Inarch Sponsor

Lixio-Lixio+

Out

Mat&More


SPECIALE MILANO DESIGN WEEK
SPECIALE MAISON&OBJET
SPECIALE LONDON DESIGN FESTIVAL
SPECIALE IMM COLOGNE
INTERVISTE - DESIGN TALKS

Ultratop loft

Tirana Riverside: smart, verde e sostenibile
Il nuovo quartiere della capitale albanese risponderà anche alle esigenze post-Covid
segnala ad un amico | versione stampabile
Dimensione testo  

16/06/2020 - Stefano Boeri Architetti insieme a SON-Group ha presentato al Consiglio dei Ministri albanese il nuovo Tirana Riverside: il primo quartiere d’Europa progettato in accordo con il Governo e la Municipalità non solo come risposta all’emergenza sfollati – a seguito del drammatico terremoto del 26 novembre 2019 - ma anche come primo quartiere in grado di rispondere alle nuove esigenze della fase post-pandemica ed a tutti i requisiti di sostenibilità richiesti dalla crisi climatica.

Riverside Tirana sarà dunque un quartiere per 12 mila persone, verde ed autosufficiente da un punto di vista energetico, dotato di tutte le tecnologie di una Smart City ed in grado di garantire i presidi e i requisiti di sicurezza sanitari necessari per affrontare l’incerto futuro post-Covid.

Il Masterplan – disegnato per un’area di proprietà pubblica situata lungo il confine settentrionale del Municipio, a ridosso del fiume Tirana – propone un ampio progetto di rigenerazione urbana che favorisce una mixité funzionale e sociale ed accoglie al suo interno diverse culture e provenienze, in un distretto accessibile ed autosufficiente dal punto di vista dell’energia pulita, dell’acqua, del cibo e di tutti i servizi pubblici urbani.

Non è certo un caso che l’Albania e Tirana lancino, prime in Europa, la sfida di realizzare in pochi mesi un quartiere smart, verde e autosufficiente sul piano energetico, capace di rispondere non solo alle urgenze del dopo-terremoto, ma anche ai requisiti sanitari del post-Covid e alle esigenze dettate dalla crisi climatica. Tirana rappresenta una delle realtà più avanzate nel campo della progettazione urbana e sostenibile e siamo felici di poter contribuire, una volta di più, a progettare il suo futuro” afferma Stefano Boeri.

I 29 ettari del Tirana Riverside offrono nuove soluzioni abitative ai residenti e si sviluppano lungo una spina dorsale centrale verde e innovativa dedicata ad una mobilità dolce, su cui insistono i piani terra commerciali, gli accessi agli spazi residenziali, sportivi e lavorativi e numerosi dehors, sottolineando la totale accessibilità a tutte le aree del quartiere.

La distribuzione dei principali servizi pubblici attorno a tre centralità disposte ad una distanza pedonale una dall’altra, rendono Tirana Riverside un quartiere policentrico a zero emissioni, contenente tutti i servizi essenziali per i cittadini. Al suo interno saranno distribuite funzioni pubbliche ed amministrative di scala urbana, numerosi servizi alla città, una scuola ed un polo universitario, al fine di rendere l’intera area un punto di riferimento per la capitale albanese.

Grazie al coinvolgimento di Stefano Boeri Architetti in un team internazionale - composto anche dallo studio tedesco Transsolar KlimaEngineering per la sostenibilità, MIC | Mobility in Chain per la mobilità, ESA per gli impianti e SCE Project per progettazione e calcolo strutturale - il Tirana Riverside si presenta come un quartiere altamente performante dal punto di vista sismico, energetico e della mobilità, mirata alla pianificazione di uno spazio pubblico sicuro ed a misura d’uomo.

Oltre al Masterplan, è prevista la stesura di linee guida alla progettazione dei singoli edifici, con lo scopo di lavorare a stretto contatto con il territorio, riattivando le economie delle piccole e medie imprese albanesi.

L’intenso programma lavori prevede l’apertura dei cantieri nei mesi estivi, con l’obiettivo di consegnare le prime unità abitative entro dodici mesi, garantendo ai nuclei familiari spazi aperti e verdi, secondo i nuovi standard di pianificazione urbana.

“Il progetto di Tirana Riverside rende possibile la collaborazione con le realtà produttive e professionali locali, in un prezioso processo di condivisione del knowhow e di stesura di linee guida per stabilire nuovi standard qualitativi urbani e di progettazione. L’inclusione delle piccole e medie imprese mette in luce la fattibilità del Masterplan e l’importanza della realizzazione di un quartiere tanto innovativo ed autosufficiente in una zona precedentemente colpita dal sisma. Così accessibile, domestico e dinamico, il Tirana Riverside attrarrà giovani e anziani, stranieri e locali”, afferma Francesca Cesa Bianchi, Partner di Stefano Boeri Architetti.

Una forte attenzione è stata volta al verde pubblico e domestico, grazie al coinvolgimento dell’agronoma e paesaggista Laura Gatti, distribuito nelle aree comuni, sulle superfici verticali e sui tetti, considerati come spazi abitativi in grado di ospitare numerose specie vegetali, aree dedicate al coworking ed alla consegna di merci, impianti sportivi e per il tempo libero, giardini pensili e ponti pedonali. La presenza di pannelli solari in copertura rende, così, ogni edificio una fonte di produzione e conservazione di energia pulita, in modo tale che vi sia la possibilità di costruire una rete energetica locale, a disposizione dei cittadini.

Il Tirana Riverside affaccia su un parco fluviale dedicato alla collettività e pensato per custodire un ecosistema capace di incrementare la biodiversità in ambiente urbano, facendosi rifugio e habitat biologico per specie non domestiche, favorendo la creazione di microclimi utili al benessere civico circostante.


  Scheda progetto: Tirana Riverside
Stefano Boeri Architetti
Vedi Scheda Progetto
Stefano Boeri Architetti
Vedi Scheda Progetto
Stefano Boeri Architetti
Vedi Scheda Progetto
Stefano Boeri Architetti
Vedi Scheda Progetto


Consiglia questa notizia ai tuoi amici
Inserisci un commento alla News

I vostri commenti sono preziosi. Condivideteli se pensate possano essere utili per tutti i lettori. Le vostre opinioni e le vostre osservazioni contribuiranno a rendere questa news pi� precisa e completa.
Commenti per questa notizia
francesco coppi
Se lo confrontiamo con le "città nuove" italiane degli anni 30/40 e con altri progetti europei della stessa epoca dai quali il Tirana Riverside trae fortissima ispirazione vediamo che l'unica differenza è la grafica "ruffiana" ed i rendering molto belli. Innovazione zero.

ULTIME NEWS SU ARCHITETTURA E DESIGN
10.07.2020
Nuova sede A Due: un 'paesaggio del lavoro'
08.07.2020
ADA 2020, la parola ai giurati: Formafantasma, Domitilla Dardi e Dimorestudio
08.07.2020
La Cantina Masseto: 'miniera' di materiale prezioso
� le altre news


EVENTI SU ARCHITETTURA E DESIGN
08/08/2020 - ortisei, val gardena
BIENNALE GHERDËINA 7
Mostra internazionale di arte contemporanea
29/08/2020 - palazzo mora, venezia
YTAA | Young Talent Architecture Award 2020

05/09/2020 - castel dell'ovo, napoli
The Kitchen. Homage to Saint Therese
Marina Abramovic / Estasi
� gli altri eventi
  Scheda progetto:
Stefano Boeri Architetti

Tirana Riverside

 NEWS CONCORSI
+10.07.2020
Piazza Almerico da Schio: la piazza si fa bella!
+09.07.2020
Minturno, al via il concorso di idee per riqualificare la sponda destra del Garigliano
+08.07.2020
Go Slow 2020
+07.07.2020
Airbnb lancia un concorso ispirato al Decameron
+06.07.2020
Premi In/Architettura 2020: inizia il countdown
tutte le news concorsi +

Smart 4
Inarch 2020
Ultratop loft
Condizioni generali | Informativa PrivacyCookie  | Note Legali | Assistenza | Lavora con noi | Pubblicità |  Rss feed
© 2001-2020 Edilportale.com Spa, P.IVA 05611580720 n°iscrizione ROC 21492 - Tutti i diritti riservati