Finstral

Alpha

Alias

Cordivari


SPECIALE MILANO DESIGN WEEK
SPECIALE MAISON&OBJET
SPECIALE LONDON DESIGN FESTIVAL
SPECIALE IMM COLOGNE
INTERVISTE - DESIGN TALKS

Gli stucchi Knauf

Villalba de los Barros: da casa nobile a guesthouse a 4 stelle
Lucas y Hernández-Gil rinnova una villa spagnola del XVIII secolo conservando dettagli d'epoca
Autore: rossana vinci
segnala ad un amico | versione stampabile
Dimensione testo  
18/03/2019 - Nel sud ovest della Spagna, in una piccola cittadina tra Mérida e Zafra, situata nella regione conosciuta come Tierra de Barros, popolare per le sue terre argillose dai colori rosso intenso, è stata da poco riaperta al pubblico la Villalba de los Barros, un tempo casa nobile della zona, oggi guesthouse a 4 stelle.

Costruita verso la fine del XVII secolo e originariamente appartenuta a una nobile famiglia, nel 1946 vi fu stabilito il cosiddetto Hermandad Sindical de Labradores y Ganaderos (Sindacato dei contadini e agricoltori) di Villalba. Il 2018, oltre ai lavori di ristrutturazione, segna anche l’inizio di una nuova vita per l’edificio, oggi chiamato La Hermandad (‘confraternita’ in spagnolo), prendendo a ispirazione proprio la sua ultima funzione.

Il progetto è dello studio madrileno Lucas y Hernández-Gil che ha trasformato la dimora in una pensione rurale rispettando scrupolosamente l'architettura originale e recuperando tutti gli spazi.

“Il progetto sottolinea ogni singola forza originale persa nel tempo. Allo stesso tempo, adatta il nuovo uso e le nuove esigenze ad una prospettiva contemporanea”, affermano i progettisti Cristina Domínguez Lucas e Fernando Hernández-Gil.

La casa, sviluppata su due livelli, si apre sulla piazza della città e sul retro ospita un piccolo cortile. Al piano terra si trovano tutte le aree sociali: corridoio, soggiorno, cucina, sala da pranzo e cortile. Le camere da letto sono state spostate al piano superiore, quasi interamente riorganizzato, mantenendone l'atmosfera e il carattere unico della casa in termini di dimensioni, finiture e mobili.

Con l’intento di preservare il guscio strutturale dell'edificio, gli architetti hanno semplicemente rinfrescato le pareti esistenti con un rivestimento di malta di calce grezza e imbiancato gli alti soffitti a volta. Per il pavimento, invece, che era andato perduto nel corso degli anni, è stato chiesto ad alcuni ceramisti locali di ricreare delle piastrelle in argilla sostitutive dei punti rimasti danneggiati dall’usura e dal tempo.

Spicca anche l'accurato lavoro di falegnameria, sia per il restauro degli elementi originali riccamente decorati, sia per il lavoro riguardante nuove porte, finestre, e i relativi accessori. 

  Scheda progetto: VB House
Vedi Scheda Progetto
Vedi Scheda Progetto
Vedi Scheda Progetto
Vedi Scheda Progetto
Vedi Scheda Progetto
Vedi Scheda Progetto
Vedi Scheda Progetto
Vedi Scheda Progetto
Vedi Scheda Progetto
Vedi Scheda Progetto


Consiglia questa notizia ai tuoi amici
Inserisci un commento alla News

I vostri commenti sono preziosi. Condivideteli se pensate possano essere utili per tutti i lettori. Le vostre opinioni e le vostre osservazioni contribuiranno a rendere questa news più precisa e completa.

ULTIME NEWS SU CASE & INTERNI
19.04.2019
The Sister: il boutique hotel dove gli arredi sono in vendita
18.04.2019
25Hours Hotels sceglie Firenze per il suo esordio italiano
17.04.2019
La MB House di Rocco Borromini a Livigno
» le altre news

  Scheda progetto:
Lucas y Hernández-Gil Arquitectos

VB House

 NEWS CONCORSI
+19.04.2019
I edizione del Concorso Nazionale 'Architettura di Parole'
+18.04.2019
Italian Tradition Market nel cuore medievale di Bologna
+17.04.2019
ArchiHackers Competition in scadenza
+16.04.2019
Presentato “Il Parco del Ponte”
+15.04.2019
Al via il contest Plastic Monument
tutte le news concorsi +

ADA 2018
ADA 2018
Premio di Architettura Bigmat
Condizioni generali | Informativa PrivacyCookie  | Note Legali | Assistenza | Lavora con noi | Pubblicità |  Rss feed
© 2001-2019 Edilportale.com Spa, P.IVA 05611580720 n°iscrizione ROC 21492 - Tutti i diritti riservati