SPECIALE MILANO DESIGN WEEK
SPECIALE MAISON&OBJET
SPECIALE LONDON DESIGN FESTIVAL
SPECIALE IMM COLOGNE
INTERVISTE - DESIGN TALKS

Color Collection

BIG- Bjarke Ingels Group ‘colpisce ancora’ a Manhattan
La Freedom Plaza, destinata a cambiare ancora il volto dello skyline della Grande Mela, si ispira ai grandi Maestri dell’Architettura Moderna
Autore: cecilia di marzo
segnala ad un amico | versione stampabile
Dimensione testo  
BIG- BJARKE INGELS GROUP ‘COLPISCE ANCORA’ A MANHATTAN
23/02/2024 - L'East River di Manhattan avrà un nuovo polo civico e culturale. Si tratta della Freedom Plaza firmata dallo studio danese BIG-Bjarke Ingels Group, già autore di numerosi altri progetti come The Spiral e Via 57 West, che hanno modificato lo skyline della città di New York.
 
Il progetto prevede la realizzazione sul lungofiume di uno spazio aperto pubblico di quasi 2 ettari - circa la dimensione di Bryant Park - in un'area storicamente priva di spazi verdi, con un Museum of Freedom and Democracy all'interno del parco, alloggi a prezzi accessibili, due hotel, negozi, ristoranti e un'area di gioco sotterranea collegata agli hotel.
 
Progettata da BIG e sviluppata da Soloviev Group and Mohegan, Freedom Plaza sorge sul più grande appezzamento di terreno non edificato di Manhattan, un'area fronte fiume di 2,7 ettari a sud della sede delle Nazioni Unite nel quartiere Midtown East di Manhattan.
 
BIG ha progettato il museo, il podio e le quattro torri che incorniciano lo spazio verde pubblico progettato da OJB Landscape Architecture.
Due torri residenziali di 50 e 60 piani conteranno 1.325 appartamenti, di cui quasi il 40% sarà destinato ad alloggi a prezzo permanentemente agevolato.
Due torri alberghiere di 51 piani ospiteranno il primo hotel a cinque stelle Banyan Tree di New York e un hotel Mohegan, oltre a un centro conferenze e di intrattenimento.
 
Le torri di Freedom Plaza si allineano alla griglia ortogonale di Manhattan per estendere i corridoi visivi da Midtown verso est fino all'East River e al Queens.
Il progetto rispetta il celebre complesso delle Nazioni Unite a nord, aggiungendo al contempo elementi ludici e scultorei al lungofiume. Le due torri residenziali rendono omaggio agli edifici modernisti di New York degli anni Cinquanta e Sessanta, con facciate in vetro e alluminio a fasce collegate alla base da un podio che ospiterà un mercato alimentare e negozi. Le due torri dell'hotel, rivestite con una calda finitura metallica, si collegano in copertura, creando così un'unità visiva tra gli edifici.
 
"Quando Le Corbusier, Niemeyer e Harrison progettarono l'edificio del Segretariato delle Nazioni Unite, innestarono un'oasi di modernismo internazionale nella fitta griglia urbana di Manhattan, creando un parco sul fiume incorniciato da torri e padiglioni. A causa della natura del lavoro delle Nazioni Unite, l'accesso a quel parco - sebbene aperto a tutte le nazioni - rimane necessariamente limitato, per buone ragioni” dichiara Bjarke Ingels, fondatore e direttore creativo di BIG.  “Con il nostro progetto per Freedom Plaza, continuiamo a basarci su questi principi architettonici, unendo tre isolati della città per formare uno spazio verde pubblico che si estende dalla 1st Avenue all'affaccio sull'East River, creando un collegamento verde fino alla riva del fiume.
 
Il parco è delimitato da due coppie di torri, unite alla base o alla sommità e ciascuna delle quali incornicia una piazza d'angolo: una mostra la vita della città e l'altra forma una porta urbana dalla città al parco superiore e all'East River.
 
In equilibrio su un trespolo che domina il fiume, il Museo della Libertà e della Democrazia confina con le torri e celebra l'origine e l'evoluzione di una delle invenzioni di maggior impatto dell'umanità e la nostra continua lotta per costruire, mantenere e proteggere le istituzioni che la sostengono.
Siamo incredibilmente onorati ed entusiasti di far parte della squadra che può immaginare un nuovo importante spazio pubblico in questa grande città, di contribuire all'iconico skyline del lungofiume di Manhattan e di immaginare l'architettura del museo che celebra una delle più grandi invenzioni dell'umanità: la democrazia”.
 
Il verde pubblico
Gli edifici all'interno di Freedom Plaza sono collocati sul perimetro del sito per massimizzare lo spazio per gli spazi verdi a più livelli e universalmente accessibili progettati da OJB, che includono un'area giochi per bambini, una pista per cani e un prato per eventi con una bandella per ospitare eventi all'aperto. Il paesaggio è stato progettato per ospitare una copertura botanica autoctona e specie adatte al clima, con giardini che forniscono cibo e habitat per gli impollinatori durante tutto l'anno. Il programma di sculture e l'anfiteatro sotto il museo offriranno esperienze culturali ai visitatori e agli abitanti del quartiere, mentre i programmi educativi incentrati sulla flora autoctona e sulle pratiche sostenibili sottolineano l'impegno del parco verso la consapevolezza ambientale. Ristoranti, un mercato alimentare, spazi comunitari, un asilo nido e altri servizi fiancheggiano i bordi settentrionali e meridionali del parco.
 
"Freedom Plaza è un luogo in cui arte, gioco, cultura e natura si fondono per creare un'esperienza magica di parco di quartiere. La natura e l'energia vibrante della città si fondono qui, con una serie di stanze-giardino all'aperto, collegate da sinuosi percorsi sopraelevati, che offrono un'oasi verde in città. Siamo stati ispirati dall'idea che le persone potessero sperimentare sia momenti intimi di riposo e di connessione, sia panorami emozionanti e ampie vedute dell'East River e dello skyline che esprimono la grandezza della città". -Jim Burnett, fondatore di OJB Landscape Architecture.
 
Il Museo della Libertà e della Democrazia
Al centro dello spazio verde di Freedom Plaza si trova il Museo della Libertà e della Democrazia. Avendo la forma di un nastro di Möbius, il museo si snoda su sé stesso, consentendo percorsi pedonali all'aperto. Il museo forma una geometria infinita e a spirale sopra l'anfiteatro, come simbolo di unità, e prende spunto dal tradizionale teatro greco per ricordare coloro che hanno creato la democrazia migliaia di anni fa.
 
"Di solito gli sviluppi urbani di questa scala sono caratterizzati da un podio a più piani con parcheggi e servizi privati inaccessibili sul tetto del podio. Freedom Plaza, invece, si libera da questo stereotipo integrando, al di sotto del livello del suolo, tutti i programmi del podio, come il parcheggio, la vendita al dettaglio, la sala da ballo, il gioco e l'intrattenimento, il che ci permette di creare un generoso spazio verde accessibile a tutti". - Martin Voelkle, partner, BIG.

L’atrio “foresta”
Freedom Plaza si ispira ai molti celebri spazi pubblici duali interno-esterno di New York, tra cui il vicino Ford Foundation Center for Social Justice. All'arrivo, gli ospiti dell'hotel entrano in un "atrio foresta" pieno di luce che porta lo spazio pubblico esterno all'interno attraverso lucernari e fioriere galleggianti. Da questo atrio, gli ospiti possono accedere ai vari punti di ristoro, agli spazi per congressi ed eventi, alle strutture per il gioco d'azzardo e ai negozi a livello stradale. Per alleggerire ulteriormente il traffico, verrà creato un ingresso speciale alla struttura del resort sul lato della 41esima strada della proprietà.
 
Lo skybridge
Le due torri dell'hotel sono collegate da uno skybridge a sbalzo sull'angolo tra la 41esima Strada Est e la 1a Avenue. L'atrio dello skybridge presenta una spettacolare piattaforma panoramica a più piani con pavimento e soffitto in vetro e la Soloviev Foundation Art Gallery, mentre un’enorme piscina a sfioro - una delle più grandi piscine in copertura del Nord America - sarà posizionata sul tetto.
I servizi dell'hotel Banyan Tree, tra cui una spa e un centro benessere, ristoranti, bar e giochi d'azzardo privati, si trovano anche all'interno del ponte.
 
Freedom Plaza intende essere un progetto operativo a zero emissioni di carbonio. Il sito è stato progettato per utilizzare l'East River come pozzo di calore e come fonte di calore per integrare i sistemi di riscaldamento, raffrescamento e acqua calda sanitaria degli edifici, riducendo così la domanda di acqua potabile di 24,5 milioni di galloni all'anno. La captazione e la ritenzione delle acque piovane, così come gli alberi maturi del parco contribuiranno a ridurre l'effetto isola di calore urbana. Freedom Plaza utilizzerà, inoltre, un minimo del 20% di stazioni di ricarica per veicoli elettrici per il parcheggio in loco, con una capacità di giungere fino al 60%.
 
Freedom Plaza è stata progettata per soddisfare le esigenze del quartiere di avere più spazi verdi pubblici, una migliore connettività con il lungomare e un numero maggiore di alloggi a prezzi accessibili, creando al tempo stesso un centro di intrattenimento in città.
 

  Scheda progetto: Freedom Plaza
BIG | Bjarke Ingels Group - Image by Negativ
Vedi Scheda Progetto
BIG | Bjarke Ingels Group - Image by Bucharest Studio
Vedi Scheda Progetto
BIG | Bjarke Ingels Group - Image by Bucharest Studio
Vedi Scheda Progetto
BIG | Bjarke Ingels Group - Image by Bucharest Studio
Vedi Scheda Progetto
BIG | Bjarke Ingels Group - Image by Negativ
Vedi Scheda Progetto
BIG | Bjarke Ingels Group - Image by Bucharest Studio
Vedi Scheda Progetto
BIG | Bjarke Ingels Group - Image by Negativ
Vedi Scheda Progetto
BIG | Bjarke Ingels Group - Image by Bucharest Studio
Vedi Scheda Progetto
BIG | Bjarke Ingels Group - Image by Negativ
Vedi Scheda Progetto


Consiglia questa notizia ai tuoi amici

ULTIME NEWS SU ARCHITETTURA E DESIGN
17.05.2024
Una finestra oltre l'oceano per connettere l'umanità
16.05.2024
Emilio Ferro presenta l’installazione MIRACLE: un’esperienza fisica e al contempo mistica
16.05.2024
Al via l'ultima fase di trasformazione della Powerhouse di Sydney
le altre news


EVENTI SU ARCHITETTURA E DESIGN
22/05/2024 - genova
Genova BeDesign Week 2024

22/05/2024 - triennale milano, spazio agorà
(A new) Torre Velasca? I grattacieli milanesi tra storia e progetto

23/05/2024 - confcommercio milano - corso venezia, 47
VALORE EDILIZIA
Come portare in alto il valore del prodotto edile
gli altri eventi
  Scheda progetto:
BIG | Bjarke Ingels Group

Freedom Plaza

 NEWS CONCORSI
+14.05.2024
Napoli realizza il Nodo Intermodale Complesso di Garibaldi-Porta Est
+03.05.2024
Un Centro di Maternità in un’area rurale dell’Africa sub sahariana
+02.05.2024
I Premi Architetto/a Italiano/a e Giovane Talento dell'Architettura italiana 2024
+30.04.2024
Open call per il curatore del Padiglione Italia 2025
+29.04.2024
Lugano: ‘Starry Night Experience’ in cima al Monte Brè
tutte le news concorsi +

Interna
Condizioni generali | Informativa PrivacyCookie  | Note Legali | Contatti/Assistenza | Lavora con noi | Pubblicit� |  Rss feed
� 2001-2024 Edilportale.com Spa, P.IVA 05611580720 n�iscrizione ROC 21492 - Tutti i diritti riservati
Iscritta presso il Tribunale di Bari, Num.R.G. 1864/2020 � Riproduzione riservata