SPECIALE MILANO DESIGN WEEK
SPECIALE MAISON&OBJET
SPECIALE LONDON DESIGN FESTIVAL
SPECIALE IMM COLOGNE
INTERVISTE - DESIGN TALKS


Civico 29: un tributo poetico alle atmosfere del Mediterraneo
Gae Avitabile articola uno spazio senza soluzione di continuità tra paesaggio e architettura
Autore: cecilia di marzo
segnala ad un amico | versione stampabile
Dimensione testo  
Foto Carlo Oriente 2022 Foto Carlo Oriente 2022
06/07/2022 - L’architetto e designer Gae Avitabile ha realizzato il nuovo cocktail bar Civico 29: un tributo poetico alle atmosfere del Mediterraneo, un intervento dal segno gentile, all’insegna del rispetto per il paesaggio, in un contesto che unisce mano dell’uomo, echi del mito e bellezze naturali.
 
Civico 29 si trova a Sperlonga, borgo marinaro dalla storia millenaria, arroccato su uno sperone roccioso proteso verso il mare, lungo la Riviera di Ulisse, nel litorale laziale, in un dedalo di strette viuzze e case bianchissime dipinte a calce.

Materia, texture, cromie e suoni del territorio sono infatti i cardini su cui si basa l'intervento – di ridotte dimensioni, eppure dal forte impatto visivo – riprodotti attraverso l’utilizzo di pochi e semplici materiali proprio a rispetto del borgo e della sua semplicità perduta.
 
La prima decisione del progettista è quella di eliminare gli infissi preesistenti: soluzione scenografica che annulla il confine tra interno ed esterno e rende ancora più palpabile il contatto con l’incredibile panorama circostante.
La scelta non scontata dei rivestimenti e dei complementi d’arredo amplifica la presenza del paesaggio marittimo negli interni del locale: le pareti sono rivestite da una tenda a maglie di alluminio che, al soffio del vento, produce un elegante suono che richiama la brezza marina. Dei classici mattoni forati in terracotta, riempiti di calce bianca e poi resinati, vengono utilizzati inusualmente a pavimento, per donare a questo spazio un sapore di artigianalità perduta.

Il bancone, dal sinuoso moto a onde, è un implicito richiamo al mare e trae ispirazione dalle grandi architetture della zona, presenze metafisiche che si osservano dal finestrino del treno. La lampada, omaggio di Munari alle nasse dei pescatori, è incapsulata nella struttura pensile di rete metallica realizzata ad hoc che sovrasta il bancone: un tocco di bianco a contatto con le palette del blu e del marrone, a ribadire la cromia del paesaggio circostante.
A conclusione del progetto, il bagno è un piccolo scrigno rivestito di carta da parati dai motivi esotici: un richiamo alla nostalgia del viaggio e un invito a cercare simbolicamente nuove ispirazioni nell’altrove.

Il tributo alle atmosfere del Mediterraneo è sintetizzato in uno spazio che si articola senza soluzione di continuità tra paesaggio e architettura.

  Scheda progetto: Civico 29
Carlo Oriente 2022
Vedi Scheda Progetto
Carlo Oriente 2022
Vedi Scheda Progetto
Carlo Oriente 2022
Vedi Scheda Progetto
Carlo Oriente 2022
Vedi Scheda Progetto
Carlo Oriente 2022
Vedi Scheda Progetto
Vedi Scheda Progetto
Vedi Scheda Progetto


Consiglia questa notizia ai tuoi amici

ULTIME NEWS SU CASE & INTERNI
26.05.2023
Milano, Studio Atomaa trasforma 150 mq in un edificio anni 60
25.05.2023
Dentro la Bubble House, come in un film di fantascienza anni Sessanta
23.05.2023
A Milano l’incontro tra Giappone e l'Italia in un locale di quartiere
le altre news

  Scheda progetto:
Gae Avitabile

Civico 29

 NEWS CONCORSI
+29.05.2023
#Scaladigrigi. Cattura la bellezza del cemento intorno a te
+29.05.2023
TerraViva Competitions lancia il concorso Hybrid Coworking
+24.05.2023
Emilgroup lancia i Project Awards 2023
+24.05.2023
La natura dell'abitare, al via il concorso di idee per architetti
+23.05.2023
In scadenza il Premio Driving Energy 2023
tutte le news concorsi +

Design Center 2023
Condizioni generali | Informativa PrivacyCookie  | Note Legali | Contatti/Assistenza | Lavora con noi | Pubblicit |  Rss feed
2001-2023 Edilportale.com Spa, P.IVA 05611580720 niscrizione ROC 21492 - Tutti i diritti riservati
Iscritta presso il Tribunale di Bari, Num.R.G. 1864/2020 Riproduzione riservata