CP Parquet

Besana Moquette

Urmet

Elements

GD Arredamenti


SPECIALE MILANO DESIGN WEEK
SPECIALE MAISON&OBJET
SPECIALE LONDON DESIGN FESTIVAL
SPECIALE IMM COLOGNE
INTERVISTE - DESIGN TALKS

Gli stucchi Knauf

1,7 milioni di dollari per sostenere il patrimonio architettonico del XX secolo
Due gli edifici italiani tra gli 11 scelti dalla Getty Foundation
Autore: rossana vinci
segnala ad un amico | versione stampabile
Dimensione testo  
Ph. Elizabeth Daniels
22/11/2018 - Si chiama Keeping Modern ed è l’iniziativa promossa dalla Getty Foundation di Los Angeles nata con l’obiettivo di sostenere alcuni tra le architetture più significative del XX secolo.

Fin dalla sua istituzione nel 2014, l'iniziativa ha sostenuto 54 progetti di conservazione nazionali e internazionali che affrontano collettivamente l’importanza della ricerca e della pianificazione per la conservazione del patrimonio architettonico moderno.

Come parte dell’iniziativa, quest’anno La Getty Foundation ha deciso di mettere a disposizione oltre 1,7 milioni di dollari in sussidi per la conservazione architettonica a undici edifici significativi, due di questi sono italiani. Vediamo quali sono:


Gateway Arch. St. Louis, Missouri
Architetto: Eero Saarinen
Supporto di $180,000

Sebbene Gateway Arch abbia accolto oltre 130 milioni di visitatori sin dall'apertura nel 1948, il suo rivestimento in acciaio inossidabile si è inevitabilmente usurato nel tempo.
Un team interdisciplinare di esperti collaborerà con il National Park Service per la ricerca di protocolli di conservazione efficaci per proteggere il rivestimento dell'edificio. Prepareranno dei mock-up per prove di laboratorio e svilupperanno sul campo una serie di prove pratiche per il trattamento dell'acciaio inossidabile spazzolato, un materiale frequentemente utilizzato agli esterni sia in scultura che nell'architettura moderna.
Tutti i risultati saranno documentati in un piano di gestione della conservazione, che sarà condiviso con la comunità internazionale.

Ph. © Skyline Scenes


Scuole Nazionali di Arti all’Avana, Cuba
Architetti: Ricardo Porro, Vittorio Garatti e Roberto Gottardi
Supporto di $195,000

Questo è stato uno dei primi grandi progetti culturali promossi a Cuba in seguito alla rivoluzione del 1959. Con il supporto di Getty, gli esperti del Politecnico di Milano, prenderanno il comando per affrontare la conservazione del sito. Ambizioso nel suo ambito, il progetto includerà la raccolta e la valutazione della documentazione storica, studi tecnici sui materiali, la creazione di modelli informatici per la valutazione e mitigazione del rischio di inondazioni, studi di sostenibilità energetica e ambientale, e lo sviluppo di un piano di gestione della conservazione con suggerimenti per il riutilizzo adattivo. Il progetto includerà anche opportunità di formazione per i professionisti della conservazione di Cuba per costruire una piccola comunità di esperti locali.

Ph. © Leonardo Finotti


History Museum of Bosnia and Herzegovina, Sarajevo
Architetti: Boris Magaš, Edo Šmidihen e Radovan Horvat
Supporto di $130,000

Alla sua apertura questo museo simboleggiava la speranza nel futuro per la Jugoslavia. Negli anni a seguire però, fenomeni ambientali e politici hanno devastato la struttura. Il clima di Sarajevo che include un ciclo dinamico di congelamento-scongelamento ha causato l'espansione e la contrazione di gran parte del calcestruzzo dell'edificio, con conseguenti deterioramenti e perdite. E la guerra in Bosnia dal 1992 al 1995 ha causato danni significativi dai bombardamenti.
Per garantire la sicurezza del museo, l'organizzazione no-profit Foundation Cultural Heritage without Borders documenterà le fonti storiche dell'edificio finalizzate ad ideare piani per il suo uso e la sua manutenzione futura.
La Fondazione organizzerà inoltre un seminario sulla conservazione dell'architettura moderna per i giovani professionisti della regione. Il piano di gestione della conservazione che ne deriverà riguarderà il modo in cui gli interventi futuri potranno incorporare la storia più recente dell'edificio, compresi i danni di guerra che raccontano la storia dell'assedio di Sarajevo e attestano la sopravvivenza della cultura della città.




Palazzo degli Scacchi e il Club Alpino, Tbilisi, Georgia
Architetti: Valadimir Aleksi-Meskhishvili e Germane Gudushauri
Supporto di $134,000

Nonostante la popolarità del club, all'edificio mancano finanziamenti finalizzati alla manutenzione delle finiture esterne ed interne che hanno iniziato negli anni a deteriorarsi. Il sussidio elargito da Getty consentirà di sviluppare un piano di conservazione per guidare il trattamento e la manutenzione futuri. Il team del progetto consulterà gli architetti dell’edificio originale e condurrà ricerche sui materiali e sulla struttura. Chiederanno anche che l'edificio sia elencato nel Registro nazionale della Georgia dei monumenti del patrimonio culturale, aumentando la consapevolezza dell'importanza dell'architettura modernista nella regione.
Utilizzando il Palazzo degli scacchi come caso di studio, i workshop per giovani architetti e professionisti della conservazione aumenteranno la capacità locale imprescindibile per i futuri lavori di conservazione architettonica.

Ph. ©  Gogita Bukhaidze


St. Brendan’s Community School, Birr, Irlanda
Architetti: Peter e Mary Doyle
Supporto di € 124,000

A causa degli anni passati e dei materiali deteriorati, oltre agli standard di prestazione ambientale e ambientale secondo le normative aggiornate dell'Irlanda, la St. Brendan deve affrontare una serie di sfide legate alla conservazione. Questi includono l'ingresso di umidità, l'abbattimento dell'amianto, le prestazioni energetiche e il comfort termico. A tal proposito la Queen's University Belfast ha riunito un team di esperti per sviluppare un piano di gestione della conservazione che oltre a questo, si occuperà anche di delineare i principi per la futura conserservazione della struttura.
A conclusione del progetto, gli organizzatori condivideranno i risultati delle loro ricerche attraverso un'esposizione e una conferenza pubblica.

Ph. ©  John Donat / RIBA Collections


Salk Institute for Biological Studies, La Jolla, California
Architetto: Louis Kahn
Supporto di $200,000

Una sovvenzione Keeping It Modern del 2014 ha sostenuto lo sviluppo del piano di gestione della conservazione del sito. Ora però bisogna affrontare il restauro dell’edificio e del suo vecchio cemento architettonico. La corrosione dell'acciaio rinforzato ha causato il deterioramento del calcestruzzo, mentre lo scolo dell'acqua ha causato macchie e scolorimento. I fondi delle sovvenzioni sosterranno la riparazione concreta della North Study Tower del sito. La ricerca alla base del progetto e la sua attuazione stabiliranno un nuovo standard per la conservazione del calcestruzzo, che rimane oggi una grande sfida per molti edifici moderni.


Ph. ©  Liao Yusheng


Technische Universiteit Dalft Auditorium, Olanda
Architetti: Johannes Van Der Broek e Jaap Bakema
Supporto di €146,000

Per garantire che l'Auditorium possa soddisfare la crescente domanda di utilizzo e preservarsi nel futuro, TU Delft svilupperà un piano di gestione della sua conservazione che affronterà tematiche che vanno dall'efficienza energetica alla definizione dei colori della facciata.
Il team del progetto comprenderà membri della facoltà universitaria in ingegneria, design e storia, studi urbani e architettura. La loro completa ricerca e analisi costituitrà un processo pilota utile ad indicare la via per una buona gestione degli altri campus post-bellici nei Paesi Bassi e oltre.

Ph. ©  Marc Blommaert


Rashid Karami International Fairground, Tripoli Lebanon
Architetto: Oscar Niemeyer
Supporto di $225,000

Sebbene siano intatti e strutturalmente sani, gli edifici della fiera sono in via di decadimento. Collaborando con le autorità locali, la Field Office UNESCO di Beirut utilizzerà il supporto di Getty per sviluppare un piano di gestione della conservazione per il sito.
Illustri consulenti locali e internazionali forniranno competenze su questioni tecniche ed esploreranno le possibilità di riutilizzo adattativo che rispettano la visione originale di Niemeyer. Il team condurrà inoltre una valutazione strutturale dettagliata e un'analisi dei materiali, utilizzando i risultati per fornire raccomandazioni per strategie di conservazione o di mitigazione per gli altri edifici del sito.

Ph. © UNESCO Beirut Office


Scuola di Matematica all’Università degli Studi di Roma, Italia
Architetto: Gio Ponti
Supporto di $180,000

L'edificio ha subito diversi danni nel corso degli anni. Un team di architetti, storici dell'architettura, ingegneri e esperti di rilievo e modellazione 3D utilizzerà i fondi delle sovvenzioni per creare un piano di conservazione sostenibile a lungo termine. Analizzando i documenti storici e indagando i materiali di costruzione originali e le tecniche di costruzione, identificheranno il tessuto originale rimanente del sito. Un'indagine geotecnica informerà un piano di valutazione sismico.
Tutti i risultati saranno raccolti in un piano di conservazione inteso a guidare la conservazione a lungo termine dell'edificio e che preparerà il terreno per la cura sistematica di altre strutture significative nel moderno campus di La Sapienza.




Collegi Universitari all’Università degli studi di Urbino Carlo Bo, Italia
Architetto: Giancarlo de Carlo
Supporto di $100,000

Nel 2015, la Getty Foundation ha assegnato una concessione Keeping It Modern all’università per sviluppare un piano di conservazione completo. Poco dopo però il forte terremoto del Centro Italia ha colpito sito, sollevando nuove preoccupazioni sulla sicurezza sismica del campus. Un nuovo sussidio Getty consentirà all’università di studiare le sue condizioni sismiche, con l’obiettivo di ridurre la sua vulnerabilità e adattare il campus a nuovi standard.




Engineering Building at the University of Leicester, Inghilterra
Architetti: James Stirling e James Gowan
Supporto di £85,000

Benché Stirling e Gowan fossero lungimiranti nei loro progetti, non avrebbero mai potuto prevedere come il passare del tempo avrebbe influenzato le funzioni e la struttura del loro edificio.
Oggi, gli studenti di ingegneria richiedono ambienti tecnicamente più sofisticati per la ricerca e gli standard energetici richiedono prestazioni che i materiali originali dell'edificio non possono garantire. Un team di esperti condurrà piccoli progetti di ricerca sui materiali e sui sistemi costruttivi dell'edificio per identificare soluzioni sostenibili che mantengano l'allineamento con il design originale di Stirling e Gowan. Si produrrà quindi un piano completo di gestione della conservazione che guiderà chi di dovere ad occuparsi dell'edificio nei prossimi decenni.


Ph. © Quentin Lake








 

Consiglia questa notizia ai tuoi amici
Inserisci un commento alla News

I vostri commenti sono preziosi. Condivideteli se pensate possano essere utili per tutti i lettori. Le vostre opinioni e le vostre osservazioni contribuiranno a rendere questa news più precisa e completa.

ULTIME NEWS SU ARCHITETTURA E DESIGN
14.12.2018
I progetti italiani nominati all’EU Mies Award 2019
13.12.2018
Milano, pronto il nuovo studentato dell’Humanitas
12.12.2018
La nuova Aula Magna della Luiss a Roma
» le altre news


EVENTI SU ARCHITETTURA E DESIGN
16/12/2018 - mudec, milano
STEVE McCURRY ANIMALS

13/02/2019 - fiera di bologna
ForumPiscine
11th Pool & Spa Expo and International Congress
13/03/2019 - fiera milano rho
MADE EXPO 2019

» gli altri eventi
 NEWS CONCORSI
+14.12.2018
Bari Costasud
+13.12.2018
Volete ristrutturare il Rifugio Alpino Guido Corsi?
+12.12.2018
Architetture abitate
+11.12.2018
Come sarà la farmacia del futuro?
+10.12.2018
Architecture Radical 2019
tutte le news concorsi +

Boafocus
ADA 2018
Ceramica Flaminia
Condizioni generali | Informativa PrivacyCookie  | Note Legali | Assistenza | Lavora con noi | Pubblicità |  Rss feed
© 2001-2018 Edilportale.com Spa, P.IVA 05611580720 n°iscrizione ROC 21492 - Tutti i diritti riservati