Thermo Ice

3D Surface

Italkero

Ambient Fire

Freewall


SPECIALE MILANO DESIGN WEEK
SPECIALE MAISON&OBJET
SPECIALE LONDON DESIGN FESTIVAL
SPECIALE IMM COLOGNE
INTERVISTE - DESIGN TALKS

CP Parquet

I vincitori del Premio Europa Nostra 2006
Due italiani premiati. Santo Stefano di Sessanio e il Politecnico di Milano
Autore: comunicato stampa unione europea
segnala ad un amico | versione stampabile
Dimensione testo  
11/05/2007 - La Commissione europea ed EUROPA Nostra, federazione paneuropea per il patrimonio culturale, hanno annunciato oggi i vincitori del Premio dell’Unione europea/EUROPA Nostra per la conservazione del patrimonio culturale.
I premi saranno consegnati ai rappresentanti delle realizzazioni premiate, nel corso di una cerimonia che avrà luogo a Stoccolma l’8 giugno, alla presenza del presidente di EUROPA Nostra, SAR il Principe Consorte di Danimarca, Ján Figel’, Commissario europeo all’istruzione e alla cultura, SAR la Principessa Madeleine, patrona di EUROPA Nostra in Svezia e la sig.ra Llena Adelsohn-Liljeroth, Ministro per la Cultura della Svezia.

“Negli ultimi 5 anni, questi riconoscimenti hanno dato un contributo decisivo all’individuazione di pratiche esemplari per la conservazione del patrimonio europeo - ha dichiarato Ján Figel’, Commissario europeo alla cultura - Essi sono ora un elemento centrale dell’azione culturale della UE”.
Lanciati di comune accordo nel 2002 da EUROPA Nostra e dalla Commissione europea, nel quadro del programma della Commissione “Cultura 2000”, i premi per la conservazione del patrimonio culturale europeo hanno 3 obiettivi: promuovere pratiche di conservazione di alto livello, stimolare scambi transfrontalieri di conoscenze e capacità, incoraggiare ulteriori iniziative esemplari nel campo della conservazione del patrimonio culturale.
Per i premi di quest’anno, sono pervenute, da 32 paesi, 158 segnalazioni di iniziative d’eccellenza in vari campi, valutate in situ da esperti indipendenti. Le più significative sono state selezionate dalla giuria del premio nel corso di una serie di sedute tenutesi negli ultimi mesi.
In giugno, saranno consegnati 5 primi premi, ciascuno dotato di 10.000 euro, nelle seguenti categorie:

Conservazione del patrimonio architettonico: alla chiesa di Sarica in Cappadocia (Turchia).
L’edificio, notevole esempio di chiesa bizantina scolpita nella roccia, pur avendo sofferto gravi erosioni superficiali a causa delle infiltrazioni d’acqua piovana nonché subìto crepe e corrosioni, è stato salvato, restaurato e reso accessibile ai visitatori.

Conservazione del patrimonio paesaggistico: a Santo Stefano di Sessanio nei pressi de l’Aquila (Italia).
L’iniziativa visionaria di un investitore privato ha permesso di salvare appena in tempo un villaggio fortificato medievale dell’entroterra abruzzese, che era stato del tutto abbandonato sotto l’effetto di una povertà devastante e dell’esodo dalle campagne. Grazie alla sua riabilitazione e conversione ad attività alberghiera in senso ampio, questo importante retaggio dell’architettura rurale è stato completamente restaurato permettendo anche di far rivivere mestieri e tradizioni locali.

Conservazione di opere d’arte: al Farbdiaarchiv zur Wand- und Deckenmalerei (Germania).
Il Zentral Institut für Kunstgeschichte München e il Bildarchiv Foto Marburg hanno dato vita a un ambizioso progetto che ha permesso di raccogliere in una banca-dati elettronica l’archivio delle diapositive a colori, scattate durante una grande campagna fotografica avvenuta tra il 1943 e il 1945 per documentare opere pittoriche preziose e decorazioni di interni in edifici messi in pericolo dalle incursioni aeree alleate. L’archivio comprende oltre 40.000 immagini di circa 480 edifici in 6 paesi, molti dei quali sono stati danneggiati o distrutti negli ultimi 3 anni di guerra. Ormai accessibile gratuitamente via Internet, sia a studiosi e che al grande pubblico, esso è divenuto un indispensabile strumento di ricerca su cui fondare il restauro di edifici danneggiati.

Studi di eccezionale valore: al The Atlantic Wall - Linear Museum (Italia/Belgio/Francia) .
Il progetto, frutto dello sforzo comune e della collaborazione di numerose istituzioni. è stato avviato dal Politecnico di Milano (Italia), dal Raymond Lemaire International Centre for Conservation di Lovanio (Belgio) e dall’École d’Architecture de Versailles (Francia), per permettere ricerche, e diffonderne tra il pubblico i risultati, su una delle ultime grandi linee di difesa del XX secolo, il Vallo Atlantico, costruito dalle forze di occupazione germaniche nel periodo 1941-1944. Fra i risultati del progetto: la pubblicazione di un catalogo e di un atlante, l’organizzazione di una raccolta fotografica, di conferenze, di un’esposizione itinerante e l’istituzione di un sito web.

Servizi specifici: a the Mihai Eminescu Trust (Romania/Regno Unito).
Salvando e riparando più di 300 edifici storici e formando oltre 100 artigiani locali a mestieri tradizionali, questa ONG senza scopo di lucro ha effettuato sforzi enormi e ottenuto risultati impressionanti che dureranno nel tempo nella conservazione del retaggio sassone in Transilvania, un tesoro unico di valore europeo. Dal 1989, l’organizzazione lavora per ravvivare la vita sociale ed economica della regione, ne finanzia il restauro del patrimonio architettonico e sviluppa attività come il turismo ecologico e culturale, l’agricoltura biologica e i mestieri tradizionali.

Oltre ai 5 primi premi, verranno consegnate 16 medaglie (secondo premio) e 13 diplomi (terzo premio).

MEDAGLIE
Croatia
The Croatian Apoxyomenos, Zagreb (Medal);
Cyprus / Greece / Liechtenstein / United Kingdom
The A.G. Leventis Foundation (Medal)
Denmark
“The Site of Illerup Å dal and the European society around 200 AD”, by J. Ilkjær in collaboration with C. Carnap-Bornheim and M. Biborski (Medal);
Finland
The Porthania, University of Helsinki (Medal);
Georgia
The Church of the Virgin, Timotesubani (Medal);
Germany
Professor Dr. Dr. Ing. E.H. Gottfried Kiesow (Medal);
Wall-Paintings of the Ottonian Crypt, Saint Andrew's Church, Fulda (Medal);
Hungary
Terminal 1, Ferihegy Airport, Budapest (Medal); New York Palace & Café, Budapest (Medal);
Italy
The Association of Significant Cemeteries in Europe (A.S.C.E.) (Medal);
Poland
Archaeological Open-Air Museum, Biskupin (Medal);
Spain
Fundación Caja Madrid - Programme for the Conservation of Spain's Historical Heritage (Medal);
Pont Trencat, Sant Celoni and Santa Maria de Palautordera (Medal);
United Kingdom
“The Palace of Westminster Conservation Plan”, by Donald Insall Associates (Medal); The Reed & Sedge Cutters Rejuvenation Project, The Broads (Medal);
The Roundhouse, London (Medal);

DIPLOMI
Austria
Stift Klosterneuburg (Diploma);
Denmark
Paradehuset, Gisselfeld Kloster (Diploma);
Texaco Service Station 1938, Skovshoved Harbour (Diploma);
• Germany
The Belvedere on Pfingstberg Hill, Potsdam (Diploma);
• Norway
Domus Academica, University of Oslo (Diploma);
Slovenia
Pocarjeva Domacija, Mojstrana (Diploma);
Spain
San Juan de los Reyes, Granada (Diploma);
Sweden
Eslöv Civic Hall (Diploma);
“New Foundations and Changes of Plan. Swedish Town Planning 1521-1721”, by N. Ahlberg, doctoral thesis at the Department of Landscape Planning Ultuna, Swedish University of Agricultural Sciences in Uppsala; in cooperation with the Institute of Art History, Stockholm (Diploma);
Turkey
“Silk Factories in Bursa and the Conservation of Industrial Heritage related to Sericulture”, by Dr Elif Özlem Oral, doctoral thesis at the Istanbul Technical University (Diploma);
United Kingdom
Mourne Homesteads, County Down, Northern Ireland (Diploma);
St Paul's Church, Bristol (Diploma);
Brunel's ss Great Britain, Bristol (Diploma);

Ulteriori informazioni si trovano sul sito Web di Europa Nostra .

  Scheda evento:
Convegno:
08/06 STOCCOLMA
I bunker tedeschi: patrimonio culturale da preservare












Consiglia questa notizia ai tuoi amici
  News sull'argomento
12/10/2007
Gli inerti provenienti da scavo di strade sono rifiuti
Cassazione: non si applica la disciplina delle terre e rocce da scavo

24/04/2006
Premio “Patrimonio culturale dell’Unione Europea”
Assegnati cinque premi ai migliori progetti europei


Inserisci un commento alla News

I vostri commenti sono preziosi. Condivideteli se pensate possano essere utili per tutti i lettori. Le vostre opinioni e le vostre osservazioni contribuiranno a rendere questa news pi� precisa e completa.

ULTIME NEWS SU RISULTATI
10.03.2011
Young Architects Program MAXXI: vincono i romani stARTT
02.03.2011
Areale ferroviario di Bolzano: vince il team di Boris Podrecca
28.02.2011
'Progetto in evoluzione. Giò Ponti e Villa Favorita a Valdagno': gli esiti del concorso
� le altre news

1
2
  Scheda evento:
08/06 STOCCOLMA
I bunker tedeschi: patrimonio culturale da preservare

 NEWS CONCORSI
+15.11.2019
Una nuova piazza per San Donato Milanese
+14.11.2019
Un logo per la piattaforma About Italia
+13.11.2019
PREV/isioni. Boviar Awards 2019
+12.11.2019
Premio internazionale Domus Restauro e Conservazione
+11.11.2019
Imprese Creative Driven
tutte le news concorsi +

ADA 2019
ADA 2019
CP Parquet
Condizioni generali | Informativa PrivacyCookie  | Note Legali | Assistenza | Lavora con noi | Pubblicità |  Rss feed
© 2001-2019 Edilportale.com Spa, P.IVA 05611580720 n°iscrizione ROC 21492 - Tutti i diritti riservati