Monochrome collections

Elkron


SPECIALE MILANO DESIGN WEEK
SPECIALE MAISON&OBJET
SPECIALE LONDON DESIGN FESTIVAL
SPECIALE IMM COLOGNE
INTERVISTE - DESIGN TALKS

Polyrey
MOSTRA ARCHITETTURA

Città sospese. Siti italiani UNESCO nei giorni del lockdown
Mostra fotografica
mostra  ISTITUTO CENTRALE PER LA GRAFICA, PALAZZO POLI, VIA POLI 54, ROMA, dal 21/05/2021 al 16/07/2021
La Direzione Generale Creatività Contemporanea (DGCC) del Ministero della Cultura (MiC), con il coinvolgimento dei Caschi Blu della Cultura (Task Force U4H) e in sinergia con il Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale (TPC) e l’Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione (ICCD), presenta Città sospese. Siti italiani UNESCO nei giorni del lockdown, una mostra di fotografie realizzate da quattro fotografi del Ministero della Cultura nell’ambito del progetto di documentazione visiva dell’Italia durante le misure di contenimento causate dall’emergenza Covid-19, un’iniziativa voluta fortemente dal Ministro della Cultura Dario Franceschini.
Consiglia questo evento ai tuoi amici
Contatti
www.grafica.beniculturali.it
Link
www.grafica.beniculturali.it
Allegati


- Altre Mostre in corso
- Altri eventi su architettura
- Tutti i prossimi eventi


CALENDARIO EVENTI
D
L
M
M
G
V
S
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
   giugno 2021 >>
  Cerca per categoria
 

 IN PRIMO PIANO
» tutti gli eventi
 NEWS EVENTI
24.06.2021
Sii albero. In Sardegna una mostra inedita
22.06.2021
Gio Ponti e la Concattedrale di Taranto 1970-2020
22.06.2021
Per quest’anno, Open House Torino si sposta a settembre
18.06.2021
111 architetture – Torino Contemporanea
16.06.2021
Patricia Urquiola a Capodimonte per la terza edizione di EDIT Napoli
» tutte le news eventi
ADA 2021_Apply now
Polyrey
Condizioni generali | Informativa PrivacyCookie  | Note Legali | Assistenza | Lavora con noi | Pubblicità |  Rss feed
© 2001-2021 Edilportale.com Spa, P.IVA 05611580720 n°iscrizione ROC 21492 - Tutti i diritti riservati
Iscritta presso il Tribunale di Bari, Num.R.G. 1864/2020 © Riproduzione riservata