Waffle

nanoeX_hotel

Italkero

NEIUS

Xchange


SPECIALE MILANO DESIGN WEEK
SPECIALE MAISON&OBJET
SPECIALE LONDON DESIGN FESTIVAL
SPECIALE IMM COLOGNE
INTERVISTE - DESIGN TALKS

Terre Ossidate

Biophilic design con l’illuminazione Vibia
Le ultime realizzazioni tra luce, natura e architettura
segnala ad un amico | versione stampabile
Dimensione testo  
Bolpetta Restaurant Turin Bolpetta Restaurant Turin
11/06/2020 - Dagli edifici LEED ai materiali sostenibili, fino agli arredi ecocompatibili: il design oggi è sempre più orientato all’ambiente. Il design biofilo - dal greco 'amore per gli esseri viventi - si basa sul concetto che gli esseri umani hanno un’affinità intrinseca con la natura. Una maggiore presenza di elementi naturali negli spazi abitati permette quindi di migliorare la salute, il benessere e la produttività delle persone.
 
L’illuminazione può contribuire in modo rilevante alla progettazione biofila, sia tramite il ricorso a design e materiali organici, sia con i sistemi per aumentare la luminosità durante il giorno, che imitano il modello naturale del sole e favoriscono i ritmi circadiani.
 
Fedele alla missione di creare spazi migliori in cui vivere meglio, Vibia propone varie collezioni ispirate alla biofilia ideali per spazi residenziali e alberghieri.
 
La lampada da pavimento North di Levy illumina il Mirror Bar di Bratislava (Slovacchia), all’interno dell’emblematico Radisson Blu Carlton Hotel. Nella zona poltrone, gli steli di North si ramificano verso l’alto, in una configurazione vegetale che s’integra alla perfezione con l’ambiente botanico generato dalla predominante tonalità verde bosco e dall’albero al centro della sala.
 
Per la ristrutturazione di un ufficio a Wijk en Aalburg (Paesi Bassi), lo studio di design olandese VEVS ha voluto integrare l’interno con l’esterno. L’azienda proprietaria dell’immobile, DTI, produce burro e pasta sfoglia, così VEVS ha deciso di ispirarsi alla campagna olandese punteggiata di fienili, ricorrendo ad ampie vetrate, travi in legno e arredi dalle forme organiche. Nelle sale riunioni i designer hanno installato le lampade a sospensione Wireflow di Arik Levy. I loro neri cavi industriali creano un delicato design tridimensionale, allo stesso tempo grafico e trasparente, in sorprendente contrasto con la materia organica del tavolo e dai pannelli in legno.
 
Nel Gates Hotel di Barcellona i materiali naturali come il marmo, l’ottone e il noce generano un’atmosfera ricca e terrosa. A un’estremità della hall i progettisti hanno installato Palma di Antoni Arola, una lampada a sospensione che coniuga luce e vegetazione mentre sembra fluttuare a mezz’aria. Il connubio tra le sfere di vetro soffiato e il verde rigoglio delle piante rievoca un antico giardino pensile. Posizionata accanto a una palma in vaso di grandi dimensioni, la lampada di Arola crea un paesaggio interno che ammicca alla natura e mette in risalto la sensibilità organica e rilassata dell’hotel.
 
Palma di Arola ha un posto d’onore anche nel ristorante Bolpetta di Torino. La sua silhouette sferica appiattita ai poli ricorda la forma della terra, un design organico che si integra con il motivo grafico e la tonalità della carta da parati. Le piante traboccano dai lati conferendo un’attitudine informale allo spazio circostante, illuminato dalla luce calda della lampada.
 
In un appartamento di Alicante, in Spagna, la versione orizzontale di Palma domina la sala da pranzo, uno spazio cui il ricorso a legni chiari e a una carta da parati con motivi botanici conferisce una sensibilità naturale. Il trio di sfere inframmezzate dal verde delle piante s’intona perfettamente con il contesto, mentre il profilo orizzontale dell’apparecchio si estende per tutta la lunghezza del tavolo sottostante.
 
Palma è presente anche nella Petit Epicerie, un ristorante di Liegi, in Belgio, che dispone di uno spazio esterno. Nell’ariosa sala da pranzo la vegetazione che fuoriesce dalla versione horizontale della lampada mette in risalto il colore grigio-verde delle pareti.
 
Una villa situata sulle coste sabbiose del Bahrain si espande verso l’esterno grazie al suo atrio a tripla altezza. Il sole penetra attraverso i lucernari, illuminando i muri rivestiti in pietra e i bonsai. Dal soffitto calano una coppia di lampade a sospensione Wireflow, una rivisitazione contemporanea del classico lampadario ad opera di Arik Levy. I cavi neri e sottili degli apparecchi disegnano un profilo arioso che riempie lo spazio circostante, permettendo al contempo agli alti soffitti e alle imponenti architetture di occupare il centro della scena.
 
 
Vibia su ARCHIPRODUCTS


Cocktail Bar Bratislava


VEVS offices_Netherlands


Gates Hotel Barcelona


Bolpetta Restaurant Turin


Dining Room Alicante


Petit Epicerie Liege Belgium


AAK Villa Bahrain


AAK Villa Bahrain


Cocktail Bar Bratislava


Gates Hotel Barcelona


Petit Epicerie Liege Belgium

Consiglia questa notizia ai tuoi amici
  News sull'argomento
04/09/2020
Vibia illumina Villa Rihana
Lo studio Luca Peralta sceglie le collezioni Bamboo e Meridiano per gli spazi esterni

26/08/2020
Vibia illumina il ristorante belga Le Petite Epicerie
La sospensione Palma per un rilassato bistrot in stile parigino

18/08/2020
Sfere di luce sulle pareti
Vibia presenta le nuove lampade Top disegnate da Ramos & Bassols

31/07/2020
Vibia illumina un edificio barcellonese del 1904
Luce calda e soffusa per il nuovo progetto di restyling

13/07/2020
Vibia + Arik Levy. Luce e architettura
Sticks, il nuovo sistema di illuminazione minimalista e versatile

18/06/2020
Luce e trasparenza: la lampada Guise firmata Stefan Diez
Vibia presenta le nuove versioni a soffitto e a sospensione

22/05/2020
La giusta luce per ogni angolo all'aperto
Le lampade outdoor firmate Vibia

27/04/2020
Le pareti esterne si accendono di luce
Volumi architettonici e nuance calde: le collezioni Vibia

20/04/2020
Un pattern di punti luce connessi nello spazio
Structural, la plafoniera Vibia disegnata da Arik Levy

08/04/2020
Illuminare lo spazio di coworking con le lampade Vibia
Le Wireflow di Arik Levy per un nuovo progetto a San Francisco

10/03/2020
Halo Wall. Sculture di luce
Vibia presenta l'evoluzione a parete della collezione firmata da Martín Azúa

11/02/2020
Zoom In Zoom Out by Vibia
Il nuovo progetto fotografico firmato Note Design Studio


Inserisci un commento alla News

I vostri commenti sono preziosi. Condivideteli se pensate possano essere utili per tutti i lettori. Le vostre opinioni e le vostre osservazioni contribuiranno a rendere questa news pi� precisa e completa.

ULTIME NEWS SU ARCHITETTURA E DESIGN
21.10.2021
A Milano il primo Radisson Collection Hotel nel palazzo liberty del Touring Club
20.10.2021
Wunderkammer: la scuola di musica di Bressanone
18.10.2021
Forme essenziali e toni neutri. L’Agriturismo La Vista sulle colline toscane è un inno all’essenzialità
� le altre news


EVENTI SU ARCHITETTURA E DESIGN
22/10/2021 - fiera milano, rho
HostMilano

29/10/2021 - napoli
Edit Napoli 2021

29/10/2021 - fabbrica del vapore, milano
AURA, The Immersive Light Experience

� gli altri eventi
Cocktail Bar Bratislava
VEVS offices_Netherlands
Gates Hotel Barcelona
Bolpetta Restaurant Turin
Dining Room Alicante
Petit Epicerie Liege Belgium
AAK Villa Bahrain
AAK Villa Bahrain
Cocktail Bar Bratislava
Gates Hotel Barcelona
Petit Epicerie Liege Belgium
Petit Epicerie Liege Belgium
Petit Epicerie Liege Belgium
VEVS offices_Netherlands
VEVS offices_Netherlands
1
2
3
4
5
VIBIA

WIREFLOW 0309/0409
PALMA | Lampada da parete
PALMA | Lampada a sospensione
NORTH | Lampada da terra

VIBIA

 NEWS CONCORSI
+21.10.2021
Progettare una guest house privata nel Sahara
+19.10.2021
Lavazza Smart Coffee Corner
+14.10.2021
A Rovigo 'Designer Hackathon Urban Dataviz'
+13.10.2021
Mediterranean Cultural Gate: il bando scade il 15 novembre
+12.10.2021
Hangar Ticinum: trasformare lo storico Idroscalo di Pavia
tutte le news concorsi +

CLASSE 300 EOS Smart
Design Center
Terre Ossidate
Condizioni generali | Informativa PrivacyCookie  | Note Legali | Assistenza | Lavora con noi | Pubblicità |  Rss feed
© 2001-2021 Edilportale.com Spa, P.IVA 05611580720 n°iscrizione ROC 21492 - Tutti i diritti riservati
Iscritta presso il Tribunale di Bari, Num.R.G. 1864/2020 © Riproduzione riservata