Lamitex

Carpanelli products -15%

Externo

Terre


SPECIALE MILANO DESIGN WEEK
SPECIALE MAISON&OBJET
SPECIALE LONDON DESIGN FESTIVAL
SPECIALE IMM COLOGNE
INTERVISTE - DESIGN TALKS

CYRCUS LAVAGNA

T House, una casa-studio ispirata al rigore giapponese
Linee pulite e stile minimal. Questa villa nel cuneese incarna perfettamente il dettame “less is more”
segnala ad un amico | versione stampabile
Dimensione testo  
28/01/2021 - Design, luminosità e comfort sono i cardini del progetto dell’Arch. Massimo Rosa per T House, la sua “casa-studio” nel cuneese. Ispirato al rigore tradizionale dello stile giapponese, a quella che Noémi Raymond chiamava la “bellezza efficiente”, il focus progettuale dimostra ordine e razionalità, incarnando perfettamente il dettame “less is more”.

T House è il luogo deputato al benessere del nucleo familiare, un intervento attento di recupero di volumi esistenti, in un’ottica green e minimalista, in cui, grazie alla scelta dei serramenti in alluminio Schüco, la luce naturale diventa protagonista degli ambienti e definisce l’architettura degli spazi.

Un edificio intelligente, dunque, che mira a sintetizzare architettura contemporanea, forme minimali, superfici trasparenti, emissioni 0 e tecnologia avanzata.

Il nuovo edificio è il risultato di una ristrutturazione della casa anni ’60 preesistente sul lotto. L’intervento ha visto l’ampliamento dei volumi abitativi, con la creazione di un particolare involucro, che conferisce una presenza completamente diversa nel contesto urbano in cui si trova, antistante un’area verde.

Un progetto originale che vede la disposizione di due volumi intrecciati: il risultato è un’abitazione monofamiliare composta da diverse facciate sovrapposte, segnate da aperture posizionate ad arte. All’interno, le divisioni tra spazio abitativo e spazio lavorativo dello studio di architettura della proprietà sono minime e l’Arch. Rosa ha curato in maniera minuziosa i rapporti tra destinazioni d’uso degli ambienti: le aperture si affacciano - dagli spazi privati del piano primo - direttamente sul parco, sul cortiletto interno e sulla zona studio, in un costante equilibrio tra dimensione privata e pubblica.

L’edificio è stato realizzato con volumi netti e leggeri, dove “leggerezza” è intesa come valore architettonico fondamentale. In questo caso viene espressa attraverso le scelte dei materiali, l'estetica e la funzionalità: all'esterno si esprime nella trasparenza delle numerose parti vetrate e nel senso di “galleggiamento” del piano terra; negli interni, invece, la leggerezza si ottiene grazie alla creazione di zone a doppia altezza tra piano terra e piano primo e nella realizzazione di uno spazio “cortile interno” aperto.

La decisione di inserire un cortiletto, completamente vetrato, con uno specchio d’acqua e con un esemplare di acero, ha soddisfatto in maniera semplice una richiesta complessa della committenza: quella di vivere in relazione e osmosi con la natura. Natura espressa non come giardino addomesticato, bensì nelle sue manifestazioni elementari: vento, pioggia, sole e neve. L’inserimento di spazi aperti all’interno di quelli residenziali diventa così uno strumento concettuale, utile per esplorare il mondo naturale e la sua mutevolezza, cogliendo il susseguirsi delle stagioni anche in un paesaggio urbano tradizionalmente concepito. Il cielo è “fruibile” da tutta la casa come uno schermo sul quale sembrano proiettarsi le nuvole in movimento, la luna, le stelle.

Il cuore della zona giorno è uno spazio dal soffitto alto 6,50 metri, pieno di luce. Il senso degli ambienti è poi rafforzato dal trattamento astratto delle pareti, che sono dipinte di bianco assoluto. Questo amplifica la sensazione di levità della struttura, mentre una serie di vetrate a sviluppo orizzontale permette di dare all’intero luogo ulteriore apertura e respiro. Un lay-out che presenta al piano terra un piacevole percorso tra lo studio, la zona giorno, la cucina, il terrazzo ed il cortiletto, al piano primo la zona notte ed al piano della copertura piana il cubo completamente vetrato dove ci si può godere di un momento di solitudine e di puro relax.

  Scheda progetto: T House
Courtesy of Millone Serramenti
Vedi Scheda Progetto
Courtesy of Millone Serramenti
Vedi Scheda Progetto
Courtesy of Millone Serramenti
Vedi Scheda Progetto
Courtesy of Millone Serramenti
Vedi Scheda Progetto
Courtesy of Millone Serramenti
Vedi Scheda Progetto
Courtesy of Millone Serramenti
Vedi Scheda Progetto
Courtesy of Millone Serramenti
Vedi Scheda Progetto
Courtesy of Millone Serramenti
Vedi Scheda Progetto
Courtesy of Millone Serramenti
Vedi Scheda Progetto
Courtesy of Millone Serramenti
Vedi Scheda Progetto


Consiglia questa notizia ai tuoi amici
Inserisci un commento alla News

I vostri commenti sono preziosi. Condivideteli se pensate possano essere utili per tutti i lettori. Le vostre opinioni e le vostre osservazioni contribuiranno a rendere questa news pi� precisa e completa.

ULTIME NEWS SU CASE & INTERNI
01.03.2021
Un piccolo showroom in corten annesso alla residenza
26.02.2021
House for a doctor: il progetto come espressione della personalità e della memoria storica
24.02.2021
Casa a Monteviale: da vecchia residenza di campagna ad abitazione contemporanea
� le altre news

  Scheda progetto:
Massimo Rosa

T House

 NEWS CONCORSI
+01.03.2021
Premio Termoli: ecco i finalisti
+26.02.2021
Loghi e grafica dei siti UNESCO Val di Noto e Siracusa
+26.02.2021
Fuorisalone 2021, BASE lancia 'We Will Design'
+24.02.2021
Microhome 2021: progettare una mini residenza di 25 mq
+23.02.2021
Easi Remote Control Transmitter
tutte le news concorsi +

Habimat
CYRCUS LAVAGNA
Condizioni generali | Informativa PrivacyCookie  | Note Legali | Assistenza | Lavora con noi | Pubblicità |  Rss feed
© 2001-2021 Edilportale.com Spa, P.IVA 05611580720 n°iscrizione ROC 21492 - Tutti i diritti riservati