Minicucine


SPECIALE MILANO DESIGN WEEK
SPECIALE MAISON&OBJET
SPECIALE LONDON DESIGN FESTIVAL
SPECIALE IMM COLOGNE
INTERVISTE - DESIGN TALKS

Contral

A febbraio torna il Courmayeur Design Week-end
In vetta al Monte Bianco per il Summit di design e architettura
Autore: cecilia di marzo
segnala ad un amico | versione stampabile
Dimensione testo  
A FEBBRAIO TORNA IL COURMAYEUR DESIGN WEEK-END
04/12/2023 - Edizione n. 4 per Courmayeur Design Week-end. Dal 1 al 4 febbraio, torna in vetta al Monte Bianco l’esclusivo Summit sul design e sull’architettura.
 
Dopo l’edizione di fine ottobre a Pietrasanta, il “Circolo” dei professionisti di Design Week-end, composto dal meglio delle aziende del design e degli Studi di progettazione, è pronto per dare vita a nuovi contenuti, che trasformeranno Courmayeur per quattro giorni in una grande scenografia creativa.
 
Ogni edizione ha un tema, ideato da Paola Coronel, art director della manifestazione, ispirato dal panorama contemporaneo: la prima edizione fu lo “Smart working”, che ante-covid si dimostrò fin troppo attuale; poi fu la volta dei “Punti di vista”, un invito a non sentirsi smarriti di fronte ad opinioni a volte contrastanti, ma a coglierle tutte e farne una propria occasione di arricchimento, con una visione più ampia e veritiera.;
“Verso(la)meta” il tema della terza edizione, è stata la naturale risposta a tecnologie emergenti quali chat GPT e l’intelligenza artificiale.
L’edizione 2024 avrò come tema “Un passo avanti”.
 
Essere "un passo avanti" implica non solo anticipare gli eventi, ma anche avere una prospettiva e un'azione che superano il presente. È un concetto che va oltre il semplice movimento fisico, è uno stato mentale, un'attitudine che porta ad anticipare, preparare e progredire. Richiede sensibilità e attenzione al mondo circostante, per cogliere (e anticipare) i deboli segnali dell’innovazione e del cambiamento, che quando sono più forti, diventano evidenti a tutti.
 
Essere un passo avanti richiede un approccio innovativo e creativo: è la capacità di vedere oltre ciò che è evidente, di immaginare possibilità che altri potrebbero trascurare e di costruire il futuro invece di subirlo passivamente. È quello che ogni giorno spinge aziende e progettisti ad alzare l’asticella dei contenuti, dei materiali, delle lavorazioni per migliorare e innovare il mondo in cui viviamo.
 
A volte, però, non è necessario essere un passo avanti, ma fare un passo avanti. Se si ragiona non in termini di vantaggio personale, ma di volontà nel condividere scoperte, conoscenze, intuizioni utili al bene comune, diventa evidente come la condivisione è la sola via per trasformare l’intuizione in evoluzione. E questo è il motivo fondante di ogni nuova Design Week-end: un’occasione informale per condividere conoscenza e innovazione, portando il vantaggio su un piano allargato, poiché condiviso.
 
Fare un passo avanti significa riconoscere i propri limiti e lavorare per superarli. In un mondo in continua evoluzione, essere un passo avanti e fare dei passi avanti può fare la differenza tra restare al passo con il cambiamento e guidare il cambiamento stesso.
Da questo tema prenderanno forma le mostre e i talk che trasformeranno Courmayeur per quattro giorni, in un grande laboratorio pensante. Il calendario, ancora in fase di definizione prevede già:
 
Giovedì 1° febbraio le aziende partner raccontano il proprio “passo avanti” nel primo dei talk in programma. Cinque minuti di cronometro, come vuole la tradizione dei TED, per raccontare la direzione che hanno scelto e i progressi che si sono prefissati. Terminata la presentazione, la serata proseguirà in uno chalet sulle piste da sci, dove saranno gli architetti e designer a raccontarsi. Dopo cena, per i più temerari, è prevista una grande discesa in notturna, con sci e lampade frontali:
Venerdì 2 febbraio sarà la giornata di Skyway Monte Bianco, momento più alto dell’intero Design Week-end, sia in senso metaforico che geografico. In vetta a Punta Helbronner, nella stazione personalizzata da Kartell, gli ospiti potranno godersi in esclusiva il tramonto più alto di sempre e gustare i sapori della Valle d’Aosta nel tradizionale lo Matzon, la merenda tipica valdostana. Intorno alle 18,00, nel teatro ipogeo della stazione intermedia del Pavillon, lo speech del main keynote speaker.
 
Sabato 3 febbraio, tutti pronti al cancelletto di partenza, per l’edizione 24 di skiCAD, la gara di sci per architetti e designer. Un momento che spariglia le carte spostando la competizione dal fatturato o dalla posizione gerarchica, alla prestazione sportiva. Il confronto professionale si fa goliardico, coinvolgendo tutti in un clima sano e divertente. Ovviamente non mancano i “soliti favoriti” che si daranno battaglia in una competizione agguerrita: giudici di gara e guardia porte della Courmayeur Mont Blanc Funivie, i soli ammessi a decretare i vincitori.
Per tutti la premiazione, sarà al Courmayeur Sport Center, dove saranno allestiti anche alcuni dei contenuti in mostra.
 
Primo tra tutti, la mostra curata da Giulio Cappellini per l’edizione di Pietrasanta, dal titolo “Le idee geniali”. Una selezione di prodotti cult, scelti per il contenuto geniale del concept del materiale, della funzione o della tecnica di produzione. Questa mostra sarà allestita, con il concept pensato per la Chiesa di Sant’Agostino di Pietrasanta, ma con una finalità diversa: un’idea ancora più geniale. C’è una giovane donna, Elisabetta Andreis, specializzanda in ginecologia, che dal Buzzi di Milano ha scelto di partire per la Sierra Leone con l’Associazione “Medici per l’Africa, Cuamm”.

Un progetto speciale è dedicato alle vetrine del centro, che grazie alla complicità dei commercianti di Courmayeur, dalla prima edizione hanno accolto i prodotti di design. Quest’anno infatti troveranno una nuova dimensione più coinvolgente, grazie ad utilizzo ancora più spinto della realtà aumentata: D.O.S. Design Open Spaces, già partner nella passata edizione per la parte più tecnologica dell’evento, porterà il design in vetrina “un passo avanti”, creando universi paralleli, onirici e infiniti. Ogni vetrina, vista attraverso il proprio smartphone, apparirà come un grande interno dal sapore di montagna, in cui i prodotti più contemporanei, mostreranno come il connubio non solo è possibile, ma anche vincente. Diversi gli studi di progettazione, sia milanesi che valdostani, saranno coinvolti nel progettare queste “stanze dei sogni”.

Tra le novità, uno spazio dedicato ai libri antichi di architettura e design, in cui saranno coinvolte delle librerie antiquarie specializzate: tra i libri più amati (e più recenti) legati al territorio, alcuni volumi rari della storia dell’Olivetti, che dalla grafica al design del prodotto, rappresenta una parte importante della storia del design italiano e internazionale.
 
 
 

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

ULTIME NEWS SU EVENTI
22.02.2024
Architettura e Design Finlandese: due incontri al MAXXI
20.02.2024
‘Brassaï. L’occhio di Parigi’ a Palazzo Reale, Milano
19.02.2024
A Bari il 'Sogno Metallurgico' di Ardian Isufi
le altre news

 NEWS CONCORSI
+23.02.2024
Al via il Premio di Architettura Stefania Annovazzi Energetica-Mente
+21.02.2024
Geraci Siculo crea il percorso artistico “La via dell’acqua”
+16.02.2024
La Fondazione Teatro Petruzzelli rifà il look alla grafica
+09.02.2024
Verso la chiusura il IV Premio Architettura Toscana
+08.02.2024
Additive Design Contest: trasformare le proprie idee in prototipi
tutte le news concorsi +

interno_SHOP_Promo_Flos
Contral
Condizioni generali | Informativa PrivacyCookie  | Note Legali | Contatti/Assistenza | Lavora con noi | Pubblicit� |  Rss feed
� 2001-2024 Edilportale.com Spa, P.IVA 05611580720 n�iscrizione ROC 21492 - Tutti i diritti riservati
Iscritta presso il Tribunale di Bari, Num.R.G. 1864/2020 � Riproduzione riservata