Formani

Ubikubi

Take me Home

Agena

Dental Art


SPECIALE MILANO DESIGN WEEK
SPECIALE MAISON&OBJET
SPECIALE LONDON DESIGN FESTIVAL
SPECIALE IMM COLOGNE
INTERVISTE - DESIGN TALKS

Messe Frankfurt

Sextantio porta in Africa il modello di Abruzzo e Basilicata
Progetto ‘Capanne’: recuperare l’elemento antropologico locale per un nuovo modello di turismo sostenibile
Autore: rossana vinci
segnala ad un amico | versione stampabile
Dimensione testo  
© Sextantio © Sextantio
26/11/2019 - Recuperare e far rivivere i luoghi dimenticati tramite modelli di alberghi diffusi che vadano contro il turismo omologato. Questa la mission di Daniele Kihlgren e della sua associazione no profit Sextantio già attiva in Italia con il recupero delle case in pietra in Abruzzo e in Basilicata con lo scopo di trarre profitto dalla conservazione dei luoghi anziché, come troppo spesso accade, dalla loro devastazione.

L’idea identitaria che ha guidato i progetti nel borgo di Santo Stefano di Sessanio e ai Sassi di Matera vuole essere riproposta con la medesima filosofia in un altro luogo della marginalità, l’Isola Nkombo, un’isola di confine in territorio Rwandese, abitata per lo più da popolazioni congolesi dediti alla pesca, agricoltura e pastorizia di puro sostentamento. 



L'obiettivo è quello di far rivivere capanne di fango e terra destinate ad ospitare turisti di tutto il mondo. Rispetto al tipico resort africano, l’elemento antropologico locale diventa punto di partenza e riferimento intorno al quale gira questo nuovo modello di ospitalità. 

“Sull’isola di Nkombo costruiremo delle capanne a 2mila euro l’una, quando la camera di un resort ne costa in media tra i 50 e i 65 mila, ma si porta dietro sempre un’idea di finto e di omologato, sono architetture tutte uguali che non tengono conto del contesto in cui si trovano” – afferma Daniele Kihlgren, come riporta il Corriere.



Il progetto per le capanne prende avvio dal materiale presente nel Museo Etnografico della capitale francofona del Rwanda, Butare, museo appartenuto al Re del Belgio e oggi proprietà dello stato Rwandese, ma ad un primo sguardo queste capanne non sono così dissimili da tante altre che si trovano nelle montagne della foresta equatoriale.
La zona dove sono collocate le capanne è quella all'estremità settentrionale dell’isola, quella più distante dalla terra ferma, con la più bassa densità di popolazione ed abitata da una minoranza Musulmana.


 
Anche questo terzo progetto mira all'idea che le strutture per il turismo progettate dall'uomo non devastino i sottili equilibri socioculturali del territorio.
Finanziata interamente dai Soci dell’Associazione Sextantio Onlus, gli utili di gestione provenienti da questa nuova attività verranno devoluti alla stessa Associazione che da più di un decennio dispensa l’assicurazione sanitaria alle persone più indigenti nello stato del Rwanda, a partire dagli abitanti più poveri dell’isola.
La sua dimensione di economia sociale si declinerà nel sostenere le assicurazioni sanitarie che prevengono malattie curabili a costi irrisori, ma che producono tutt’ora un alto tasso di mortalità.
 


© Sextantio


© Sextantio


© Sextantio


© Sextantio

Consiglia questa notizia ai tuoi amici
Inserisci un commento alla News

I vostri commenti sono preziosi. Condivideteli se pensate possano essere utili per tutti i lettori. Le vostre opinioni e le vostre osservazioni contribuiranno a rendere questa news pi� precisa e completa.
Commenti per questa notizia
marino
il turismo per migliorare il livello di benessere delle popolazioni autoctone deve essere sostenibile.con il recupero dei fabbricati esistenti e il coinvolgimento delle popolazioni locali. Albergo Diffuso in Italia e un esempio straordinario

ULTIME NEWS SU ARCHITETTURA E DESIGN
13.12.2019
Con il nuovo HQ Alperia prende il via il progetto 'Merano Verde'
12.12.2019
A Milano il Museo nazionale della Resistenza
11.12.2019
Riyadh: il padiglione Gharfa di Edoardo Tresoldi
� le altre news


EVENTI SU ARCHITETTURA E DESIGN
18/12/2019 - salone degli incanti riva nazario sauro, 1 34123 trieste
Escher
Mostra dedicata all'artista olandese Maurits Cornelis Escher
13/01/2020 - mostra d’oltremare, napoli
tuttohotel | fiera e mostra espositiva per hotel, b&b e strutture ricettive

02/03/2020 - udine
Udine Design Week

� gli altri eventi
© Sextantio
© Sextantio
© Sextantio
© Sextantio
1
2
 NEWS CONCORSI
+13.12.2019
Partigiane 2.0
+12.12.2019
INSTRUMENTADESIGN 2020 tra antico e contemporaneo
+11.12.2019
Idee per il disegno del nuovo paesaggio di Bagnoli
+10.12.2019
In chiusura 'Poems of a Modern Day Architect'
+09.12.2019
Una vetrina tutta per sé. Lo spazio dello stupore
tutte le news concorsi +

Shop natalizio
ADA 2019
Messe Frankfurt
Condizioni generali | Informativa PrivacyCookie  | Note Legali | Assistenza | Lavora con noi | Pubblicità |  Rss feed
© 2001-2019 Edilportale.com Spa, P.IVA 05611580720 n°iscrizione ROC 21492 - Tutti i diritti riservati