SPECIALE MILANO DESIGN WEEK
SPECIALE MAISON&OBJET
SPECIALE LONDON DESIGN FESTIVAL
SPECIALE IMM COLOGNE
INTERVISTE - DESIGN TALKS

EGOsmart

A Shanghai, l'ex cementificio del West Bund diventa quartiere ricreativo e culturale
Una passeggiata tridimensionale di colore arancione attraversa il masterplan firmato MVRDV: dal trasporto di materie prime alla libera circolazione di persone
Autore: giulia capozza
segnala ad un amico | versione stampabile
Dimensione testo  
A SHANGHAI, L'EX CEMENTIFICIO DEL WEST BUND DIVENTA QUARTIERE RICREATIVO E CULTURALE
21/02/2024 - A Shanghai, un ex cementificio diventerà un quartiere culturale e ricreativo con una rete pedonale tridimensionale. È il Gate M West Bund Dream Center, il masterplan firmato MVRDV che trasformerà un mosaico di edifici industriali dismessi in un insieme coeso incentrato sul movimento delle persone. Sentieri, scale, rampe, ponti, tetti calpestabili e terrazze sopraelevate creeranno una passeggiata continua su diversi livelli contraddistinta da un colore arancione brillante che permea l'intero sito sulle rive del fiume Huangpu.
 

Dalla storia industriale al nuovo masterplan

Situato a sud del centro di Shanghai, il progetto sfrutta le costruzioni già presenti per proseguire una serie di iniziative culturali che stanno sorgendo vicino al fiume, sul West Bund della città cinese. Grazie a un approccio conservativo sull'esistente, il masterplan mira a risparmiare il più possibile sui materiali e a minimizzare le emissioni di carbonio implicate per la trasformazione del sito.

Il sito ospita attualmente due serie di edifici molto diversi tra loro: le grandi strutture industriali rappresentano i resti della storia dell'area come fabbrica di cemento, mentre gli spazi intermedi sono riempiti da costruzioni incompiute frutto di precedenti ristrutturazioni.

Se le costruzioni più recenti saranno oggetto di ristrutturazioni leggere, gli edifici industriali più vecchi riceveranno un trattamento più deciso, evidenziando il patrimonio industriale e distinguendo tra vecchio e nuovo. Molti degli edifici industriali diventeranno spazi culturali, mentre alberghi, ristoranti, caffè e negozi occuperanno le strutture più recenti. 
 

Il concept del progetto

Ispirandosi alla storia del sito, il movimento è stato un principio chiave della progettazione: in passato, l'area era organizzata intorno al movimento delle materie prime per la produzione di cemento; in futuro, il focus sarà la libera ed efficiente circolazione delle persone.

Il sito è organizzato intorno ad assi chiave che formano le aree pubbliche principali, con progetti paesaggistici curati da James Corner Field Operations. Il più importante di questi assi è una spina dorsale centrale che conduce da un capo all'altro del sito. 

"Questo progetto è un'eccellente dimostrazione di come il tempo che intercorre tra la realizzazione di un edificio e la sua ristrutturazione sembra diventare sempre più breve", afferma Jacob van Rijs, socio fondatore di MVRDV. "Un tempo trasformavamo solo edifici culturalmente significativi di epoche precedenti; qui trasformiamo non solo il patrimonio industriale del XX secolo, ma anche edifici incompiuti degli ultimi anni. Questo mostra quanto valore abbia ogni città nelle sue strutture esistenti, che sono pronte per essere riscoperte dai progettisti".
 

The Dream Center Hall

Nell'ambito del masterplan, lo studio Schmidt Hammer Lassen Architects e lo studio Atelier Deshaus, con sede a Shanghai, si occuperanno della progettazione architettonica degli edifici nella metà settentrionale del sito. MVRDV progetterà gli edifici nella metà meridionale del sito, compresa la struttura centrale del quartiere, un ex magazzino che diventerà noto come The Dream Center Hall.

Prima della sua trasformazione, l'edificio si presenta oggi come una struttura imponente ma 'scheletrica', composta da telai in cemento e da un'ampia copertura a capriate d'acciaio. Utilizzando un vetro minimalista per evidenziare la struttura grezza originale, il progetto di MVRDV trasforma l'edificio in una destinazione per il tempo libero e la cultura, che ospita negozi, caffè e ristoranti ai piani inferiori e un grande spazio espositivo e per eventi all'ultimo piano per usufruire il grande spazio privo di colonne. Su un piano rialzato, affacciato sul fiume, un ristorante con terrazza esterna sfrutta la vista sulla città.

L'atrio del Dream Center Hall fa parte della spina dorsale centrale del progetto, che attraversa l'edificio da un lato all'altro. Oltre alle scale interne, una delle caratteristiche più originali del progetto è la scala esterna, rifinita con un rivestimento arancione e vetro colorato di arancione, che sale lungo un lato dell'edificio. Creata adattando una struttura a nastro trasportatore esistente, la scala si collega alla passeggiata tridimensionale del masterplan e comprende spazi per sedersi, caffè, mostre e negozi pop-up.

  Scheda progetto: Gate M West Bund Dream Center
Vedi Scheda Progetto
Vedi Scheda Progetto
Vedi Scheda Progetto
Vedi Scheda Progetto
Vedi Scheda Progetto
Vedi Scheda Progetto
MVRDV
Vedi Scheda Progetto
MVRDV
Vedi Scheda Progetto
MVRDV
Vedi Scheda Progetto
MVRDV
Vedi Scheda Progetto


Consiglia questa notizia ai tuoi amici

ULTIME NEWS SU ARCHITETTURA E DESIGN
11.04.2024
Dal cemento al verde: a Palermo un nuovo polo museale firmato Mario Cucinella Architects
10.04.2024
Addio a Paolo Pininfarina, icona del design italiano nel mondo
10.04.2024
Rinasce il Faro dell'isola di Salina: sei suite e un museo botanico tra lusso discreto e memoria locale
le altre news


EVENTI SU ARCHITETTURA E DESIGN
15/04/2024 - milano
Fuorisalone 2024
Materia Natura
15/04/2024 - brera, milano
Brera Design Week 2024

15/04/2024 - zona tortona, milano
Tortona rocks #9
Prelude. Introduzione al design che verrà
gli altri eventi
  Scheda progetto:
MVRDV

Gate M West Bund Dream Center

 NEWS CONCORSI
+08.04.2024
Premio Internazionale di Architettura Sacra 2024
+04.04.2024
Architettura del Paesaggio: al via l’ottavo City‘Scape Award
+02.04.2024
Narni realizza un monumento da dedicare al cinema
+25.03.2024
Sguardi Civici 2024: call di fotografia urbana
+22.03.2024
In chiusura AAA architetticercasi 2023/24 Padova
tutte le news concorsi +

interno_SALONE_Guida24
EGOsmart
Condizioni generali | Informativa PrivacyCookie  | Note Legali | Contatti/Assistenza | Lavora con noi | Pubblicit� |  Rss feed
� 2001-2024 Edilportale.com Spa, P.IVA 05611580720 n�iscrizione ROC 21492 - Tutti i diritti riservati
Iscritta presso il Tribunale di Bari, Num.R.G. 1864/2020 � Riproduzione riservata