Arrow

Goodman


SPECIALE MILANO DESIGN WEEK
SPECIALE MAISON&OBJET
SPECIALE LONDON DESIGN FESTIVAL
SPECIALE IMM COLOGNE
INTERVISTE - DESIGN TALKS


Da antico monastero a centro culturale: Pablo Manuel Millán riscopre spazi dimenticati di Beas de Segura, Jaén
"Quando il progetto nasce più da un esercizio di svuotamento che di aggiunta, sono gli elementi esistenti a definire l'intervento"
Autore: cecilia di marzo
segnala ad un amico | versione stampabile
Dimensione testo  
DA ANTICO MONASTERO A CENTRO CULTURALE: PABLO MANUEL MILLÁN RISCOPRE SPAZI DIMENTICATI DI BEAS DE SEGURA, JAÉN
22/01/2024 - È stato completato di recente il restauro e recupero volumetrico dell'Antico Monastero di Santa Clara a Beas de Segura, Spagna, trasformato da Pablo Manuel Millán in Centro Culturale.
 
Il progetto si è occupato essenzialmente di riscoprire spazi dimenticati e perduti. Si tratta di un monastero di monache clarisse, un edificio del XVI secolo che, dopo aver cessato di essere uno spazio religioso nel 1835, è stato occupato da abitazioni. Il processo di occupazione ha oscurato a tal punto l'impronta originaria del complesso da inserire diverse abitazioni anche all’interno della stessa chiesa.
 
Dopo un processo di acquisizione di ciascuna proprietà da parte del Comune di Beas de Segura, è iniziato un processo di documentazione e studio delle realtà materiali esistenti, sia dal punto di vista storico-archeologico che architettonico.

“Una volta completato” spiega il progettista, “siamo stati in grado di scoprire le tracce dell'impianto originario del monastero e, quindi, di proporre l'idea di realizzare un recupero volumetrico sia dello spazio religioso che degli edifici adiacenti”.
 
“Quando il progetto nasce più da un esercizio di svuotamento che di aggiunta, sono gli elementi esistenti a definire l'intervento e le nuove aggiunte cercano di sottolineare il carattere progettuale di quelle originali. Poiché tutte le fasi lasciano un segno, il processo di svelamento di ciascuno degli eventi che hanno avuto luogo in questi spazi diventa un processo di riscoperta della storia”.
 
Il progetto, dopo aver eliminato le aggiunte negli spazi interni, sottolinea e lascia ogni segno fossile sulle pareti come parte della storia del monastero. All'esterno, viene realizzata un'anastilosi sulla base di vari pezzi dispersi, recuperando parte della volumetria dell'antico chiostro che dava accesso alla chiesa.
 
“L'intero processo, sia di progetto che di realizzazione, si è svolto nell'arco di oltre quattro anni, durante i quali abbiamo potuto documentare, indagare, analizzare e concordare la soluzione più appropriata per il recupero di questo patrimonio spaziale”.

  Scheda progetto: Restauración y recuperación volumétrica del Antiguo Monasterio
Javier Callejas Sevilla
Vedi Scheda Progetto
Javier Callejas Sevilla
Vedi Scheda Progetto
Javier Callejas Sevilla
Vedi Scheda Progetto
Javier Callejas Sevilla
Vedi Scheda Progetto
Javier Callejas Sevilla
Vedi Scheda Progetto
Javier Callejas Sevilla
Vedi Scheda Progetto
Javier Callejas Sevilla
Vedi Scheda Progetto
Javier Callejas Sevilla
Vedi Scheda Progetto
Javier Callejas Sevilla
Vedi Scheda Progetto
Javier Callejas Sevilla
Vedi Scheda Progetto


Consiglia questa notizia ai tuoi amici

ULTIME NEWS SU ARCHITETTURA E DESIGN
05.03.2024
Il Piranesi Prix de Rome alla carriera 2023 va a Mario Botta
05.03.2024
Il nuovo edificio biofilico della Battersea Power Station
04.03.2024
In Lussemburgo nasce l'edificio con la minor impronta di carbonio possibile
le altre news


EVENTI SU ARCHITETTURA E DESIGN
15/03/2024 - casa dell’architettura, roma
Prix de Rome Career Achievement Award to Mario Botta

12/04/2024 - treviso
Premio Internazionale Carlo Scarpa per il Giardino 2023-2024

15/04/2024 - milano
Fuorisalone 2024
Materia Natura
gli altri eventi
  Scheda progetto:
Pablo Manuel Millán

Restauración y recuperación volumétrica del Antiguo Monasterio

 NEWS CONCORSI
+04.03.2024
Alberobello lancia il concorso di idee “Coreggia 2025”
+01.03.2024
Al via il 19° Architecture Student Contest di Saint-Gobain
+27.02.2024
Christmas Design 2024: siamo a febbraio, ma il Natale 'si avvicina'
+26.02.2024
Un’opera d’arte per la nuova Palazzina della Fondazione Teatro alla Scala
+23.02.2024
Al via il Premio di Architettura Stefania Annovazzi Energetica-Mente
tutte le news concorsi +

Condizioni generali | Informativa PrivacyCookie  | Note Legali | Contatti/Assistenza | Lavora con noi | Pubblicit� |  Rss feed
� 2001-2024 Edilportale.com Spa, P.IVA 05611580720 n�iscrizione ROC 21492 - Tutti i diritti riservati
Iscritta presso il Tribunale di Bari, Num.R.G. 1864/2020 � Riproduzione riservata