SPECIALE MILANO DESIGN WEEK
SPECIALE MAISON&OBJET
SPECIALE LONDON DESIGN FESTIVAL
SPECIALE IMM COLOGNE
INTERVISTE - DESIGN TALKS


Milano: la storica fabbrica tessile di via Sassetti diventa workhub
Il Prisma promuove la “ricucitura”, metaforica e figurata, di due brani della città
Autore: cecilia di marzo
segnala ad un amico | versione stampabile
Dimensione testo  
04/10/2022 - Uno spaccato della città industriale milanese degli Anni ‘30, superstite in disuso fino ad oggi, ritroverà luce e vitalità grazie alla riconversione, firmata Il Prisma, della storica fabbrica tessile in via Sassetti in un workhub futuribile e d'atmosfera, in grado di reinterpretarne l’eredità dall’indiscusso valore architettonico adattandola alle nuove dinamiche lavorative.
 
Il progetto, commissionato da Urban Up l Gruppo Unipol, ha vinto il premio “Innovazione nel real estate 2022” durante la trentesima edizione del Forum di Scenari Immobiliari (Santa Margherita Ligure, 16 - 17 settembre 2022).
 
La visione fortemente umanistica dell’intervento promuove la “ricucitura”, metaforica e figurata, di due brani della città che si sono evoluti negli usi e nelle forme con logiche differenti ma che proprio nello snodo di via Sassetti, il confine tra i quartieri di Isola e Porta Nuova, si sostanzia in un intervento di mediazione e dialogo tra recupero dell’identità locale e slancio verso le ricerche internazionali contemporanee.
 
Sassetti 27 si propone, quindi, come un edificio che attraverso le sue forme, in cui si giustappongono la memoria della fabbrica riscoperta e la purezza di un nuovo avancorpo stilizzato (denominato la “villa”), ha l’ambizione di generare un luogo in precedenza mancante, in cui entrambi i mondi di riferimento del contesto convergono e la scelta dell’esperienza in cui immergersi è demandata unicamente a chi abiterà e visiterà i nuovi spazi.
 
Su ben 11.300 metri quadri di superficie complessiva si prevede di realizzare circa 5.620 metri quadri interamente dedicati a uffici e sale meeting, formali e informali, distribuiti su cinque livelli (piano seminterrato, rialzato, primo, secondo, terzo a cui se ne aggiungono tre interrati).
 
A completamento di questi ambienti sono previsti circa 831 metri quadri di spazi outdoor divisi tra due cortili: il più grande, in prossimità di via Sassetti, adatto a contesti di lavoro informale ed eventi serali, il secondo si trova all’interno della corte storica. Gli interrati ospitano circa 30 posti auto e saranno raggiungibili grazie alla nuova rampa che verrà realizzata in corrispondenza dell’angolo tra via Sassetti e via Sebenico. Le coperture dell’edificio storico e di quello nuovo sono ripensate come due ampie terrazze di 694 metri quadri complessivi, collocate rispettivamente a 15 e a 20 metri di altezza, con vista diretta sulla nuova Milano.
 
L’intervento riqualificherà, a livello funzionale ed energetico, l’intero edificio. La “Villa” verrà totalmente rinnovata in chiave contemporanea, creando una connessione visiva tra l’interno e l’esterno. Il perimetro del lotto è stato sagomato per potenziare e valorizzare l’ingresso all’edificio, creando uno spazio aperto e accogliente per i fruitori dei nuovi uffici. La welcome area, posta alla quota stradale tra via Sassetti e via Spalato, sarà il centro distributivo dell’intero complesso.
L’immobile al suo interno è caratterizzato da una forte valenza storica, che il progetto mira a salvaguardare e valorizzare. Gli spazi di lavoro, che possono ospitare fino a 650 persone, sono stati disegnati per essere innovativi ed high-tech, garantendo la massima adattabilità alle esigenze sempre più mutevoli dei lavoratori. Gli ampi cortili di pertinenza sono stati concepiti come nuovi spazi attrezzati ed adattabili alle diverse esigenze diurne e serali.
 
Considerando il benessere atteso dai tenant e più in generale il valore dell’immobile nel tempo in termini di risposta al cambiamento climatico e ai parametri ESG, sono state studiate soluzioni per il massimo contenimento dei consumi e un elevato standard di comfort termoigrometrico per i fruitori, anche con l’integrazione di un impianto geotermico e di uno fotovoltaico. Le pompe di calore previste sfruttano l’acqua di falda, consentendo così un uso responsabile delle risorse naturali e rendimenti molto elevati.
 
«Sassetti 27, prima ancora di ingaggiare pensieri e soluzioni come opportunità progettuale, è stato uno stimolo per mettere in discussione la primordiale abitudine a perimetrare convenzioni», spiega l’architetto Sebastiano Pasculli, BU director e associate, Il Prisma. «L’approccio metodologico si è infatti concentrato sull’idea che “lavorare sui bordi” possa essere una ricchezza, grazie alla quale sia possibile immergersi e conoscere le realtà che lambiscono i confini, selezionando i temi che si vogliono mettere in contatto da quelli che lecitamente devono mantenere una distinzione. È un esercizio che allena ad andare oltre la clusterizzazione e le definizioni rigide, tanto in ambito urbano quanto nelle consuetudini di lettura delle nostre attività quotidiane. Così come ormai da tempo abbiamo superato le teorie funzionali di zonizzazione della città moderna. Negli ultimi anni abbiamo vissuto il ripensamento di come un ambiente di lavoro non sia più esclusivamente un ufficio a livello spaziale, o di come sia diventata più sfumata la percezione del tempo, dei valori, dei generi in relazione all’ambito professionale.
 
Rigenerare porzioni di città passa quindi dal capire come sviluppare connessioni, sovrapposizioni, coincidenze che alimentino le possibilità di ingaggio delle persone che le vivranno e che, a maggior ragione nelle aree considerate di confine, le ricadute di questo impegno saranno certamente amplificate. Quello che ad una prima lettura potrebbe sembrare un limite o una complicazione si trasforma dunque in un’opportunità, un punto di forza che restituisca al territorio nuovi luoghi di valore che, come in tutte le terre considerate di frontiera, si rinnovano come laboratori urbani in cui dare spazio alla sperimentazione e all’innovazione», conclude Pasculli.
 
 

  Scheda progetto: Sassetti 27
Il Prisma
Vedi Scheda Progetto
Il Prisma
Vedi Scheda Progetto
Il Prisma
Vedi Scheda Progetto
Il Prisma
Vedi Scheda Progetto
Il Prisma
Vedi Scheda Progetto
Il Prisma
Vedi Scheda Progetto
Il Prisma
Vedi Scheda Progetto
Il Prisma
Vedi Scheda Progetto


Consiglia questa notizia ai tuoi amici
Inserisci un commento alla News

I vostri commenti sono preziosi. Condivideteli se pensate possano essere utili per tutti i lettori. Le vostre opinioni e le vostre osservazioni contribuiranno a rendere questa news pi� precisa e completa.
Commenti per questa notizia
Offro prestiti a persone serie.
IL VOSTRO CREDITO IN 2 GIORNI Tu che sei bloccato dalle porte del tuo lavoro, hai una preoccupazione permanente per il denaro, ti manca il supporto finanziario per soddisfare i tuoi bisogni e realizzare i tuoi sogni. Ho ricevuto un prestito di 55000 euro e anche due miei colleghi hanno ricevuto prestiti da quest'uomo senza alcuna difficoltà perché mi sono imbattuto nella persona giusta. Ecco la sua e-mail: [email protected] Grazie.
Offro prestiti a persone serie.
IL VOSTRO CREDITO IN 2 GIORNI Tu che sei bloccato dalle porte del tuo lavoro, hai una preoccupazione permanente per il denaro, ti manca il supporto finanziario per soddisfare i tuoi bisogni e realizzare i tuoi sogni. Ho ricevuto un prestito di 55000 euro e anche due miei colleghi hanno ricevuto prestiti da quest'uomo senza alcuna difficoltà perché mi sono imbattuto nella persona giusta. Ecco la sua e-mail: [email protected] Grazie.
Offro prestiti a persone serie.
IL VOSTRO CREDITO IN 2 GIORNI Tu che sei bloccato dalle porte del tuo lavoro, hai una preoccupazione permanente per il denaro, ti manca il supporto finanziario per soddisfare i tuoi bisogni e realizzare i tuoi sogni. Ho ricevuto un prestito di 55000 euro e anche due miei colleghi hanno ricevuto prestiti da quest'uomo senza alcuna difficoltà perché mi sono imbattuto nella persona giusta. Ecco la sua e-mail: [email protected] Grazie.

ULTIME NEWS SU ARCHITETTURA E DESIGN
07.12.2022
AGO Modena Fabbriche Culturali: all'ombra di un origami cinetico
06.12.2022
weber + winterle architetti vince il XVIII Premio Architettura Città di Oderzo
05.12.2022
Il nuovo centro logistico di Coulisse in Olanda sarà firmato Piuarch
le altre news


EVENTI SU ARCHITETTURA E DESIGN
15/12/2022 - triennale milano
Neutralità climatica e città
Incontro sulla Dichiarazione di San Marino con Stefano Boeri e Norman Foster
16/12/2022 - galleria del cardinale colonna (piazza della pilotta 17a), roma
Festa dell’Architett* 2022
Festa dell’Architetto 2022
20/05/2023 - venezia
La Biennale di Venezia - 18. Mostra Internazionale di Architettura

gli altri eventi
  Scheda progetto:
Il Prisma

Sassetti 27

 NEWS CONCORSI
+07.12.2022
Al via il concorso di idee ‘STEP2Design’
+06.12.2022
1° Sardegna Design Award: prorogata la scadenza
+05.12.2022
Ri-disegnare il centro di Legnano
+01.12.2022
Tre nuovi concorsi di architettura per Amatrice
+30.11.2022
Al via il contest Wildlife Pavilions
tutte le news concorsi +

New Products 2022 
Condizioni generali | Informativa PrivacyCookie  | Note Legali | Assistenza | Lavora con noi | Pubblicit |  Rss feed
2001-2022 Edilportale.com Spa, P.IVA 05611580720 niscrizione ROC 21492 - Tutti i diritti riservati
Iscritta presso il Tribunale di Bari, Num.R.G. 1864/2020 Riproduzione riservata