SPECIALE MILANO DESIGN WEEK
SPECIALE MAISON&OBJET
SPECIALE LONDON DESIGN FESTIVAL
SPECIALE IMM COLOGNE
INTERVISTE - DESIGN TALKS


Al via la riqualificazione del condominio Grande Gorraz a Pila (AO)
Il progetto residenziale del noto urbanista francese Chappis pronto nel 2023
Autore: cecilia di marzo
segnala ad un amico | versione stampabile
Dimensione testo  
20/09/2022 - Sono iniziati i lavori di riqualificazione del condominio Grande Gorraz a Pila, nel comune di Gressan (AO), il progetto residenziale dell’architetto Laurent Chappis, padre delle stazioni sciistiche.

Trovare il giusto equilibrio tra azioni di conservazione e rigenerazione, è questo l’approccio di Gabetti Lab (progettista Luca Pallù e general contractor Enel X) per l’intervento di efficientamento energetico nel comparto residenziale della stazione sciistica integrata di Pila, in Valle D’Aosta (ex Valtour) che conta 4 edifici (G1-G2-G7-G8).

Il complesso, disegnato negli anni Settanta dal noto urbanista francese, che si sviluppa in modo lineare lungo il pendio, a 1800 metri di altitudine, sarà pronto entro la fine del 2023. 
 
L’intervento
Gli edifici sono una delle prime realizzazioni sul versante italiano che si rifanno all’idea francese della stazione integrata sulla scorta degli esempi costruiti a La Plagne, Flaine, Avoriaz e Les Arcs.

Caratteristica del progetto è la sua forte integrazione con il paesaggio: attraverso la disposizione planimetrica che ricalca la morfologia del sito, sono stati impiegati materiali locali come le scandole in legno del rivestimento ed è stata costruita una strada sotterranea anche eliminando la vista delle automobili, tutelando così il contesto naturale. Le parti che emergono dal suolo non superano i 12 metri di altezza e gran parte degli edifici sono integrati nel profilo del terreno. Le unità abitative sono di diverso taglio e ognuna ha un piccolo terrazzo privato.

L’architettura abitativa che ospita oltre 700 unità ha potuto fruire dell’incentivo del Superbonus 110%, attraverso un programma di riqualificazione attento al risparmio energetico e con l’apporto di tecnologie che minimizzano la manutenzione futura, per consegnare alle generazioni che verranno un’importante testimonianza di architettura moderna. Il contatto d’appalto dell’intervento sui quattro condomini ammonta a 27 milioni di euro.
 
Il fabbricato G8 è il primo ad essere interessato dall’intervento con l’incentivo statale e riguarda complessivamente 89 appartamenti. «In campo le tecniche più avanzate», racconta Davide Guida, coordinatore progetto Ecosisma Bonus Gabetti Lab. «I rilievi plano-altimetrici effettuati con il laser-scanner e le analisi energetiche con la termografia, hanno offerto elementi decisivi nella fase di studio, per ottenere un congruo isolamento delle murature, preservando il vecchio rivestimento, utilizzando la facciata ventilata e mantenendo l’aspetto esterno aderente all’originale». Inoltre, sono stati ripristinati tutti i tetti pensili per conservare l’impermeabilizzazione, ricoperti da terreno vegetale, seminato anche per ripristinare il verde com’era in origine.
 
«Siamo orgogliosi di dare il nostro contributo ad un progetto di riqualificazione unico nel suo genere, per le caratteristiche del territorio, perché riguarda un complesso abitativo straordinario concepito oltre 50 anni fa da un talento internazionale, unico infine per qualità e complessità dell’intervento sotto il profilo squisitamente tecnico.
Gabetti Lab ed Enel X, insieme a imprese, professionisti e tecnici del territorio, realizzano così uno dei progetti di riqualificazione con cessione del credito più significativi a livello nazionale.
L’ennesima dimostrazione che un “sistema integrato di competenze” rappresenta la miglior opzione per affrontare sfide tanto affascinanti quanto complesse», dichiara Alessandro De Biasio, amministratore delegato di Gabetti Lab.
 

















Consiglia questa notizia ai tuoi amici

ULTIME NEWS SU ARCHITETTURA E DESIGN
03.02.2023
Il recupero del Castello Ducale Orsini Ottoboni di Fiano Romano
01.02.2023
Firenze, il ristorante degli Uffizi sarà presto realtà
01.02.2023
Il MUBA Museo delle bambine e dei bambini di Bologna sarà firmato da Aut Aut Architettura
´┐Ż le altre news


EVENTI SU ARCHITETTURA E DESIGN
21/03/2023 - palazzo attems petzenstein, gorizia
ITALIA CINQUANTA. Moda e design. Nascita di uno stile

18/04/2023 - milano
Salone del Mobile. Milano 2023

20/05/2023 - venezia
La Biennale di Venezia - 18. Mostra Internazionale di Architettura

´┐Ż gli altri eventi
1
2
3
 NEWS CONCORSI
+03.02.2023
Verso la chiusura il bando 'Biennale College Architettura 2023'
+01.02.2023
Un logo per la metropolitana di Napoli
+30.01.2023
Progettare un centro di documentazione per la casa popolare e operaia a Bologna
+27.01.2023
Al via la call internazionale SMACH 2023
+27.01.2023
Un ÔÇťGiardino della MemoriaÔÇŁ a Nard├▓, localit├á di Santa Maria al Bagno
tutte le news concorsi +

San Valentino 2023
ADA 2022_discover the winners
Condizioni generali | Informativa PrivacyCookie  | Note Legali | Assistenza | Lavora con noi | PubblicitÓ |  Rss feed
ę 2001-2023 Edilportale.com Spa, P.IVA 05611580720 n░iscrizione ROC 21492 - Tutti i diritti riservati
Iscritta presso il Tribunale di Bari, Num.R.G. 1864/2020 ę Riproduzione riservata