nanoeX_hotel

Italkero

NEIUS

Xchange

Waffle


SPECIALE MILANO DESIGN WEEK
SPECIALE MAISON&OBJET
SPECIALE LONDON DESIGN FESTIVAL
SPECIALE IMM COLOGNE
INTERVISTE - DESIGN TALKS

Terre Ossidate

Il mondo immaginifico di Salvatori in scena a Milano
Gabriele Salvatori racconta i nuovi progetti 2021, tra villaggi archetipici e omaggi alla tradizione italiana. La videointervista di Archiproducts
Autore: ilaria galliani
segnala ad un amico | versione stampabile
Dimensione testo  
Gabriele Salvatori_portrait Gabriele Salvatori_portrait
24/09/2021 - In occasione della Milano Design Week 2021, Salvatori ha riallestito le stanze dello storico showroom in via Solferino per presentare nuovi prodotti e collezioni. Tra villaggi archetipici e omaggi alla tradizione italiana, lo spazio si è trasformato in immaginifico strumento espositivo, ospitando nuove declinazioni del marmo Salvatori, risultato di collaborazioni inedite, come quella con Patricia Urquiola e Stephen Burks, e partnership ormai consolidate, tra cui Piero Lissoni e Elisa OssinoTra le altre novità, l’inaugurazione della nuova boutique in via Palermo, uno spazio su strada dedicato alla vendita al dettaglio e realizzato e pensato per dare evidenza a tutta la Home Collection. Gabriele Salvatori, CEO e direttore creativo dell'azienda, ci ha raccontato in una videointervista l'ispirazione e la poetica di ogni nuovo progetto.

The Village

La Milano Design Week 2021 è stata la prima occasione per presentare insieme tutte le sculture che compongono uno dei piu` recenti e importanti progetti di Salvatori, la collezione The Village.

The Village e` una collezione particolarmente sentita, ideata e sviluppata in prima persona da Gabriele Salvatori. Frutto degli eventi del 2020, questo progetto nasce da due grandi realizzazioni: la riscoperta della casa come estensione del proprio essere, e non semplice luogo di passaggio, e il capire come tutto il mondo sia in realta` una grande e coesa comunita`.

 

Per dargli forma, Gabriele Salvatori ha deciso di chiamare e coinvolgere personalmente nel progetto artisti di fama internazionale, e provenienti dagli angoli piu` disparati del pianeta, affinche´ sviluppassero il loro concept di casa ideale e infondessero in ognuna delle piccole case che compongono il villaggio un frammento della loro essenza. Hanno contribuito a questo importante progetto Patricia UrquiolaYabu PushelbergRodolfo DordoniKengo KumaJohn PawsonElisa Ossino e Vincent Van Duysen.

L’insieme delle miniature crea un villaggio archetipico, perfetta immagine di quello globale: gli influssi culturali di ogni singolo artista si riflettono nella scultura che ha sviluppato, restituendo al caseggiato la stessa multiculturalita` che caratterizza la nostra realta`.

 

Elisa Ossino, Spaghetti

Dalla rinnovata partnership tra Salvatori e Elisa Ossino, nasce il progetto Spaghetti. Una collezione che comprende oltre ad una nuova insolita texture, anche una serie di rubinetti dalla precisione orafa.

La finitura Spaghetti omaggia con dolcezza la grande tradizione italiana: la sezione dei volumi che la compongono corrisponde infatti precisamente a quella dei tipici spaghetti, richiamo iconico all’italianita`. Un motivo ondulato dalla precisione infinitesimale.

 

Ad accompagnarla una linea di rubinetti studiata per complementare alla perfezione il rivestimento. Ogni rubinetto e` composto da una piccola ghiera metallica circolare, che riprende, con precisione e in scala, l’ondulatura della texture. All’interno della ghiera, viene inserito con rigorosa precisione artigianale, un inserto della stessa pietra che riveste la parete su cui il rubinetto appoggia: in questo modo, il rubinetto sembra quasi sparire nella pietra, completamente mimetizzato. 

 

Patricia Urquiola, collezione Taula

Dalla recente collaborazione con Patricia Urquiola nasce una collezione di dining e coffee table dall’ispirazione ancestrale: il nome scelto, Taula, e` omaggio agli imponenti megaliti ritrovati sull’isola di Minorca.

Il design dei tavoli richiama all’istante il misticismo che contraddistingue questo importante sito archeologico: il forte contrasto tra la lavorazione a massello e le curve sinuose della struttura, unite a un supporto in metallo nascosto dalle ombreggiature, crea un'illusione ottica, che sembra far fluttuare il piano sul suo sostegno.

 

I tavoli che compongono la collezione sono quattro, ciascuno declinato in tre diversi materiali e colorazioni: due tipologie di dining table, quadrati o rettangolari, e due coffee table, rettangolari o circolari. Tra i materiali scelti, sono protagoniste alcune delle pietre piu` distintive di Salvatori: l'intramontabile Bianco Carrara, la profonda Pietra d’Avola, il caldo Crema d’Orcia e l’esclusivo Gris du Marais®.

 

Piero Lissoni, Lost Stones Texture e Edo Collection

Ad arricchire il lungo sodalizio che lega Piero Lissoni a Salvatori nascono due nuove avventure: la texture Lost Stones e la nuova collezione di accessori bagno Edo.

 

Il progetto Lost Stones nasce nel 2019 con l'obiettivo di recuperare e riutilizzare tutto cio` che e` possibile, ridonandogli nuovo lustro e vita. Il punto di partenza di questo cammino e` stato proprio capire come dare un nuovo destino a marmi e pietre compromessi dal tempo. Per farlo, Piero Lissoni si e` ispirato alla preziosa arte giapponese del Kintsugi, una disciplina antica, che individua nella distruzione di un oggetto una nuova rinascita, ed evidenzia e riqualifica i segni del tempo che passa, riparando gli strappi con l’oro.

 

Gabriele Salvatori e Piero Lissoni iniziarono quindi a visitare magazzini sparsi per tutta l’Italia, riuscendo a recuperare marmi dal valore storico inestimabile: trovarono, ad esempio, gli stessi marmi usati nel famoso Padiglione di Barcellona di Mies Van Der Rohe e nella cattedrale parigina di Notre Dame.

Nella collezione Lost Stone ogni frattura o imperfezione viene riparata artigianalmente con l’utilizzo di una resina dorata. La nuova texture riprende il concetto originale e lo amplifica, creando una finitura dalle caratteristiche rivoluzionare: un rivestimento, a parete o pavimento, non prodotto in serie e in formati standard, ma pensato e sviluppato completamente su misura. La dimensione di ogni lastra sara` studiata con precisione millimetrica sull’ambiente da arredare, e sul tipo di pietra da lavorare.

 

Il fascino per l’Oriente prosegue anche nella nuova collezione di accessori bagno sviluppata da Salvatori e Piero Lissoni. Il nome scelto e` un omaggio alle origini del Giappone contemporaneo: Edo e` il nome antico della citta` di Tokyo, un piccolo villaggio di pescatori che e` riuscito a diventare il centro nevralgico dell’intera nazione.

Il design della collezione, composta da portasalviette, freestanding e a parete, e portarotoli, omaggia l’intrinseca serenita` orientale con un design che catapulta nel paese del Sol Levante: ne sono un esempio i portasalviette, che ricordano all’istante le linee di una Katana, la tradizionale spada a lama curva dei colti guerrieri samurai. Tramite l’utilizzo di legno di noce canaletto, pietra naturale e alluminio anodizzato, la linea Edo da` vita a dei complementi destinati a diventare iconici nella categoria dell’arredo bagno.

 

Stephen Burks, Friends & Neighbors

Tra le nuove collaborazioni di Salvatori spicca il contributo del designer newyorkese Stephen Burks. Seguendo la sua visione pluralistica di un design che includa tutte le prospettive culturali, Stephen Burks ha sviluppato con Salvatori degli specchi dal valore scultoreo.

Denominati Friends, nella versione da tavolo, e Neighbors, nella versione a parete, questi elementi sfruttano la grande palette di colori che la pietra naturale regala, per ricreare un design che unisce sapientemente a un’estetica contemporanea tutto il valore delle antiche tradizioni tribali: marmi come Giallo Siena, Rosso Francia, Verde Guatemala, Bianco Carrara, Silk Georgette® e Nero Marquinia si uniscono per dare vita a questi specchi-maschera multicolore.

 

Realizzati entrambi in doppia versione, ovale o circolare, questi specchi si ricollegano all’istante alle origini dell’artista e regalano alla solidita` della pietra naturale un’atmosfera di fascino e mistero.

 

La nuova vetrina Salvatori

Una delle grandi novita` Salvatori in occasione della Milano Design Week 2021 e` l’apertura di un nuovo punto vendita, la Salvatori Boutique. Situato a pochi passi dall’ormai storico Showroom, il nuovo negozio, progettato dallo Studio Lissoni & Partners e con lo styling curato dallo Studio Ossino, si pone come negozio retail al 100%, dedicato alla Home Collection di Salvatori.

Protagonista indiscussa la Pietra d’Avola, scelta per donare profondita` al pavimento, in Stone Parquet, e alle pareti, in una molteplicita` di texture, tra cui CNC, Plisse´ e l’inconfondibile Lithoverde®.

 

Salvatori su Archiproducts



Salvatori, The Village


Salvatori, The Village


Salvatori, Spaghetti + The Village


Salvatori, Spaghetti


Salvotori, Taula dining table


Salvatori, Taula coffee table


Salvatori, Lost Stones


Salvatori, Lost Stones


Salvatori, Lost Stones


Salvatori, Lost Stones


Salvatori, Spaghetti + Neighbors + Friends

Consiglia questa notizia ai tuoi amici
  News sull'argomento
16/04/2021
ADA 2021: il premio per i designer è un monolite in marmo nero
L’oggetto scultoreo destinato ai designer dei prodotti vincitori è prodotto da Salvatori su progetto di Michael Anastassiades

13/04/2021
Le casette in miniatura Salvatori, un villaggio immaginario e multiculturale
L'abitare contemporaneo visto dagli occhi di designer internazionali: il progetto The Village

10/03/2021
Ridare nuova vita alle pietre naturali di scarto
Il progetto Lost Stones creato da Salvatori e Piero Lissoni

13/11/2020
Salvatori e Anastassiades per gli Archiproducts Design Awards 2020
Un monolite in marmo ispirato al logo ADA: il nuovo premio dedicato ai designer

07/09/2020
ADA 2020. Anastassiades e Salvatori per il premio ai Designer
La pietra naturale asseconda la matita del designer cipriota per un oggetto-icona all’insegna della leggerezza

30/06/2020
Lithoverde: il marmo è sostenibile
Salvatori racconta com'è nato il rivestimento composto da scarti di lavorazione


Inserisci un commento alla News

I vostri commenti sono preziosi. Condivideteli se pensate possano essere utili per tutti i lettori. Le vostre opinioni e le vostre osservazioni contribuiranno a rendere questa news pi� precisa e completa.

ULTIME NEWS SU DESIGN NEWS
21.10.2021
GTV arreda il nuovo bookshop della Reggia di Venaria
21.10.2021
I rivestimenti effetto resina Milano Mood di FAP ceramiche
21.10.2021
Poltrona Frau per il progetto 'Quirinale Contemporaneo'
� le altre news

Salvatori, The Village
Salvatori, The Village
Salvatori, Spaghetti + The Village
Salvatori, Spaghetti
Salvotori, Taula dining table
Salvatori, Taula coffee table
Salvatori, Lost Stones
Salvatori, Lost Stones
Salvatori, Lost Stones
Salvatori, Lost Stones
Salvatori, Spaghetti + Neighbors + Friends
Salvatori, Spaghetti + Friends
Salvatori Boutique
Salvatori Boutique
Salvotori, Taula dining table
Salvotori, Taula dining table
Salvatori, Taula coffee table
Salvatori, The Village + Taula coffee table
Salvotori, Taula dining table
Salvatori, Lost Stones
Salvatori, Lost Stones
Salvatori, The Village
1
2
3
4
5
6
7
8
SALVATORI

1
2
3
4
5
6
 »
BALNEA | Lavabo freestanding
ELLIPSE | Mortaio e pestello
ELLIPSE | Recipiente
ELLIPSE | Vassoio
ELLIPSE | Sale e pepe
ELLIPSE | Sottobicchiere
ELLIPSE | Glacette
ELLIPSE | Portasapone
ELLIPSE | Portafrutta
ELLIPSE | Recipiente salse
1
2
3
4
5
6
 »

SALVATORI

 
+21.10.2021
GTV arreda il nuovo bookshop della Reggia di Venaria
+21.10.2021
I rivestimenti effetto resina Milano Mood di FAP ceramiche
+21.10.2021
Poltrona Frau per il progetto 'Quirinale Contemporaneo'
+21.10.2021
Il tappeto Carpet Edition si ispira ai colori e alla natura invernale
+21.10.2021
Gli arredi Mentemano per il progetto Cluster Apartamento
tutte le news concorsi +

CLASSE 300 EOS Smart
Design Center
ELIA
Condizioni generali | Informativa PrivacyCookie  | Note Legali | Assistenza | Lavora con noi | Pubblicità |  Rss feed
© 2001-2021 Edilportale.com Spa, P.IVA 05611580720 n°iscrizione ROC 21492 - Tutti i diritti riservati
Iscritta presso il Tribunale di Bari, Num.R.G. 1864/2020 © Riproduzione riservata