JULIUS

Tile of Spain Awards


SPECIALE MILANO DESIGN WEEK
SPECIALE MAISON&OBJET
SPECIALE LONDON DESIGN FESTIVAL
SPECIALE IMM COLOGNE
INTERVISTE - DESIGN TALKS


A Torino il Festival Graphic Days® 2022
Dal 17 settembre al 2 ottobre 6 location e 44 appuntamenti diffusi
segnala ad un amico | versione stampabile
Dimensione testo  
19/09/2022 - Si svolgerà dal 17 settembre al 2 ottobre la settima edizione di Graphic Days®, il festival internazionale di visual design promosso a Torino dal 2016 dall’associazione Print Club Torino, dall’agenzia quattrolinee e dall'associazione Plug. Per la prima volta il festival sarà completamente diffuso in città in 6 location principali e con un calendario di oltre 40 appuntamenti a cura degli studi di design del territorio. Altra novità importante di quest’edizione: tutte le iniziative saranno dedicate al tema Kids.

“Abbiamo scelto di innovare il format del festival” sottolineano Ilaria Reposo e Fabio Guida, curatori artistici di Graphic Days® “perché desideriamo aumentare la pervasività dei nostri contenuti in città e mescolare i pubblici. Non più quindi un luogo principale che ospita la gran parte degli appuntamenti, ma numerose sedi che inaugurano in giorni diversi e illuminano differenti aree delle città, dando vita a un fitto calendario di iniziative che coinvolgerà 12 quartieri e un comune fuori Torino.”
 
Il 17 e 18 settembre la settima edizione di Graphic Days® apre con un evento speciale all’interno dei Docks Dora, con un programma di mostre, workshop, talk, proiezioni video, performance, una mostra dell’artigianato e un’area food & beverage allestita per l’occasione. Il 21 settembre inaugura una mostra personale dell’illustratore Lucio Schiavon presso Spazio Musa, il locale polifunzionale situato di fronte al Santuario della Consolata; si tratta della prima personale dell’artista, una retrospettiva sull’opera dell’illustratore e un percorso declinato sul tema Kids, realizzato ad hoc per il festival.
La casa del festival sarà nella Manica del Mosca della Cavallerizza Reale, che dal 23 settembre al 2 ottobre sarà animata da un ricco palinsesto di iniziative tra performance, talk, appuntamenti con illustratori e serigrafi, a corollario di un ampio percorso espositivo dedicato alle eccellenze del panorama del visual design internazionale. Ospite d’eccezione, Cas Holman, toy designer di fama internazionale, che da 18 anni progetta e promuove il gioco, selezionata da Netflix per la serie “Abstract: The Art of Design”, terrà un workshop e una conferenza il 24 settembre.
Tra le 6 location principali, il laboratorio Print Club Torino dove il 24 e il 25 settembre si svolgeranno workshop dedicati alla serigrafia e alle tecniche di stampa e la Casa del Pingone che ospiterà una mostra dell’artista Riccardo Colombo e alcuni laboratori.
 
Le serate del 27 e del 29 settembre saranno dedicate agli appuntamenti del calendario In the city: oltre 100 studi di design, artisti e realtà che operano sul territorio partecipano al festival curando e progettando nelle proprie sedi 42 iniziative dedicate alle tematiche del festival.
 
“Come filo conduttore di tutte le attività” proseguono Ilaria Reposo e Fabio Guida “abbiamo scelto di affrontare l’universo dei Kids, un tema trasversale e capace di coinvolgere il pubblico generico, facendo comprendere ai non addetti ai lavori il ruolo e l’importanza del visual design nella vita di tutti i giorni. Il festival sarà l’occasione per mettere in risalto il punto di vista dei bambini/ragazzi: l’uso del gioco come chiave di interpretazione del mondo, l’immaginazione e la capacità di vedere oltre (gli ostacoli, l’apparenza o l’evidenza), l’importanza dell’attenzione per il futuro.”
 

Dal mondo dell’editoria, alla produzione di giochi fino allo sviluppo di programmi dedicati da parte delle istituzioni culturali, i bambini offrono infatti un terreno di costante sperimentazione per il visual design e il social design. Concentrare il focus progettuale sui più giovani significa interrogarsi sul ruolo del design, dell’innovazione e dell’interazione digitale nel processo di apprendimento creativo e sulla capacità del social design di veicolare messaggi complessi come le tematiche ambientali, il gender, l’inclusione linguistica, i disturbi cognitivi,...
 
Il tema sarà affrontato tramite tre chiavi di lettura:
Design For Kids: esempi di visual design applicato alla realizzazione di prodotti e servizi che abbiano i più piccoli come target.
Design Like Kids: esperienze che mettano in luce il potere di una cultura progettuale basata su un’attitudine ludica e di un linguaggio visivo immediato, colorato e divertente tipico dei bambini.
Design With Kids: attività laboratoriali e iniziative realizzate insieme ai bambini.
 
Non si tratta dunque di un festival per kids, ma di un festival che affronta come il visual design si declina per i bambini; non mancheranno in ogni caso anche attività direttamente rivolte ai più giovani. In particolare, dopo la chiusura del festival, venerdì 7 e sabato 8 ottobre verrà attivato un nuovo hub: Cumiana15, per l’evento off pensato per i bambini dai 6 agli 11 anni e per le loro famiglie con l’obiettivo di stimolare lo sviluppo della creatività e delle capacità cognitive nei più piccoli. Il programma sarà realizzato con il supporto scientifico di Giorgio Camuffo, professore di comunicazione visiva presso l’Università Libera di Bolzano e capoprogetto di EDDES, il programma di ricerca dedicato all’applicazione del design in campo educativo e formativo.
 
Il visual del festival traduce in chiave visiva e astratta il tema del festival. A partire dal tangram, il gioco antico, di origine cinese, costituito da sette tavolette che il giocatore compone per realizzare figure, sono state esasperate le forme sovrapponendo texture e livelli visivi per trasmettere il messaggio del cambiamento, della costruzione e della generatività. 
Il visual è declinato in modalità differenti, evolve e si modifica, sperimentando linguaggi e adattandosi a supporti diversi, tra analogico e digitale, tra spazio fisico e virtuale; il visual infatti nasce come linguaggio digitale, ma diventa uno spazio fisico esperienziale e viene declinato in diversi output attraverso l’utilizzo di tecniche differenti, dalla serigrafia all’incisione, alla creazione di tessuti, a partire dall’esperienza del laboratorio Print Club Torino. Gli output prodotti sono esposti all’interno della Cavallerizza e dei Docks Dora sono opere uniche, presentate sul mercato come opere fisiche e digitali attraverso gli NFT.
 
Infine, il 28 settembre, in virtù di una collaborazione con beeozanam, verrà inaugurata una mostra dedicata alla figura di Alessandro Caligaris negli spazi di via Foligno 14, mentre con il Laboratorio Xké e il Festival Scarabocchi di Novara verranno organizzati laboratori per bambini.

  Scheda evento:
17/09-02/10 TORINO
Graphic Days® 2022


Consiglia questa notizia ai tuoi amici
Inserisci un commento alla News

I vostri commenti sono preziosi. Condivideteli se pensate possano essere utili per tutti i lettori. Le vostre opinioni e le vostre osservazioni contribuiranno a rendere questa news piďż˝ precisa e completa.

ULTIME NEWS SU ARCHITETTURA E DESIGN
30.09.2022
Si concludono i lavori di The Valley, “il miglior grattacielo del mondo”
29.09.2022
Completato il “grattacielo biofilico” di Singapore
28.09.2022
StudioAlami vince il concorso per il miglior giardino agrivoltaico
ďż˝ le altre news


EVENTI SU ARCHITETTURA E DESIGN
07/10/2022 - complesso di san domenico maggiore vico san domenico maggiore 18, napoli (italia)
Edit Napoli 2022
Fiera del design editoriale e d’autore
07/10/2022 - studio trisorio, via carlo poerio 116, napoli
Colore di base

11/10/2022 - camera – centro italiano per la fotografia, torino
Robert Doisneau

ďż˝ gli altri eventi
  Scheda evento:
17/09-02/10 TORINO
Graphic Days® 2022

 NEWS CONCORSI
+28.09.2022
Greening the Industrial City: un parco industriale lungo il corso d'acqua naturale di Houston
+28.09.2022
Al via Art Cathedral, il nuovo concorso di idee di YAC
+26.09.2022
Piazza Armerina: percorsi e accessibilitĂ  nel centro storico
+21.09.2022
GaudĂ­ La Coma Artists' Residences
+19.09.2022
Wood Architecture Prize by Klimahouse: la call per innovatori del settore costruzioni
tutte le news concorsi +

Condizioni generali | Informativa PrivacyCookie  | Note Legali | Assistenza | Lavora con noi | Pubblicitŕ |  Rss feed
© 2001-2022 Edilportale.com Spa, P.IVA 05611580720 n°iscrizione ROC 21492 - Tutti i diritti riservati
Iscritta presso il Tribunale di Bari, Num.R.G. 1864/2020 © Riproduzione riservata