SPECIALE MILANO DESIGN WEEK
SPECIALE MAISON&OBJET
SPECIALE LONDON DESIGN FESTIVAL
SPECIALE IMM COLOGNE
INTERVISTE - DESIGN TALKS

Olimpia

Un piccolo fabbricato agricolo diventa ‘Il Rifugio del Gelso’
A25 architetti reinterpreta in chiave contemporanea gli antichi paramenti murari delle vecchie cascine
Autore: rossana vinci
segnala ad un amico | versione stampabile
Dimensione testo  
Ph. © Marcello Mariana Ph. © Marcello Mariana
20/10/2021 - Lo studio A25 architetti trasforma un piccolo fabbricato agricolo a servizio dei terreni circostanti in alta Brianza nel ‘Rifugio del Gelso’, un luogo che assolve la funzione di deposito e fienile e allo stesso tempo di uno spazio conviviale.

Il territorio in cui sorge Rifugio del Gelso è stato caratterizzato fin dagli inizi del ‘900 dalla produzione della seta e dall’allevamento del gelso, il cui fogliame veniva impiegato come alimento per i bachi da seta. Negli ultimi cinquant’anni l’edificio è stato utilizzato come ricovero attrezzi e fienile e adattato e rimaneggiato secondo le esigenze del tempo, spesso con materiali che non hanno mai conferito particolari qualità. 

In questa piccola architettura ritrovata trascorre gran parte del suo tempo il proprietario, un operaio che dopo una vita passata lavorando ora ha reso questo luogo la sua vita, trovando sempre occasione di scambiare quattro chiacchiere coi passanti, e facendo diventare il Rifugio un insolito luogo di incontro.
Una volta ripulito lo stabile di tutti i materiali di risulta utilizzati, l'edificio è caratterizzato da una struttura molto semplice in cemento “magro”, ripulita poi nella parte sottostante, mentre nella parte sovrastante a sostituzione dei tamponamenti precari è stato realizzato un nuovo paramento murario con mattoni di cemento. Il progetto risponde all’esigenza del proprietario di aver una parte di deposito/fienile al piano superiore e uno spazio più conviviale, oltre che di ricovero attrezzi, al piano terra di diretto accesso al sentiero posto dinanzi. 

Entrando si trova un vero e proprio rifugio "arredato": un piccolo tavolo con delle sedie attorno e una sola finestra a inquadrare il paesaggio circostante. Un luogo intimo, privato, quasi segreto. 
Al piano superiore invece lo spazio è adibito a deposito per l'attrezzatura agricola. Se un tempo l'edificio era stato tamponato con materiali di risulta, ora vengono impiegati mattoni di cemento. Il progetto reinterpreta in chiave contemporanea gli antichi paramenti murari dei grigliati a croce utilizzati nelle vecchie cascine e nei vecchi fienili. Ad oggi il Rifugio viene utilizzato come ricovero attrezzi e deposito di piccole “balle di fieno” già essiccate: ecco perché non è stato necessario un paramento murario forato o quasi interamente aperto, adatto invece all’essiccazione del fieno.  
 
I materiali sono lasciati grezzi, semplici ed autentici, come lo era già la porzione esistente al piano terra. Mattoni in cemento per i tamponamenti della parte alta, legno di abete per il tetto, coppi in laterizio e lamiera grezza per i canali e i pluviali. 
 
“La porta esistente in lamiera è stata verniciata in color ottone, a sottolineare il valore prezioso di questo piccolo Rifugio per il signor Benvenuto, e a indicare che dietro quella porta esiste un legame affettivo, una storia e tutte quelle storie che ancora abbiamo il dovere di ricordare perché sono esse stesse la storia di ognuno di noi”, raccontano i fratelli Francesco e Paolo Manzoni fondatori dello studio A25 architetti.

  Scheda progetto: The Mulberry Refuge
Marcello Mariana
Vedi Scheda Progetto
Marcello Mariana
Vedi Scheda Progetto
Marcello Mariana
Vedi Scheda Progetto
Marcello Mariana
Vedi Scheda Progetto
Marcello Mariana
Vedi Scheda Progetto
Marcello Mariana
Vedi Scheda Progetto
Marcello Mariana
Vedi Scheda Progetto
Marcello Mariana
Vedi Scheda Progetto
Marcello Mariana
Vedi Scheda Progetto
Marcello Mariana
Vedi Scheda Progetto


Consiglia questa notizia ai tuoi amici
Inserisci un commento alla News

I vostri commenti sono preziosi. Condivideteli se pensate possano essere utili per tutti i lettori. Le vostre opinioni e le vostre osservazioni contribuiranno a rendere questa news pi� precisa e completa.
Commenti per questa notizia
Franzl
Buongiorno, venite in Val Belluna! Di edifici simili ne vedrete in moltitudine! Si chiama architettura spontanea, Non occorre rivolgersi ad uno studio di architettura dal nome altisonante ma poco attento alle scelte appunto dell'architettura spontanea! Per piacere, siamo seri!
Franzl
Buongiorno, venite in Val Belluna! Di edifici simili ne vedrete in moltitudine! Si chiama architettura spontanea, Non occorre rivolgersi ad uno studio di architettura dal nome altisonante ma poco attento alle scelte appunto dell'architettura spontanea! Per piacere, siamo seri!
Franzl
Buongiorno, venite in Val Belluna! Di edifici simili ne vedrete in moltitudine! Si chiama architettura spontanea, Non occorre rivolgersi ad uno studio di architettura dal nome altisonante ma poco attento alle scelte appunto dell'architettura spontanea! Per piacere, siamo seri!
Franzl
Buongiorno, venite in Val Belluna! Di edifici simili ne vedrete in moltitudine! Si chiama architettura spontanea, Non occorre rivolgersi ad uno studio di architettura dal nome altisonante ma poco attento alle scelte appunto dell'architettura spontanea! Per piacere, siamo seri!
maria carella
Amici; I veri esseri umani sono coloro che sanno venire in aiuto ai loro simili quando soffrono. Quest'uomo mi ha fatto un prestito di 45.000eur senza il tutto complicarmi la macchia al livello dei documenti che chiedono le banche in occasione delle domande di prestito. Ho deciso oggi di testimoniare nel suo favore voi potete contattarlo per E-mail: [email protected]
maria carella
Se ho trovato il sorriso è grazie al sig. Virgolino Claudio che ho ricevuto un prestito di 45.000eur, e due dei miei colleghi hanno anche ricevuto prestiti di quest'uomo senza alcune difficoltà. È con il sig. Virgolino Claudio, che la vita il mio sorrida nuovamente è un uomo di cuore semplice e molto comprensivo. Ecco il suo e-mail: [email protected]
maria carella
Se ho trovato il sorriso è grazie al sig. Virgolino Claudio che ho ricevuto un prestito di 45.000eur, e due dei miei colleghi hanno anche ricevuto prestiti di quest'uomo senza alcune difficoltà. È con il sig. Virgolino Claudio, che la vita il mio sorrida nuovamente è un uomo di cuore semplice e molto comprensivo. Ecco il suo e-mail: [email protected]

ULTIME NEWS SU CASE & INTERNI
24.11.2021
Una notte a Villa Balbiano, la dimora storica di "House of Gucci"
23.11.2021
Dormire nell’alloggio Airbnb più alto d’Europa?
22.11.2021
A Milano 80mq dal mix classico e contemporaneo
le altre news

  Scheda progetto:
a25architetti

The Mulberry Refuge

 NEWS CONCORSI
+26.11.2021
Cosentino presenta la 16a edizione della Cosentino Design Challenge
+26.11.2021
In scadenza il concorso 'Hangar Ticinum'
+25.11.2021
Esperimenti Architettonici lancia Abitare Circolare
+24.11.2021
'Milan Navigli Canal Challenge'
+23.11.2021
Livorno: concorso per il restauro urbano di via Grande
tutte le news concorsi +

Black Week promo
Design Center
Barrisol Clim
Condizioni generali | Informativa PrivacyCookie  | Note Legali | Assistenza | Lavora con noi | Pubblicit |  Rss feed
2001-2021 Edilportale.com Spa, P.IVA 05611580720 niscrizione ROC 21492 - Tutti i diritti riservati
Iscritta presso il Tribunale di Bari, Num.R.G. 1864/2020 Riproduzione riservata