interno_SHOP_Promo_Flos

interno_SHOP_Promo_Flos


SPECIALE MILANO DESIGN WEEK
SPECIALE MAISON&OBJET
SPECIALE LONDON DESIGN FESTIVAL
SPECIALE IMM COLOGNE
INTERVISTE - DESIGN TALKS

Romagno Marmi

Milano Design Week 2024: Materially NOW, focus sul presente
Come ricerca, industria e responsabilità stanno cambiando il presente
Autore: cecilia di marzo
segnala ad un amico | versione stampabile
Dimensione testo  
MILANO DESIGN WEEK 2024: MATERIALLY NOW, FOCUS SUL PRESENTE
05/04/2024 - Conto alla rovescia per la settimana milanese del design. Tutti gli eventi scaldano i motori in attesa del 15 aprile, giorno in cui si apriranno le porte di tutte le realtà legate a questo mondo.
Tra queste, anche Materially che, in virtù della centralità assunta dai materiali nella progettazione a diversi livelli, si focalizzerà sul presente.
 
L’edizione 2024 è denominata Materially NOW, un format plurale che pone fisicamente e simbolicamente al centro l’approfondimento dei materiali e del lavoro di quelle imprese che, attraverso ricerca, investimenti e capacità trasformativa, stanno compiendo una piccola grande rivoluzione: cambiare il presente per costruire il futuro del progetto. 
 
Materially NOW, ospitata all’interno del Superdesign Show, è una mostra, un forum, un laboratorio attivo, ma anche un hub di networking: uno spazio molteplice per accogliere e valorizzare diversi soggetti e voci con l’obiettivo di presentare, raccontare, approfondire e comprendere l’unicità dei materiali e delle aziende partecipanti.
 
Lo spazio sarà animato da un calendario di workshop e presentazioni dedicate ai singoli materiali in mostra e a quelli che compongono l’allestimento, concepito affinché ogni elemento venga riutilizzato in una logica di completa circolarità. Attraverso panel talk di ampio respiro si darà, inoltre, spazio ai grandi orientamenti che caratterizzano la ricerca all’interno del mondo materico e che guidano la programmazione delle attività proposte: Aim Net Zero, Nature in Lab, Impact by Industry.
 
I partecipanti all’evento sono molti e significativamente diversi tra loro.
 
Aim Net Zero
Alisea presenta in anteprima Upgraded Recycled Graphite, la seconda generazione di un materiale nato da uno scarto industriale poco considerato, la grafite, che sta alla base della matita Perpetua e di molte altre applicazioni creative.
 
Anemotech, società nata dall’unione di know-how nella logistica e servizi per l’automotive e nella tessitura, presenta The Breath®, un materiale tessile che, grazie a una tecnologia brevettata, assorbe le polveri sottili nocive presenti nell’aria e le disgrega.
 
Casati Flock&Fibers, azienda italiana di produzione di polveri tessili ed in particolare di flock, presenta “Denim Euphoria”, innovativo progetto di riciclo tessile sviluppato sotto la guida creativa dell'architetto&AI Artist Stefano Casati.
 
Coffeefrom, start up innovativa a vocazione sociale specializzata nel riutilizzo di fondi di caffè, presenta i propri materiali dove lo scarto della produzione industriale è accoppiato con a PLA, LDPE e HDPE.
 
Nature in Lab
Il primo materiale legato al tema Nature in Lab è la seta di Cosetex, azienda storica della bergamasca che da più di cent’anni valorizza la fibra di seta discontinua con applicazioni innovative in campi che vanno oltre i consueti.
 
Garzanti Specialties, altra realtà di riferimento nel panorama della chimica italiana, presenta alcuni materiali del proprio portfolio e in particolare OurCarbon, additivo dai molteplici utilizzi ottenuto dal sequestro di carbonio da rifiuti organici.
 
Invernizzi SpA, porta a Materially NOW la propria solida esperienza nel trattamento del pioppo: compensati e truciolati che hanno ottenuto certificazioni utili per LEED e Well.
 
Il viaggio tra materiali unici dei territori italiani prosegue in Sardegna, terra dove Mariantonia Urru ha sviluppato tecniche e prodotti di grande raffinatezza estetica a partire dalla lana degli allevamenti di Samugheo, qui presentata in applicazioni funzionali destinate all’industria dell’arredamento.
 
Due start-up coreane estremamente innovative portano per la prima volta alla Design Week milanese i loro materiali nati da ricerche molto diverse tra loro.
Mycel Project sta arricchendo il panorama degli usi del micelio in molteplici ambiti, dall’automotive agli accessori moda.

Nanobrick presenta invece una E-paper brevettata in grado di cambiare colore al livello delle singole microparticelle, contenenti un inchiostro EPD, anch’esso brevettato.
 
In tutt’altra direzione applicativa si muovono, invece, i processi di tintura naturale di Conceria Nuvolari, tra le concerie ovine più attente alla conservazione dell’acqua e all’eliminazione di metalli in questa fase fondamentale della filiera della pelle.
 
Sirmax, azienda di lavorazione e trasformazione delle materie plastiche, presenta i suoi progetti che partono dall’utilizzo di materie prime post-consumo certificate e tracciate provenienti sia dall’imballaggio che da beni durevoli.
 
Una selezione tra le migliaia di finiture di vernici in polvere in sistemi di natura poliestere, epossipoliestere, epossidica, poliuretanica e siliconica è quanto viene proposto da ST Powder Coatings, azienda da anni impegnata nella riduzione dell’impatto ambientale di una tipologia di materiale fondamentale per molti prodotti d’uso quotidiano.
 
Il display design di Materially NOW, pensato in un’ottica di quasi assoluta circolarità, è anche un’occasione per presentare al pubblico della Design Week l’utilizzo a nudo di varie tipologie di poliuretano espanso. Si tratta di un materiale che sta vivendo una forte fase di innovazione, come ben espresso dalle aziende produttrici dell’associazione Poliuretano è - Pelma, Orsa e Olmo. A completamento dell’allestimento saranno utilizzati alcuni materiali nati da una ricerca animata da uno spirito ben rappresentato nella tendenza Aim Net Zero: il Greencast di Madreperla, lastre acriliche al 100% riciclate; gli eleganti pannelli in plastica riciclata di Plastiz; le carte che integrano scarti delle fave di cacao realizzate da Favini.
 
Impact by Industry
Eccezione che conferma la regola, in questo caso esemplificativa della direzione Impact by Industry, Lamberti, colosso della chimica italiana, racconta il contesto di ricerca in cui sono nati alcuni dei suoi materiali invisibili, ma presenti in moltissimi prodotti d’uso, in una modalità esclusivamente a-materica. Venerdì 19 aprile dalle 17:30, Paolo Lamberti, Presidente e AD, ed esponenti R&D del gruppo, sveleranno alcuni segreti di quegli ingredienti, per lo più nati da una visione della chimica sempre più biomimetica e in dialogo con la natura. 
 
A completamento di Materially NOW, Materially presenta una selezione di materiali bio-based e altamente innovativi dalla Material Library MCX alla CoFactory di Design Tech nel Certosa District e ivi modera un panel dedicato all’innovazione radicale sostenibile.
 

  Scheda evento:
Mostra:
15-21/04 MILANO
Materially Now



' '


' '

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

ULTIME NEWS SU EVENTI
29.05.2024
A Bologna gallerie e spazi privati aperti al pubblico con Opentour 2024
29.05.2024
La storica ‘Light Line’ di Jenny Holzer invade, di nuovo, il Guggenheim di New York
24.05.2024
Ultimo weekend della Milano Arch Week 2024
le altre news

' ',
' ',
  Scheda evento:
15-21/04 MILANO
Materially Now

 NEWS CONCORSI
+29.05.2024
Young Photographers from Italian Academies #4: 'Prendersi una pausa'
+28.05.2024
Al via l’open call di fotografia Sempre Moderno
+27.05.2024
Al via la seconda edizione di #SCALADIGRIGI
+22.05.2024
Nuova scadenza del CREATable Resources Contest – NEXT40 edition
+14.05.2024
Napoli realizza il Nodo Intermodale Complesso di Garibaldi-Porta Est
tutte le news concorsi +

interno_SHOP_Promo_Flos
Romagno Marmi
Condizioni generali | Informativa PrivacyCookie  | Note Legali | Contatti/Assistenza | Lavora con noi | Pubblicit� |  Rss feed
� 2001-2024 Edilportale.com Spa, P.IVA 05611580720 n�iscrizione ROC 21492 - Tutti i diritti riservati
Iscritta presso il Tribunale di Bari, Num.R.G. 1864/2020 � Riproduzione riservata