Waffle

Xchange

nanoeX_hotel

NEIUS

Italkero


SPECIALE MILANO DESIGN WEEK
SPECIALE MAISON&OBJET
SPECIALE LONDON DESIGN FESTIVAL
SPECIALE IMM COLOGNE
INTERVISTE - DESIGN TALKS

Terre Ossidate

Vaccino Covid, i padiglioni porteranno la firma di Stefano Boeri
1.500 gazebo allestiti nelle piazze: «Saranno il simbolo della rinascita del Paese dopo il buio della pandemia»
segnala ad un amico | versione stampabile
Dimensione testo  
14/12/2020 - Porterà la firma di Stefano Boeri e sarà un fiore, una primula, il simbolo della campagna dei vaccini anti-Covid-19, in partenza da metà gennaio. Dopo il parco del “cerchio rosso” sotto il nuovo ponte sul Polcevera a Genova, l’architetto milanese progetta ­– insieme a un team di consulenti e a titolo gratuito ­– un altro simbolo di rinascita per il nostro Paese.
Il concept architettonico e comunicativo della campagna di vaccinazione è stato presentato ieri da Boeri nel corso di una conferenza stampa con il commissario per l’emergenza Domenico Arcuri.
Una proposta integrata che prevede tre elementi: il logo della campagna e la sua declinazione; il progetto dei padiglioni temporanei da utilizzare per la somministrazione del vaccino nelle principali piazze italiane; e un agile totem informativo da localizzare nei luoghi pubblici.

“L’italia rinasce con un fiore” questo lo slogan che accompagna il simbolo e che sarà presente in tutta la campagna. "Sarà un simbolo molto forte ma anche molto semplice di rinascita del Paese – ha detto Boeri – il fiore è il segnale di inizio della primavera, emblema di serenità e rinascita”.
“Abbiamo provato ad immaginare un elemento che fosse in grado di contrastare la fragilità che ha colpito tutti noi in questo anno difficile e di sintetizzare due punti di forza: la scienza da un lato, che ci ha permesso oggi di avere un vaccino, e solidarietà sociale. Per comunicare un senso di serenità, rinascita e radicamento abbiamo scelto un elemento semplice come il fiore”
 
Per quanto riguarda il concept architettonico Boeri spiega: “Volevamo che l'architettura stessa trasmettesse questo concetto in modo immediato, non solo attraverso un'etichetta, e di qui l'idea di un padiglione a forma di fiore che dovrà rispondere a requisiti importanti: una pianta flessibile, smontabile facilmente, fatto di materiali riciclabili, autosufficiente dal punto di vista energetico, che rispondesse agli standard di riuso e replicabilità, oltre che di sicurezza e protezione".
“Questa è una prima idea già molto avanzata di come funzioneranno i padiglioni. Essi avranno un carattere molto importante anche dal punto di vista dell’autosufficienza energetica poiché saranno piccole architetture che, proprio come dei fiori, sfrutteranno l’azione del sole per autosostenersi e che useranno materiali naturali come il legno e i tessuti”, continua Stefano Boeri.

La struttura circolare del padiglione, smontabile e ri-assemblabile, poggerà su una pedana in legno prefabbricata utilizzata per la distribuzione degli impianti nelle sale interne. Lo scheletro portante sarà realizzato in legno strutturale. 
Il rivestimento esterno sarà realizzato con materiale tessile composto dall'accostamento di diversi materiali idrorepellenti, riciclabili e biodegradabili. 
La copertura ospiterà un sistema di pannelli fotovoltaici per la produzione di energia elettrica per soddisfare il fabbisogno dell’intero padiglione. 
Le partizioni interne degli spazi saranno realizzate con sistemi prefabbricati in tessuto, anch’essi caratterizzati da leggerezza, flessibilità, assorbimento acustico e trasparenza. 

L’organizzazione degli spazi interni del padiglione prevede sia gli spazi necessari per la somministrazione del vaccino che quelli per l’accettazione e l’attesa dopo la vaccinazione. Il nucleo centrale del padiglione circolare è invece adibito a zone di servizio per gli operatori (back office, deposito, spogliatoi, servizi igienici dedicati, etc). 
Gli elementi che caratterizzano il layout interno dei padiglioni verranno declinati anche nei punti di somministrazione individuati all’interno di strutture ed edifici già esistenti. 

"I primi ad essere vaccinati saranno, si aupica da metà gennaio, gli operatori sanitari e personale e ospiti delle Rsa", spiega Arcuri durante la conferenza. "Nella fase di massa  arriveremo a oltre 1500 gazebo a forma di fiore in tutta Italia dove verranno somministrate da marzo le dosi nella seconda fase della campagna per i vaccini anti Covid”. “I gazebo – hanno continuato – saranno collocati nelle piazze delle città, davanti agli ospedali e anche nei campi sportivi”.
 























Consiglia questa notizia ai tuoi amici
Inserisci un commento alla News

I vostri commenti sono preziosi. Condivideteli se pensate possano essere utili per tutti i lettori. Le vostre opinioni e le vostre osservazioni contribuiranno a rendere questa news pi� precisa e completa.
Commenti per questa notizia
SILVIA
Questi soldi avreste potuto destinarli per i ristori!!!
stefania
Semplicemente vergognoso !
Stefano
PERFETTO ! Ottima Idea.......Sperperiamo pure....Invece di ristrutturare i nostri ospedali e le nostre ASL (spesso in condizioni fatiscenti ) pagheremo (sicuramente a peso d'oro) prefabbricati smontabili e idrorepellenti di dubbia funzionalità costruiti e realizzanti da aziende di "dubbia" provenienza.
Pier Luigi
In base a quale gara di servizi o concorso è stato scelto l'architetto Boeri?
Repetto Enrico
Ottima idea

ULTIME NEWS SU ARCHITETTURA E DESIGN
15.10.2021
Londra si prepara all’apertura del nuovo campus del Royal College of Art a Battersea
14.10.2021
Il primo edificio per uffici di OMA in Giappone
13.10.2021
A Vilnius la ‘nuova’ stazione ferroviaria firmata Zaha Hadid Architects
� le altre news


EVENTI SU ARCHITETTURA E DESIGN
20/10/2021 - perugia
Green Table

21/10/2021 - online
Architetture sostenibili in Finlandia
Talk con K2S e ARKDT. I progetti di recupero dell’Helsinki Olympic Stadium e del Kuopio Museum
22/10/2021 - fiera milano, rho
HostMilano

� gli altri eventi
1
2
3
4
5
 NEWS CONCORSI
+14.10.2021
A Rovigo 'Designer Hackathon Urban Dataviz'
+13.10.2021
Mediterranean Cultural Gate: il bando scade il 15 novembre
+12.10.2021
Hangar Ticinum: trasformare lo storico Idroscalo di Pavia
+11.10.2021
Fontevivo (PR) riqualifica l’Ex Convento
+08.10.2021
'Colombarium', in chiusura le iscrizioni al contest di Bee Breeders
tutte le news concorsi +

CLASSE 300 EOS Smart
Design Center
ELIA
Condizioni generali | Informativa PrivacyCookie  | Note Legali | Assistenza | Lavora con noi | Pubblicità |  Rss feed
© 2001-2021 Edilportale.com Spa, P.IVA 05611580720 n°iscrizione ROC 21492 - Tutti i diritti riservati
Iscritta presso il Tribunale di Bari, Num.R.G. 1864/2020 © Riproduzione riservata