SPECIALE MILANO DESIGN WEEK
SPECIALE MAISON&OBJET
SPECIALE LONDON DESIGN FESTIVAL
SPECIALE IMM COLOGNE
INTERVISTE - DESIGN TALKS


Fornasetti incontra BITOSSI CERAMICHE
Gli oggetti fantasiosi in mostra a Parigi
segnala ad un amico | versione stampabile
Dimensione testo  

25/01/10 - Quando Barnaba Fornasetti, figlio di Piero (1913-1988), cinque anni fa, trovò quasi per caso una forma in gesso che suo padre aveva disegnato per un vaso tempo addietro, probabilmente non pensava che da un evento casuale potesse svilupparsi un progetto ed una collaborazione come quella che si è consolidata in questo arco temporale con Bitossi Ceramiche.
Dall'incontro fra Barnaba e l'Azienda è scaturita tanta progettualità e sintonia che si è deciso di applicare alla originaria forma di gesso il tema forse più identificativo del lavoro di Fornasetti: “Tema e Variazioni”, attivando una collaborazione che ha già prodotto  tre edizioni.

L'abilità produttiva di Bitossi Ceramiche e il potenziale creativo di Fornasetti si ritrovano oggi nei tanti pezzi della collezione, ognuno dei quali ben rappresenta il gioco infinito di combinazioni fra forma e grafica decorativa.
In ogni oggetto si esprime inoltre il potenziale magico che questo volto di donna, sospeso fra classicità e contemporaneità, ci rimanda con quello sguardo ammiccante e quel sorriso appena abbozzato: al “tema” ricorrente di una femminilità senza tempo su ogni vaso si è intervenuti, dapprima, con “variazioni” relative al colore, alla finitura, alla materia fino alle novità presentate per il 2010: in questa quarta edizione di “Tema e Variazioni” il nuovo non  si riferisce solo all'applicazione del tema decorativo ricorrente a forme d'uso anche diverse dai vasi, come lampade, complementi di arredo o teiere.
L'ulteriore aspetto di novità è costituito infatti dall'approfondimento della conoscenza delle tecniche legate alla tradizione ceramica di cui Barnaba Fornasetti si è potuto appropriare per mezzo di una intensa frequentazione del Museo, dell'Archivio e dei laboratori di Bitossi Ceramiche.
Per quasi tutte le novità la tiratura sarà limitata: una scelta dovuta alla reale difficoltà tecnica nel realizzare i pezzi a regola d'arte che però sembra cucita addosso al marchio Bitossi Ceramiche ed al suo buon design!


Bitossi by Flavia
VIA A. GRAMSCI, 16
50056 MONTELUPO FIORENTINO (FI)
T +39 0571 51403
F +39 0571 519281
www.bitossiceramiche.it
[email protected] 
 


Consiglia questa notizia ai tuoi amici
  News sull'argomento
04/04/2012
Bitossi Ceramiche, Symbolik Samples by Karim Rashid
Anteprima Salone del Mobile 2012


Inserisci un commento alla News

I vostri commenti sono preziosi. Condivideteli se pensate possano essere utili per tutti i lettori. Le vostre opinioni e le vostre osservazioni contribuiranno a rendere questa news pi� precisa e completa.

ULTIME NEWS SU ARCHITETTURA E DESIGN
07.12.2022
AGO Modena Fabbriche Culturali: all'ombra di un origami cinetico
06.12.2022
weber + winterle architetti vince il XVIII Premio Architettura Città di Oderzo
05.12.2022
Il nuovo centro logistico di Coulisse in Olanda sarà firmato Piuarch
� le altre news


EVENTI SU ARCHITETTURA E DESIGN
15/12/2022 - triennale milano
Neutralità climatica e città
Incontro sulla Dichiarazione di San Marino con Stefano Boeri e Norman Foster
16/12/2022 - galleria del cardinale colonna (piazza della pilotta 17a), roma
Festa dell’Architett* 2022
Festa dell’Architetto 2022
20/05/2023 - venezia
La Biennale di Venezia - 18. Mostra Internazionale di Architettura

� gli altri eventi
 NEWS CONCORSI
+07.12.2022
Al via il concorso di idee ‘STEP2Design’
+06.12.2022
1° Sardegna Design Award: prorogata la scadenza
+05.12.2022
Ri-disegnare il centro di Legnano
+01.12.2022
Tre nuovi concorsi di architettura per Amatrice
+30.11.2022
Al via il contest Wildlife Pavilions
tutte le news concorsi +

New Products 2022 
Condizioni generali | Informativa PrivacyCookie  | Note Legali | Assistenza | Lavora con noi | Pubblicità |  Rss feed
© 2001-2022 Edilportale.com Spa, P.IVA 05611580720 n°iscrizione ROC 21492 - Tutti i diritti riservati
Iscritta presso il Tribunale di Bari, Num.R.G. 1864/2020 © Riproduzione riservata