Di.Big

SecuForte


SPECIALE MILANO DESIGN WEEK
SPECIALE MAISON&OBJET
SPECIALE LONDON DESIGN FESTIVAL
SPECIALE IMM COLOGNE
INTERVISTE - DESIGN TALKS

Antisismika

ESCHER: prorogata la grande mostra di Firenze
Posticipata al 7 maggio 2023 la chiusura dell'antologica sul geniale artista olandese
Autore: cecilia di marzo
segnala ad un amico | versione stampabile
Dimensione testo  
©Foto Giorgio Magini ©Foto Giorgio Magini
13/03/2023 - È stata prorogata al 7 maggio la chiusura della mostra ESCHER, ospitata dal Museo degli Innocenti di Firenze dallo scorso 20 ottobre 2022.

Scoperto dal grande pubblico negli ultimi anni, il geniale artista olandese Escher eŐÄ diventato uno degli artisti piuŐÄ amati in tutto il mondo.

Escher nasce nel 1898 in Olanda e vi muore nel 1972. Nel 1922 visita per la prima volta l’Italia, dove poi visse per molti anni, visitandola da nord a sud e rappresentandola in molte sue opere. Inquieto, riservato e indubbiamente geniale, Escher nelle sue celebri incisioni e litografie crea un mondo unico, immaginifico, impossibile, dove confluiscono arte, matematica, scienza, fisica, design.

Quella di Firenze è un’antologica - con circa 200 opere e i lavori piuŐÄ rappresentativi che lo hanno reso celebre in tutto il mondo – che racconta il genio dell’artista olandese con le opere piuŐÄ iconiche della sua produzione quali Mano con sfera riflettente (1935), Vincolo d’unione (1956), Metamorfosi II (1939), Giorno e notte (1938) e la serie degli Emblemata, che appartengono all’immaginario comune riferibile al grande artista.
La mostra di Escher si configura come il primo grande evento espositivo all'interno del complesso monumentale - progettato da Filippo Brunelleschi - che ospita il meraviglioso e ricchissimo Museo degli Innocenti che, con le mostre firmate Arthemisia, si eŐÄ giaŐÄ avviato a essere sede di grandi mostre d’arte.

Nato per esporre le opere d’arte dell’antico Spedale, grande centro d’accoglienza per bambini, il Museo eŐÄ stato trasformato in un percorso che permette di scoprire un patrimonio culturale unico al mondo percheŐĀ profondamente legato all’attivitaŐÄ svolta in favore dei bambini che non potevano essere cresciuti dalle famiglie d’origine.
Tra storia, arte e architettura, la collezione del Museo presenta opere acquisite tramite donazioni o in seguito all’accorpamento di altre istituzioni assistenziali e contiene alcuni capolavori di artisti di grande rilievo tra i quali Domenico Ghirlandaio, Luca e Andrea della Robbia, Sandro Botticelli e Piero di Cosimo, ma anche di artisti cresciuti agli Innocenti e avviati alla pittura dal priore Vincenzo Borghini come Vincenzo Ulivieri, Giovan Battista Naldini e Francesco Morandini (detto il Poppi).
 

  Scheda evento:
Mostra:
20/10-07/05 MUSEO DEGLI INNOCENTI, FIRENZE
Escher



©Foto Giorgio Magini


©Foto Giorgio Magini


©Foto Giorgio Magini


©Foto Giorgio Magini


©Foto Giorgio Magini


©Foto Giorgio Magini

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

ULTIME NEWS SU EVENTI
09.06.2023
Ugo La Pietra. Attrezzature urbane per la collettività
09.06.2023
Il tempo ritrovato. Storie di architetti ebrei
08.06.2023
Un Manifesto per il '900: a Roma l'evento in memoria di Paolo Portoghesi
ÔŅĹ le altre news

©Foto Giorgio Magini
©Foto Giorgio Magini
©Foto Giorgio Magini
©Foto Giorgio Magini
©Foto Giorgio Magini
©Foto Giorgio Magini
1
2
  Scheda evento:
20/10-07/05 MUSEO DEGLI INNOCENTI, FIRENZE
Escher

 NEWS CONCORSI
+08.06.2023
Premio Speciale Architettura solare in contesti di pregio
+07.06.2023
Al via la XXII edizione dei Premi Ceramica ASCER
+05.06.2023
L'Italia è un desiderio: open call sul paesaggio contemporaneo
+01.06.2023
Strategia Fotografia 2023, tempo fino al 26 giugno per partecipare al contest
+01.06.2023
Premi IN/ARCHITETTURA 2023: ultimo weekend per candidarsi
tutte le news concorsi +

Design Center 2023
Design Center 2023
Antisismika
Condizioni generali | Informativa PrivacyCookie  | Note Legali | Contatti/Assistenza | Lavora con noi | Pubblicitŗ |  Rss feed
© 2001-2023 Edilportale.com Spa, P.IVA 05611580720 nįiscrizione ROC 21492 - Tutti i diritti riservati
Iscritta presso il Tribunale di Bari, Num.R.G. 1864/2020 © Riproduzione riservata