DANDY

Contral


SPECIALE MILANO DESIGN WEEK
SPECIALE MAISON&OBJET
SPECIALE LONDON DESIGN FESTIVAL
SPECIALE IMM COLOGNE
INTERVISTE - DESIGN TALKS


Casa Visibilio, MoDus Architects firma una dimora dai materiali vernacolari
Situato nella regione vinicola dell'Alto Adige, il progetto reinterpreta principi della tradizione vernacolare e le memorie del territorio altoatesino
Autore: rossana vinci
segnala ad un amico | versione stampabile
Dimensione testo  
CASA VISIBILIO, MODUS ARCHITECTS FIRMA UNA DIMORA DAI MATERIALI VERNACOLARI
20/07/2023 - Nella regione vinicola dell'Alto Adige, un territorio dalla forte vocazione agricola, MoDus Architects firma Casa Visibilio, una residenza privata che fonde saperi delle maestranze artigiane a tecnologie di ultima generazione, texture eterogenee e lessici tradizionali.

Pur presentandosi esternamente come un’abitazione unica, Casa Visibilio racchiude al suo interno due unità indipendenti. Situato all’estremità nord di un lotto lungo e stretto, il volume è orientato a sud verso il giardino privato dove il prospetto vetrato ottimizza l'esposizione solare, che nei mesi più caldi è mitigata dall’aggetto della copertura curvilinea e da sistemi di schermatura controllata.

Rivestita in mattoni fatti a mano dalla forma allungata e sottile e dai toni grigi scuri, chiari e sabbiosi, Casa Visibilio attinge dai prospetti degli antichi granai: il ritmo di pieni e di vuoti nella trama della muratura forma un gioco compositivo di luci e ombre. A movimentare ulteriormente i prospetti, l'uso puntuale dell'acciaio negli architravi delle finestre, nelle balaustre dei balconi, nelle schermature a tutta altezza poste dinanzi ad alcune vetrate e nel profilo della canale-fontana del piazzale d’ingresso. Impiegato anche nel rivestimento della nicchia di ingresso e nelle maniglie sagomate delle porte di entrata, l’acciaio segna il passaggio dall’esterno all’interno della casa.

Casa Visibilio è distribuita su tre piani (uno interrato e due fuori terra) con un susseguirsi di ambienti domestici che offrono una pluralità di esperienze. Un ingresso intimo e lineare delimitato dal guardaroba in legno di olmo e dalla scala principale, conduce ai principali spazi abitativi.
Il soggiorno a doppia altezza funge da fulcro per l’impianto planimetrico, attorno a cui ruotano la cucina aperta, la zona pranzo, dotata di un patio per la colazione, l’alloggio per gli ospiti, lo studio e la sala multimediale.

La parete di fondo della cucina in olmo e metallo brunito, agisce da elemento di raccordo fra il rivestimento ligneo del soggiorno e l'isola monolitica in porfido, che dialoga con il fondo in mattoni, contribuendo all’integrazione visiva della cucina nelle dinamiche domestiche.
Al piano interrato, il pavimento in cotto con formato quadrato si affianca alla finitura in argilla e cocciopesto delle pareti; al piano terra, gli aggregati chiari del pavimento in terrazzo si relazionano con la parete del camino, impreziosita da frammenti di pietra di Lasa e di madreperla. Dal profilo scultoreo e il rivestimento intarsiato di aggregati multicolore che brillano alla luce del sole, il camino evoca la dimensione intima della “stube" — il tipico soggiorno altoatesino.

L’attenzione posta alla dimensione tattile delle superfici si ritrova negli arredi progettati ad hoc da MoDus Architects. Dalla collaborazione tra gli architetti, l'ingegnere strutturista, il fabbro e la committente, nasce il corpo scala centrale concepito come un elemento d'arredo a sé stante, che collega i tre livelli della casa. La struttura tripartita del telaio in acciaio della scala è tamponata da un intreccio in corda, realizzato direttamente dalla cliente, che crea un gioco di opacità e trasparenze.

Attorno alla doppia altezza centrale si generano viste interne ed esterne; al centro del ballatoio si staglia un’alcova imbottita, immaginata come angolo lettura integrato nel rivestimento attrezzato in legno di olmo. Da qui si accede, da un lato, alla zona notte dei bambini e al vano lavanderia; dall’altro alla piccola biblioteca e alla suite matrimoniale con bagno e terrazza privati.
Nel piano interrato, un secondo ingresso distribuisce le diverse funzioni: il grande garage, l’atelier della proprietaria, la piccola cantina, una stanza per attività di famiglia, vari spazi di servizio e magazzini. La scala centrale che si apre sulla zona d’ingresso, l’esedra illuminata dall’alto e un giardino roccioso accessibile dal soggiorno contribuiscono a far penetrare in quest’area della casa la luce solare. L'atelier affaccia invece su un giardino ipogeo cinto da mura, consentendo alla proprietaria, designer di calzature, di ritagliarsi uno spazio di lavoro e di meditazione con condizioni di luce naturale ideali.

A guidare la progettazione di Casa Visibilio è stata la sostenibilità ambientale. Oltre ai pannelli fotovoltaici collaboranti con il sistema geotermico, è stata prevista una combinazione di sistemi radianti a pavimento e a soffitto per il riscaldamento ed il raffrescamento; mentre l’impianto di ventilazione a controllo meccanico garantisce anche la deumidificazione degli ambienti. L'acqua piovana viene raccolta e impiegata per l'irrigazione delle aree verdi, del giardino e dell’orto domestico.

Integrando soluzioni low- e high-tech, Casa Visibilio è un progetto che, con un'efficienza complessiva di 2 kg di CO2/m2a e un’attenzione all’uso di materiali naturali e sostenibili, si è guadagnato il più alto livello di certificazione CasaClima Gold Nature, che premia l'ecocompatibilità dei materiali e dei sistemi utilizzati nella costruzione e l'impatto idrico dell'edificio.

  Scheda progetto: Visibilio House
Gustav Willeit
Vedi Scheda Progetto
Gustav Willeit
Vedi Scheda Progetto
Gustav Willeit
Vedi Scheda Progetto
Gustav Willeit
Vedi Scheda Progetto
Gustav Willeit
Vedi Scheda Progetto
Gustav Willeit
Vedi Scheda Progetto
Gustav Willeit
Vedi Scheda Progetto
Paolo Abate
Vedi Scheda Progetto
Gustav Willeit
Vedi Scheda Progetto
Gustav Willeit
Vedi Scheda Progetto


Consiglia questa notizia ai tuoi amici

ULTIME NEWS SU CASE & INTERNI
22.02.2024
10·Corso·Como: inaugurate la Galleria e la Project Room
16.02.2024
Duccio Grassi Architects firma la prima boutique Brandon Maxwell
09.02.2024
I nuovi spazi per i dipendenti del Castelfalfi Luxury Resort
le altre news

  Scheda progetto:
MoDus Architects

Visibilio House

 NEWS CONCORSI
+23.02.2024
Al via il Premio di Architettura Stefania Annovazzi Energetica-Mente
+21.02.2024
Geraci Siculo crea il percorso artistico “La via dell’acqua”
+16.02.2024
La Fondazione Teatro Petruzzelli rifà il look alla grafica
+09.02.2024
Verso la chiusura il IV Premio Architettura Toscana
+08.02.2024
Additive Design Contest: trasformare le proprie idee in prototipi
tutte le news concorsi +

interno_SHOP_Promo_Flos
Condizioni generali | Informativa PrivacyCookie  | Note Legali | Contatti/Assistenza | Lavora con noi | Pubblicit� |  Rss feed
� 2001-2024 Edilportale.com Spa, P.IVA 05611580720 n�iscrizione ROC 21492 - Tutti i diritti riservati
Iscritta presso il Tribunale di Bari, Num.R.G. 1864/2020 � Riproduzione riservata