Tile of Spain Awards

Curve

VOG

BEAMS MONO-EL


SPECIALE MILANO DESIGN WEEK
SPECIALE MAISON&OBJET
SPECIALE LONDON DESIGN FESTIVAL
SPECIALE IMM COLOGNE
INTERVISTE - DESIGN TALKS


Studio Capitanio Architetti per la prima velostazione di Bergamo
Infrastruttura low tech reversibile e installazione urbana a servizio dei riders
Autore: cecilia di marzo
segnala ad un amico | versione stampabile
Dimensione testo  
08/09/2022 - Porta la firma dallo Studio Capitanio Architetti Bicity, la prima velostazione di Bergamo che sorge ai margini del centro storico in prossimità della stazione ferroviaria.
La struttura è stata ideata in attuazione alle politiche green rivolte alla mobilitaĚ€ ciclabile quale parte integrante del polo intermodale e della futura rigenerazione urbana dello scalo ferroviario di Porta Sud.
 
La nuova infrastruttura, low-tech, completamente reversibile, in cui la trasparenza diventa espressione di sicurezza e accessibilità, si inserisce sul lato orientale di Piazzale Marconi, riqualificato recentemente dall’architetta portoghese Ines Lobo.
 
L’obiettivo del progetto eĚ€ stato quello di introdurre un nuovo elemento integrato allo sviluppo contemporaneo della piazza, offrendo un centro di interscambio modale tra trasporto pubblico, mobilitaĚ€ pedonale e ciclistica.
132 biciclette sono accolte in un nuovo servizio ai cittadini e turisti assemblato a secco su una superficie già urbanizzata di soli 200 metri quadrati.
 
Il disegno compatto dell’edificio si sviluppa attraverso un impianto strutturale in carpenteria metallica. Il sistema di facciata perimetrale in vetro si sviluppa senza soluzione di continuità interrompendosi solo all’incontro del portale di ingresso all'edificio. La caratteristica principale dei prospetti eĚ€ data dalla mancanza di cornici di contenimento delle superfici vetrate sostituite da ancoraggi di tipo puntuale.
 
L’involucro trasparente durante il giorno fornisce alla velostazione un’illuminazione diffusa e naturale mentre la sera le conferisce un ruolo accentratore, illuminandosi come una vera e propria “lanterna”.
 
Le esigue necessitaĚ€ energetiche dell’edificio vengono assorbite dai pannelli fotovoltaici posti in copertura conferendo all’intervento la piena autosufficienza.
L’edificio eĚ€ concepito come architettura circolare e reversibile; tutti i materiali sono riutilizzabili o riciclabili e l’edificio può essere facilmente disassemblato e ricollocato in altra sede.
 
Le componenti strutturali in acciaio sono smaltate di colore bianco cosiĚ€ come le serigrafie monocromatiche dedicate al branding della struttura, rendendo non solo efficace la comunicazione dell’edificio, ma integrandosi all’approccio monomaterico dell’impianto. È in questo modo che convivono nella struttura sia un forte senso di identità che di leggerezza.
 
Particolare attenzione eĚ€ stata posta alla gestione della velostazione in cui si è reso completamente automatizzato il servizio ai riders mediante l’utilizzo di un sistema di accessi tramite badge e sistemi pneumatici di innalzamento dei portabiciclette posti su due livelli.
 
“La sfida dello studio” commenta Remo Capitanio, “eĚ€ stata quella di intervenire con delicatezza in un ambito sensibile della cittaĚ€. Interpretando i temi della mobilitaĚ€ dolce per realizzare non solo un nuovo servizio facilmente accessibile e sicuro, ma anche uno spazio emozionale che ravviva la piazza e i suoi fruitori a fine giornata.”

  Scheda progetto: Bicity | Velostazione
Stefano Tacchinardi
Vedi Scheda Progetto
Stefano Tacchinardi
Vedi Scheda Progetto
Stefano Tacchinardi
Vedi Scheda Progetto
Stefano Tacchinardi
Vedi Scheda Progetto
Stefano Tacchinardi
Vedi Scheda Progetto
Stefano Tacchinardi
Vedi Scheda Progetto
Stefano Tacchinardi
Vedi Scheda Progetto
Stefano Tacchinardi
Vedi Scheda Progetto
Stefano Tacchinardi
Vedi Scheda Progetto
Stefano Tacchinardi
Vedi Scheda Progetto


Consiglia questa notizia ai tuoi amici
Inserisci un commento alla News

I vostri commenti sono preziosi. Condivideteli se pensate possano essere utili per tutti i lettori. Le vostre opinioni e le vostre osservazioni contribuiranno a rendere questa news piďż˝ precisa e completa.
Commenti per questa notizia
Giancarlo Brunelli
Eppur qualcosa si muove a favore dell'uso della bicicletta
Giancarlo Brunelli
Eppur qualcosa si muove a favore dell'uso della bicicletta
Giancarlo Brunelli
Eppur qualcosa si muove a favore dell'uso della bicicletta

ULTIME NEWS SU ARCHITETTURA E DESIGN
05.10.2022
Nazioni Unite: architetti, ingegneri e urbanisti uniti sotto il segno della sostenibilitĂ 
04.10.2022
Milano: la storica fabbrica tessile di via Sassetti diventa workhub
30.09.2022
Si concludono i lavori di The Valley, “il miglior grattacielo del mondo”
ďż˝ le altre news


EVENTI SU ARCHITETTURA E DESIGN
07/10/2022 - complesso di san domenico maggiore vico san domenico maggiore 18, napoli (italia)
Edit Napoli 2022
Fiera del design editoriale e d’autore
07/10/2022 - studio trisorio, via carlo poerio 116, napoli
Colore di base

11/10/2022 - camera – centro italiano per la fotografia, torino
Robert Doisneau

ďż˝ gli altri eventi
  Scheda progetto:
Studio Capitanio Architetti

Bicity | Velostazione

 NEWS CONCORSI
+05.10.2022
Wood Architecture Prize by Klimahouse: candidature fino al 6 gennaio 2023
+28.09.2022
Greening the Industrial City: un parco industriale lungo il corso d'acqua naturale di Houston
+28.09.2022
Al via Art Cathedral, il nuovo concorso di idee di YAC
+26.09.2022
Piazza Armerina: percorsi e accessibilitĂ  nel centro storico
+21.09.2022
GaudĂ­ La Coma Artists' Residences
tutte le news concorsi +

Condizioni generali | Informativa PrivacyCookie  | Note Legali | Assistenza | Lavora con noi | Pubblicitŕ |  Rss feed
© 2001-2022 Edilportale.com Spa, P.IVA 05611580720 n°iscrizione ROC 21492 - Tutti i diritti riservati
Iscritta presso il Tribunale di Bari, Num.R.G. 1864/2020 © Riproduzione riservata