Sail

Frame Lynea

Byobu

Push

Crystall


SPECIALE MILANO DESIGN WEEK
SPECIALE MAISON&OBJET
SPECIALE LONDON DESIGN FESTIVAL
SPECIALE IMM COLOGNE
INTERVISTE - DESIGN TALKS

In-es artdesign

Bo.Bo: il bistrot Bohemien Borghese
Nella Casa del Jazz a Roma il ristorante con due anime
segnala ad un amico | versione stampabile
Dimensione testo  

30/08/2019 - Il nuovo Bo.Bo Bistrot è situato all’interno del complesso ottocentesco di Villa Osio a Roma. Il comprensorio, voluto del banchiere Arturo Osio sul finire degli anni trenta, è stato realizzato su progetto dell’architetto Cesare Pascoletti e risulta composto da tre edifici un tempo adibiti ad uso residenziale. Nel 2004 l’intera Villa è stata trasformata in quella che oggi conosciamo come “Casa del Jazz”. L'edificio B, nel quale è collocato il ristorante, era la casa del custode dell'intero complesso. L'impianto a "domus" romana prevedeva un grande patio centrale attorno al quale ruotavano gli ambienti della vita domestica.

Bo.Bo nasce dall’idea di creare un locale anticonvenzionale in cui dar voce a più forme d’arte, quella culinaria e quella musicale. Un locale, due anime, una Bohémien fuori dagli schemi dove arte, design e musica si incontrano e una Borghese sinonimo di ricerca ed attenzione ai dettagli nel cibo e nel palinsesto artistico.

La necessità di realizzare un ambiente adeguato al concetto di ristorazione contemporanea ha portato come prima azione progettuale all’apertura di nuovi “coni visivi”. Lo sguardo riesce ad attraversare lo spazio e viene guidato fino a cogliere gli elementi che caratterizzano il progetto.

Lo spazio centrale “atrium”, che corrisponde al fulcro dell’intera composizione, organizza e distribuisce le sale, accoglie la luce dall'alto e la distribuisce negli ambienti secondari. Oltre ad essere il centro percettivo del progetto viene interpretato anche come luogo di incontro e di relazioni. Qui trova posto una delle due anime del progetto: il forno ed il bancone per la preparazione delle pizze, pensato come uno spazio di ampio respiro sovrastato da un grande lucernaio che genera giochi di luce inaspettati.

L'altra anima, il banco dei cocktail, si attesta a ridosso dell'ingresso e del portico esterno, segno caratterizzante dell’edificio. I due oggetti immersi nello spazio si differenziano per geometria e finitura. Ai lati del grande spazio centrale si aprono una serie di piccole sale, ognuna caratterizzata da arredi colorati e murales che rimandano alla dicotomia del concept che sta alla base della operazione.

Tre murales realizzati dall'artista Kick, all'anagrafe Giuseppe D'Emilio, hanno il compito di enfatizzare l'architettura e dialogare con i commensali. Tema di fondo il rapporto duale tra lo spirito borghese e bohémien alla base del concept. Nelle grafiche viene raccontato il potere della musica, in grado di liberare la mente e condurla in un mondo incantato e metafisico che ci accompagna dal giorno alla notte.


  Scheda progetto: Casa del Jazz - Bo.Bo. Bistrot
Paolo Fusco
Vedi Scheda Progetto
Paolo Fusco
Vedi Scheda Progetto
Paolo Fusco
Vedi Scheda Progetto
Paolo Fusco
Vedi Scheda Progetto
Paolo Fusco
Vedi Scheda Progetto
Paolo Fusco
Vedi Scheda Progetto
Paolo Fusco
Vedi Scheda Progetto
Paolo Fusco
Vedi Scheda Progetto
Paolo Fusco
Vedi Scheda Progetto
Paolo Fusco
Vedi Scheda Progetto


Consiglia questa notizia ai tuoi amici
Inserisci un commento alla News

I vostri commenti sono preziosi. Condivideteli se pensate possano essere utili per tutti i lettori. Le vostre opinioni e le vostre osservazioni contribuiranno a rendere questa news pi� precisa e completa.

ULTIME NEWS SU ARCHITETTURA E DESIGN
02.04.2020
OMA completa il progetto per i magazzini coreani 'Galleria'
02.04.2020
Da Madrid a New York, un primo sguardo ai Covid Hospital nel mondo
01.04.2020
L'Expo Dubai 2020 rinviato di un anno?
� le altre news


EVENTI SU ARCHITETTURA E DESIGN
04/04/2020 - palazzo sturm, bassano del grappa
Giambattista Piranesi. Visioni di un architetto senza tempo

12/05/2020 - palazzo delle stelline, milano
Guest Lab 2ª edizione

29/05/2020 - mambo museo di arte moderna di bologna – dipartimento educativo
S-pazi. Architettura in gioco

� gli altri eventi
  Scheda progetto:
Fabio Coletta | Marco Grippo

Casa del Jazz - Bo.Bo. Bistrot

 NEWS CONCORSI
+02.04.2020
Restauro Conservativo del Ponte Musmeci
+01.04.2020
La Ceramica e il Progetto 2020
+31.03.2020
Le 'Evasioni digitali' di Mibact Puglia
+30.03.2020
Prorogata l’iscrizione al Premio Rigenera 2020
+27.03.2020
Switch Competition lancia 'Tomb of Waste'
tutte le news concorsi +

eManiglia
Inarch 2020
In-es artdesign
Condizioni generali | Informativa PrivacyCookie  | Note Legali | Assistenza | Lavora con noi | Pubblicità |  Rss feed
© 2001-2020 Edilportale.com Spa, P.IVA 05611580720 n°iscrizione ROC 21492 - Tutti i diritti riservati