowicz
Vedi Scheda Progetto
Jakub Certowicz
Vedi Scheda Progetto
Juliusz Sokołowski
Vedi Scheda Progetto
Jakub Certowicz
Vedi Scheda Progetto
Jakub Certowicz
Vedi Scheda Progetto
Jakub Certowicz
Vedi Scheda Progetto


Consiglia questa notizia ai tuoi amici

ULTIME NEWS SU ARCHITETTURA E DESIGN
04.03.2024
In Lussemburgo nasce l'edificio con la minor impronta di carbonio possibile
04.03.2024
'Parla' italiano il Design Space AlUla inaugurato in Arabia Saudita
01.03.2024
A Manhattan un nuovo hub di trasporto a emissioni zero
le altre news


EVENTI SU ARCHITETTURA E DESIGN
15/03/2024 - casa dell’architettura, roma
Prix de Rome Career Achievement Award to Mario Botta

12/04/2024 - treviso
Premio Internazionale Carlo Scarpa per il Giardino 2023-2024

15/04/2024 - milano
Fuorisalone 2024
Materia Natura
gli altri eventi
  Scheda progetto:
KWK Promes | Robert Konieczny

Plato Contemporary Art Gallery

 NEWS CONCORSI
+04.03.2024
Alberobello lancia il concorso di idee “Coreggia 2025”
+01.03.2024
Al via il 19° Architecture Student Contest di Saint-Gobain
+27.02.2024
Christmas Design 2024: siamo a febbraio, ma il Natale 'si avvicina'
+26.02.2024
Un’opera d’arte per la nuova Palazzina della Fondazione Teatro alla Scala
+23.02.2024
Al via il Premio di Architettura Stefania Annovazzi Energetica-Mente
tutte le news concorsi +

Condizioni generali | Informativa PrivacyCookie  | Note Legali | Contatti/Assistenza | Lavora con noi | Pubblicit� |  Rss feed
� 2001-2024 Edilportale.com Spa, P.IVA 05611580720 n�iscrizione ROC 21492 - Tutti i diritti riservati
Iscritta presso il Tribunale di Bari, Num.R.G. 1864/2020 � Riproduzione riservata