Aurea

Suiseki

Habimat

Elle

Italkero


SPECIALE MILANO DESIGN WEEK
SPECIALE MAISON&OBJET
SPECIALE LONDON DESIGN FESTIVAL
SPECIALE IMM COLOGNE
INTERVISTE - DESIGN TALKS

Thermo Ice

L'Italia a Expo 2020 Dubai con il "Padiglione Navigante"
Svelato il progetto definitivo: riutilizzabile, riconfigurabile e circolare
segnala ad un amico | versione stampabile
Dimensione testo  

23/10/2019 - Esattamente ad un anno prima dell'apertura della Esposizione Mondiale di Dubai (Expo 2020), lo scorso 20 ottobre, l'Italia ha svelato il progetto definitivo per il suo padiglione nazionale, ideato da CRA-Carlo Ratti Associati, Italo Rota Building Office, matteogatto&associati e F&M Ingegneria.



Tre barche attraccheranno metaforicamente a Dubai e diventeranno la spina dorsale del padiglione – come esplorazione del riuso, della circolarità e dell'architettura riconfigurabile. Il padiglione aprirà le sue porte al pubblico il 20 ottobre 2020 a Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, e rimarrà aperto fino al 10 aprile 2021.



Il design radicale si basa su un approccio circolare all'architettura. Le imbarcazioni saranno convertite nel tetto dell'area espositiva per la durata dell'evento e saranno restituite al mare entro la fine dell'Esposizione Mondiale. Allo stesso modo, il progetto mira a integrare materiali sostenibili - come bucce d'arancia, fondi di caffè, funghi e plastica riciclata estratta dall'oceano – che vengono utilizzati come elementi di costruzione.

Il padiglione si apre all'atmosfera, utilizzando strategie naturali di controllo del clima. Lo spazio è delimitato da una facciata adattabile, costituita da tende LED e corde nautiche. Questo sistema creerà uno strato digitale flessibile, in grado di trasmettere contenuti multimediali. 

"Ci è piaciuta l'idea di un padiglione che si trasformasse continuamente," afferma Carlo Ratti, socio fondatore dello studio CRA e direttore del MIT Senseable City Lab presso il Massachusetts Institute of Technology (MIT). "Abbiamo perseguito un tipo di architettura che potrebbe essere riconfigurata sia a lungo termine - grazie alla sua circolarità - sia a breve termine - grazie alle tecnologie digitali".

Il padiglione è di natura circolare. Nulla va sprecato; al contrario, lo rivendichiamo e reimmaginiamo il suo scopo,” afferma l'architetto Italo Rota, socio fondatore di Italo Rota Building Office. "Il mare entrerà figurativamente nella struttura attraverso uno dei suoi organismi viventi, le alghe, che verranno utilizzate per produrre energia e cibo".

Il tetto del padiglione sarà una superficie sinuosa che ricorda le onde del mare e del deserto. Alla base, il padiglione sarà scolpito in una gigantesca duna di sabbia aperta al pubblico. Il progetto fa uno sforzo consapevole per integrare materiali che richiamano la geografia locale di Dubai e i rifiuti organici per sperimentare pratiche di costruzione più sostenibili e impegnarsi nell'economia circolare. Ad esempio, la mostra si estenderà su una duna di sabbia vera, mentre una passerella sopraelevata sarà rivestita con materiali innovativi ottenuti da bucce di arancia e fondi di caffè.

Il progetto esplora l’importanza di storia, tradizione e memoria nell’innescare l’innovazione, rendendo omaggio alle popolazioni marinare che hanno abitato il bacino del Mediterraneo nei secoli e hanno dato forma a un patrimonio culturale comune.

“L’Italia porta all’Expo 2020 un Innovation Hub, un padiglione dalla struttura innovativa, ispirato ai più avanzati elementi di sostenibilità e di economia circolare, che non sarà semplicemente un luogo espositivo, bensì dimostrativo della competenza italiana e del migliore ingegno e talento nazionale,” spiega Paolo Glisenti, Commissario Generale di Sezione per l’Italia per Expo 2020 Dubai.


  Scheda progetto: Italy Pavilion at Expo 2020 Dubai
CRA-Carlo Ratti Associati
Vedi Scheda Progetto
CRA-Carlo Ratti Associati
Vedi Scheda Progetto
CRA-Carlo Ratti Associati
Vedi Scheda Progetto
CRA-Carlo Ratti Associati
Vedi Scheda Progetto
CRA-Carlo Ratti Associati
Vedi Scheda Progetto
CRA-Carlo Ratti Associati
Vedi Scheda Progetto
CRA-Carlo Ratti Associati
Vedi Scheda Progetto
CRA-Carlo Ratti Associati
Vedi Scheda Progetto
CRA-Carlo Ratti Associati
Vedi Scheda Progetto
CRA-Carlo Ratti Associati
Vedi Scheda Progetto


Consiglia questa notizia ai tuoi amici
Inserisci un commento alla News

I vostri commenti sono preziosi. Condivideteli se pensate possano essere utili per tutti i lettori. Le vostre opinioni e le vostre osservazioni contribuiranno a rendere questa news pi� precisa e completa.
Commenti per questa notizia
Francesco Coppi, architetto
Progetto debole! Mi meraviglio per la scelta. Miglioratelo. C'è ancora il tempo...
Stefano Salvi
molto buono l'approccio, assente l'architettura
PIETRO
la bellezza unisce le persone, ma anche il rispetto per il popolo. mi pare che vi siete dimenticati la Sicilia, spero di sbagliarmi perché sarebbe un errore gravissimo

ULTIME NEWS SU ARCHITETTURA E DESIGN
15.11.2019
Matera ha la sua nuova Stazione Centrale FAL
14.11.2019
Inaugurato un nuovo Centre Pompidou
13.11.2019
Alfonso Femia e Rudy Ricciotti per il nuovo stadio del Cosenza
� le altre news


EVENTI SU ARCHITETTURA E DESIGN
20/11/2019 - cantiere galli design via antonio pacinotti 63 - 00146 roma
Una Stanza Tutta Per Sé | Colazione sull’erba
Opening
21/11/2019 - arsenali repubblicani, pisa
Biennale di Architettura di Pisa
Tempodacqua
21/11/2019 - sala conferenze, palazzo reale di milano
Etico/Ethical Award 2019, Etica nel sociale e Albo d’Oro

� gli altri eventi
  Scheda progetto:
Carlo Ratti Associati

Italy Pavilion at Expo 2020 Dubai

 NEWS CONCORSI
+15.11.2019
Una nuova piazza per San Donato Milanese
+14.11.2019
Un logo per la piattaforma About Italia
+13.11.2019
PREV/isioni. Boviar Awards 2019
+12.11.2019
Premio internazionale Domus Restauro e Conservazione
+11.11.2019
Imprese Creative Driven
tutte le news concorsi +

ADA 2019
ADA 2019
Thermo Ice
Condizioni generali | Informativa PrivacyCookie  | Note Legali | Assistenza | Lavora con noi | Pubblicità |  Rss feed
© 2001-2019 Edilportale.com Spa, P.IVA 05611580720 n°iscrizione ROC 21492 - Tutti i diritti riservati