Wallpaper

Serie H 1068 - Moon

Mezza Luna

Slim

nanoeX_office


SPECIALE MILANO DESIGN WEEK
SPECIALE MAISON&OBJET
SPECIALE LONDON DESIGN FESTIVAL
SPECIALE IMM COLOGNE
INTERVISTE - DESIGN TALKS

Cotto Etrusco

5VIE Design Week: il fil rouge è l'azione
Esposizioni-evento dal carattere performativo sottolineano la necessità di una ripartenza
Autore: cecilia di marzo
segnala ad un amico | versione stampabile
Dimensione testo  
08/09/2021 - L’ottava edizione di 5VIE Design Week rimarca la necessità di una ripartenza sotto il segno di nuovi valori, che siano di ispirazione per gli attori del futuro post-pandemico.
Gli eventi e le iniziative di 5VIE Design Week si articolano tra produzioni 5VIE, mostre ed installazioni con ospiti e partner, incontri, talk ed intrattenimento.

Le installazioni prodotte quest’anno da 5VIE seguono il fil rouge dell’azione. Si tratta di esposizioni-evento dall’imprescindibile carattere performativo, per sottolineare con forza la volontà di rimettersi in moto dopo il periodo di stasi, e per enfatizzare la dimensione fondamentale del qui ed ora, che nell’ultimo anno e mezzo è stata spesso messa in secondo piano dal dovunque e sempre della nuova normalità digitalizzata.

5VIE presenta quindi quattro designer di rilievo internazionale, il cui lavoro verrà declinato in maniera site-specific all’interno di altrettante installazioni-evento. Gli storici cortili e i bellissimi palazzi, che verranno aperti per l’occasione, saranno la cornice di esposizioni d’eccellenza.

Presso il SIAM, in via Santa Marta 18, ad esempio, sarà presente Richard Yasmine, architetto degli interni e designer del prodotto di origine libanese, che pur non potendosi muovere per essere fisicamente a Milano sarà collegato virtualmente dal suo studio per tutta la durata della manifestazione: un grande ledwall riporterà a grandezza naturale il designer, che ci accompagnerà nel suo mondo progettuale a cavallo tra fisico e digitale, presentando il progetto dal titolo “Il Viso del Mondo”.



Sempre il palazzo del SIAM sarà una delle venue principali della manifestazione e ospiterà, oltre alle produzioni 5VIE, cinque grandi mostre collettive di respiro internazionale tra cui un capitolo della doppia collettiva Roots to Matter – Matter to Dream, curata da 5VIE, con il lavoro di designer indipendenti e studi attivi a livello nazionale e internazionale.

Matter to Dream esplora il tema delle poetiche della materia; sono in mostra i lavori di Celo.1, studio fondato a Firenze da Costantino Gucci e Edward Ranieri, che lavora sulla creazione di oggetti e installazioni che giocano con il senso della prospettiva dello spettatore; Rou Materiaal, studio fondato a Ravenna nel 2013 da Marzia De Lorenzi e Monica Cortesi la cui ricerca e sperimentazione si concentrano su grandi tele di lino e su tavole in legno; Ceren Arslan, architectural designer di New York, il cui lavoro è caratterizzato dal suo amour fou per texture, materiali e modelli, che realizza paesaggi e architetture immaginarie dal forte impatto emotivo; la interior e product designer Martina Guandalini, italiana ma di base a New York, con il suo ultimo inedito lavoro, dal titolo Infinity Tables; il progetto Reiecta di Alberto Bellotti, dedicato alla ricerca sulle possibilità di risemantizzazione dei residui e degli scarti con un focus particolare sul marmo; e infine Marcella Trimarchi, designer e creativa siciliana che realizza con il suo progetto The Art Flower Maker una linea di oggetti di design ispirata al mondo floreale, naturale e della manifattura dei metalli di tradizione italiana.



Roots to Matter fa da contraltare a questa esposizione collettiva, ospitando nella sede di via Cesare Correnti 14 la riflessione sulla pratica del design nel suo legame con le radici, culturali e materiali, dei progettisti.
Esporranno studi di design operanti in Italia e all’estero: a livello nazionale, Studio Terre, studio d’arte sperimentale basato a Milano il cui lavoro è improntato sul ritorno alla terra e allo stile di vita mediterraneo che è intrinseco nella nostra storia e cultura; e Fornice Objects, progetto di Chiara Ravaioli in cui ogni pezzo nasce dall’incontro tra una tecnologia rapida, ripetibile e rigorosa e le mani, negoziando silenziosamente due elementi contraddittori; MATANG, duo franco-indiano nato da un incontro a Mumbai e composto da Lucien Dumas e Natasha Sumant, presenta una collezione profondamente ispirata all’artigianato di tradizione indiana; infine dall’Irlanda la designer Orla Reynolds, che nel suo lavoro si ispira all’immagine della casa come un palcoscenico, che presenterà un progetto grafico ispirato al lavoro di Eileen Gray.



A Palazzo Turati, ad esempio, torna Masterly che con la curatrice Nicole Uniquole presenta The Dutch in Milano 2021, realizzata con il sostegno dell’Ambasciata e del Consolato Generale del Regno dei Paesi Bassi in Italia. Sono esposti pezzi di design, arte, artigianato, moda, fotografia olandesi, spaziando dalle presentazioni di note aziende del settore attraverso quelle di designer già affermati, fino ad arrivare ai lavori dei nuovi talenti emergenti, oltre ad un palinsesto di eventi aperti al pubblico tra cui la lecture del visionario artista Daan Roosegaarde e il consueto Architect’s Breakfast con Francine Houben, co-fondatrice e Direttore Creativo di Mecanoo Architecten.

In via Cesare Correnti 14, headquarter di 5VIE, la curatrice Maria Cristina Didero interviene per curare l'esposizione-performance LOOKS LIKE MAGIC! del designer spagnolo Jorge Penadés, che propone l’utilizzo dello scarto tessile per dare vita a un nuovo materiale, mostrando tutte le fasi del processo in un laboratorio pop-up allestito per l’occasione.



La designer beneventana Sara Ricciardi propone una installazione-performance itinerante che reinterpreta la figura del venditore ambulante. Una postazione di lavoro mobile attraversa le vie del distretto portando fiori, poesie e panini barocchi ai visitatori, celebrando la gioia dell’incontro e del vivere in strada.




In Via S. Marta 18, Francesco Pace con il suo studio Tellurico, studio di design multidisciplinare specializzato nel design degli oggetti, dello spazio e delle installazioni basato a Eindhoven, presenta la performance Untitled 1B, secondo capitolo della serie di performance inaugurata l’anno scorso, per portare avanti la sua ricerca sul rapporto tra tempo, forme e processi, realizzando live una collezione di oggetti in legno.



 

  Scheda evento:
Mostra:
04-12/09 LOCATION VARIE. INFO POINT: VIA CESARE CORRENTI 14 - MILANO
5VIE DESIGN WEEK


Consiglia questa notizia ai tuoi amici
Inserisci un commento alla News

I vostri commenti sono preziosi. Condivideteli se pensate possano essere utili per tutti i lettori. Le vostre opinioni e le vostre osservazioni contribuiranno a rendere questa news pi� precisa e completa.

ULTIME NEWS SU EVENTI
21.09.2021
Palazzo Brancaccio: la nuova casa di Contemporary Cluster
21.09.2021
'Luce naturale', le fotografie di Gabriele Basilico e Luca Santiago Mora
17.09.2021
Giornate dell’architettura 2021 Alto Adige
� le altre news

  Scheda evento:
04-12/09 LOCATION VARIE. INFO POINT: VIA CESARE CORRENTI 14 - MILANO
5VIE DESIGN WEEK

 NEWS CONCORSI
+20.09.2021
'Desert Accommodation', progettare una guest house privata nel Sahara
+17.09.2021
Centralità Urbane 2021
+16.09.2021
Mediterranean Cultural Gate
+14.09.2021
Ex Carcere Santo Stefano-Ventotene: in scadenza il concorso per la riqualificazione
+02.09.2021
Al via la 10° edizione del concorso 'La Ceramica e il Progetto'
tutte le news concorsi +

Smart Home
Cotto Etrusco
Condizioni generali | Informativa PrivacyCookie  | Note Legali | Assistenza | Lavora con noi | Pubblicità |  Rss feed
© 2001-2021 Edilportale.com Spa, P.IVA 05611580720 n°iscrizione ROC 21492 - Tutti i diritti riservati
Iscritta presso il Tribunale di Bari, Num.R.G. 1864/2020 © Riproduzione riservata