SPECIALE MILANO DESIGN WEEK
SPECIALE MAISON&OBJET
SPECIALE LONDON DESIGN FESTIVAL
SPECIALE IMM COLOGNE
INTERVISTE - DESIGN TALKS

FORUMPISCINE

La mostra "Luigi Ghirri. The Marazzi Years 1975 – 1985"
Al Palazzo Ducale di Sassuolo, un nucleo inedito di fotografie di Ghirri racconta l'incontro e la collaborazione con Marazzi
Autore: ilaria galliani
segnala ad un amico | versione stampabile
Dimensione testo  
1. Ghirri_Marazzi_ph. He´ctor Chico_Andrea Rossetti 1. Ghirri_Marazzi_ph. He´ctor Chico_Andrea Rossetti
27/09/2021 - Dal 16 settembre al 31 ottobre 2021 un nucleo quasi completamente inedito di fotografie di Luigi Ghirri è il protagonista della mostra Luigi Ghirri. The Marazzi Years 1975 – 1985, a cura di Ilaria Campioli, al Palazzo Ducale di Sassuolo.

Il progetto, realizzato dalle Gallerie Estensi in collaborazione con l’Archivio Luigi Ghirri e Marazzi Group, viene presentato in occasione della 21° edizione del Festival Filosofia di Modena, Carpi e Sassuolo il cui tema – Libertà – ben rappresenta lo spirito della relazione decennale tra l’artista e l’azienda di ceramiche fondata negli anni Trenta.
 
Luigi Ghirri incontra Marazzi per la prima volta a Sassuolo nel 1975, in una fase personale di crescita e sperimentazione che ben dialoga con la direzione di ricerca e sviluppo dell’azienda, focalizzata in quegli anni su alcuni punti fondamentali come il colore, le dimensioni, l’internazionalizzazione. Ne nasce un sodalizio unico, nell’ambito del quale l’artista realizza un importante corpus di opere, quasi del tutto svincolate dai canoni dell’immagine pubblicitaria: una ricerca in cui la ceramica viene letta come superficie e spazio mentale, possibilità infinita di composizione, luce e colore.
 
Al piano terra del Palazzo Ducale di Sassuolo, trenta fotografie nate da questa straordinaria collaborazione e conservate per quasi quarant’anni negli archivi di Marazzi, vengono esposte negli spazi dell’ Appartamento dei Giganti riaperti al pubblico proprio in questa occasione: un camerino e due camere che affacciano su un imponente giardino all’italiana, decorate con quadrature prospettiche e fregi composti da cartigli, riquadri e due rilievi con Tritoni e Nereidi.

“Con la mostra celebriamo un aspetto poco noto ma di grandissimo fascino dell'opera di Luigi Ghirri, che fu personalità di riferimento della fotografia italiana del secondo Novecento" – dichiara Martina Bagnoli, Direttrice delle Gallerie Estensi –. "Questa mostra in collaborazione con Marazzi reitera il rapporto stretto e vincente che le Gallerie Estensi hanno con il territorio e con la fervida realtà imprenditoriale che caratterizza queste terre.”

Luigi Ghirri. The Marazzi Years 1975 – 1985 rivela quanto Ghirri abbia utilizzato la ceramica per approfondire temi e riflessioni a lui cari in quegli anni, come la funzione stessa della fotografia, il suo essere strumento per interrogare il mondo, per comprendere la percezione collettiva e condivisa, per analizzare l’architettura, la rappresentazione del paesaggio, l’illusione.

Il percorso espositivo si apre nel camerino dell’Appartamento con fotografie in cui la ceramica diventa griglia geometrica che definisce gli spazi, in cui sono protagonisti gli strumenti dell’apprendimento infantile – la lavagna, il pallottoliere, le matite colorate – accanto a quelli del gioco (la palla) e dell’immaginazione (un arcobaleno sorretto dall’ombra di una mano).

Accanto a queste immagini, nella sala successiva, quelle dedicate ad architetture ideali e frammenti di estetica classica dialogano nuovamente con griglie di piastrelle il cui effetto geometrico e straniante viene acuito dall’uso degli specchi e dei riflessi. Nell’ultima stanza miniature, cambi di prospettive, piccole illusioni ottiche si affiancano nuovamente alle griglie, in una continua interrogazione della visione e le sue mille declinazioni.

“Nella produzione realizzata per Marazzi, Luigi Ghirri inserisce il materiale ceramico all’interno di una riflessione più ampia sulla rappresentazione" – spiega Ilaria Campioli, curatrice della mostra –. "Le superfici entrano a far parte di quel sistema di misurazione e riduzione del mondo in scala così importante per l’autore in quegli anni. La combinazione dei diversi piani e le griglie gli permettono di approfondire la riflessione sulla conoscenza e sull’apprendimento, come fossero un foglio su cui imparare ogni volta a scrivere e disegnare.”
 
Grazie all’impegno di Marazzi e alla collaborazione con l’Archivio Luigi Ghirri, la mostra al Palazzo Ducale di Sassuolo – luogo simbolo del territorio in cui tutto è nato – è il fulcro di un’importante operazione di valorizzazione realizzata grazie alla condivisione di un’esperienza culturale unica, che aggiunge un tassello importante alla conoscenza dell’opera e della ricerca di un maestro assoluto della fotografia italiana.

Accanto alla mostra al Palazzo Ducale, il progetto Luigi Ghirri. The Marazzi Years 1975 – 1985 ha visto la pubblicazione di un prezioso volume omonimo non destinato alla vendita e la creazione di un sito di approfondimento – www.ghirri.marazzi.it – completamente dedicato a questa speciale produzione di Ghirri. Il percorso espositivo ha avuto un simbolico inizio con l’esposizione di un piccolo focus dedicato all’opera simbolo di questa operazione, ospitato nelle sale dei Musei Civici di Reggio Emilia in occasione dell’edizione 2021 del Festival Fotografia Europea; dopo Sassuolo la mostra, che ha un carattere itinerante, avrà uno sviluppo internazionale con una prima esposizione all’Istituto Italiano di Cultura di Parigi dal 10 novembre 2021, in occasione di Paris Photo.

Marazzi su Archiproducts


2. Ghirri_Marazzi_ph. He´ctor Chico_Andrea Rossetti


3. Ghirri_Marazzi_ph. He´ctor Chico_Andrea Rossetti


4. Ghirri_Marazzi_ph. He´ctor Chico_Andrea Rossetti


5. Ghirri_Marazzi_ph. He´ctor Chico_Andrea Rossetti

Consiglia questa notizia ai tuoi amici
  News sull'argomento
01/12/2022
Il gres porcellanato Marazzi decorativo e sostenibile
Toni neutri e vibranti danno vita a motivi floreali, botanici e pattern geometrici: la collezione di rivestimenti Poster

26/08/2022
Memoria by Marazzi: dalla ceramica marocchina alle maioliche del sud Italia
Il nuovo rivestimento 15x15 cm della collezione Crogiolo reinterpreta le tradizionali piastrelle in ceramica con superfici tridimensionali, giochi di luce e contrasti tra lucido e opaco

09/03/2022
Marazzi reinterpreta il fascino della pietra naturale
Quattro colorazioni, dai toni caldi ai più freddi. La nuova collezione Uniche si ispira alla tradizione mediterranea

14/02/2022
Colorato e materico: il nuovo rivestimento Marazzi
Texture tattili, nuance legate al mondo naturale, trame imperfette. Le superfici Chill vestono case, uffici e hotel con effetto cocooning

14/01/2022
Le nuove lastre in ceramica Marazzi nel formato 60x180
Concepite come ampie tele bianche, le superfici White Deco si animano di decori floreali multicolor, botanici e tropical

25/10/2021
Decorativo e contemporaneo: il grès concrete effect Marazzi
Il nuovo rivestimento Cementum riproduce l'effetto del cemento colato con una combinazione di grafiche, colori e formati

08/09/2021
L'allestimento Marazzi firmato Antonio Citterio + Patricia Viel per la MDW 2021
Uno spazio ibrido e conviviale "che celebra non la cucina ma il cucinare, non il soggiorno ma lo stare insieme"

11/08/2021
Il nuovo rivestimento Mystone Travertino by Marazzi
Dettagli e imperfezioni, morbidezza al tatto e profondità grafica: il gres reinterpreta il fascino del marmo

31/05/2021
Oltre, la collezione di doghe in gres porcellanato Marazzi
La naturalezza del rovere incontra l’innovazione tecnologica del brand per una nuova serie di rivestimenti indoor e outdoor

26/05/2021
Marazzi riscopre l'opera fotografica di Luigi Ghirri
Un inedito volume raccoglie una serie di fotografie conservate per decenni negli archivi dell’azienda emiliana

14/05/2021
Marazzi presenta il nuovo rivestimento in gres Rice
Una inedita interpretazione dei mattoncini maiolicati fatti a mano, densi di smalto, lucidissimi e imperfetti

20/04/2021
Le novità Marazzi nel Flagship store di Amburgo
Dalle grandi lastre in gres ai piccoli formati dal sapore artigianale, dai materiali high tech fino ai gres per l’outdoor



ULTIME NEWS SU ARCHIPRODUCTS NEWS
03.02.2023
03.02.2023
03.02.2023
Il design di Serena Confalonieri incontra le superfici HDSurface
le altre news

2. Ghirri_Marazzi_ph. He´ctor Chico_Andrea Rossetti
3. Ghirri_Marazzi_ph. He´ctor Chico_Andrea Rossetti
4. Ghirri_Marazzi_ph. He´ctor Chico_Andrea Rossetti
5. Ghirri_Marazzi_ph. He´ctor Chico_Andrea Rossetti
1
2
MARAZZI

1
2
3
4
5
6
 »
LUME
GRANDE MARBLE LOOK
VERO
THE TOP KITCHEN
THE TOP BATHROOM
THE TOP FURNISHING
ECLETTICA | Rivestimento
ECLETTICA | Piastrelle con superficie tridimensionale
GRANDE Stone Look
GRANDE Metal Look
1
2
3
4
5
6
 »

MARAZZI

 NEWS CONCORSI
+03.02.2023
Verso la chiusura il bando 'Biennale College Architettura 2023'
+01.02.2023
Un logo per la metropolitana di Napoli
+30.01.2023
Progettare un centro di documentazione per la casa popolare e operaia a Bologna
+27.01.2023
Al via la call internazionale SMACH 2023
+27.01.2023
Un “Giardino della Memoria” a Nardò, località di Santa Maria al Bagno
tutte le news concorsi +

San Valentino 2023
ADA 2022_discover the winners
FORUMPISCINE
Condizioni generali | Informativa PrivacyCookie  | Note Legali | Assistenza | Lavora con noi | Pubblicit |  Rss feed
2001-2023 Edilportale.com Spa, P.IVA 05611580720 niscrizione ROC 21492 - Tutti i diritti riservati
Iscritta presso il Tribunale di Bari, Num.R.G. 1864/2020 Riproduzione riservata