Color Collection

Wardrobe Collection

AQABA

Romagno Marmi

JULIUS


SPECIALE MILANO DESIGN WEEK
SPECIALE MAISON&OBJET
SPECIALE LONDON DESIGN FESTIVAL
SPECIALE IMM COLOGNE
INTERVISTE - DESIGN TALKS

La Dolce Vita

"Objects, stories": intrecci, prodotti, persone
Tacchini porta al Teatro Arsenale la storia dei suoi arredi
Autore: rossana storelli
segnala ad un amico | versione stampabile
Dimensione testo  
10/01/2019 - A gennaio 2019 Tacchini porta in teatro la storia dei suoi arredi con "Objects, stories", un progetto curatoriale di Davide Fabio Colaci insieme al Teatro Arsenale e la regia di Marina Spreafico. 

Gli oggetti dell'abitare narrano così le storie di chi li ha disegnati e prodotti e le intrecciano con quelle di chi li possiede o li desidera, in una combinazione magica e virtuosa tra presente e memoria che il mondo del design fatica spesso a raccontare.

Un vero e proprio esperimento, affidato da Tacchini al curatore Davide Fabio Colaci, che afferma: “Attraverso questo esperimento proviamo a raccontare quel rapporto simbiotico tra oggetto, prodotto d’arredo e le persone che lo hanno pensato, prodotto e in fine vissuto, raccontando con il linguaggio del teatro la biografia inedita di un oggetto”.

Il teatro Arsenale, con la regia di Marina Spreafico, nella sua tradizione di teatro sperimentale, concentrerà in un unico “spazio allestito” gli oggetti di Tacchini e le loro storie, mescolando arredi, attori e pubblico con il loro vissuto. Brevi sketch e pillole drammaturgiche che a rotazione s’intrecceranno con le storie dei prodotti della collezione. In un’atmosfera misteriosa e surreale prenderanno corpo delle “storie nella storia” tra informazioni reali e pura fantasia, descrivendoci la visione che gli oggetti hanno della nostra vita umana.

Tacchini su Archiproducts









Consiglia questa notizia ai tuoi amici
  News sull'argomento
07/11/2019
Cromie naturali, effetti materici, nuove declinazioni
Tacchini presenta le nuove finiture per i tavoli Split e l'iconico Gio

05/09/2019
Tacchini Italia + Martin Eisler. Spirito carioca
Il brand riedita due iconiche sedute dell'architetto brasiliano

21/05/2019
Tacchini Italia Forniture a Clerkenwell 2019
Le riedizioni di Martin Eisler e le novità di Giorgio Bonaguro e Studiopepe

13/05/2019
Tacchini rende omaggio a Carlo De Carli
La riedizione del divano Sella disegnato nel 1966

31/01/2019
Pastilles. Glamour anni '70 by Studiopepe
Tacchini presenta la collezione allo storico Bar Basso

14/11/2018
Un incontro dal mood vintage
la nuova collezione di poltroncine, pouf e tavolini firmate Studiopepe per Tacchini

16/05/2018
Una sedia senza tempo. Christophe Pillet + Tacchini
Memory Lane. Un progetto all'insegna dell'essenzialità e della classicità

13/04/2018
Forme morbide di ispirazione anni ‘50
Le nuove sedute Julep disegnate da Jonas Wagell per Tacchini

16/11/2017
Tacchini celebra il decimo anniversario di Polar
Il divano firmato Pearson Lloyd nella nuova finitura bianca e azzurra

26/04/2017
Tacchini. Omaggio al design degli anni '50
La collezione Roma di Jonas Wagell e Oliver, riedizione del divano 872 di Gianfranco Frattini



ULTIME NEWS SU ARCHIPRODUCTS NEWS
14.06.2024
A Copenhagen un percorso alla scoperta del Made in Italy
14.06.2024
Sabine Marcelis ripensa il VitraHaus Loft
14.06.2024
le altre news

1
2
TACCHINI-ITALIA-FORNITURE

1
2
3
4
5
6
 »
BABELA
BAOBAB
CAGE
CHILL-OUT
CHILL-OUT
EDDY
GALLERIA
FIXIE
GLIDE
ISOLA
1
2
3
4
5
6
 »

TACCHINI-ITALIA-FORNITURE

 NEWS CONCORSI
+14.06.2024
In scadenza il Premio Driving Energy 2024 – Fotografia Contemporanea
+13.06.2024
Progettare un rifugio sostenibile in Marocco
+13.06.2024
Reuse Italy promuove la call for photos 'Atlas of ruins'
+11.06.2024
Making Mistakes: al via il 13° concorso Posterheroes
+07.06.2024
Al via il 9° Design Awards “Accendi la tua idea”
tutte le news concorsi +

interno_SHOP_Promo_Flos
La Dolce Vita
Condizioni generali | Informativa PrivacyCookie  | Note Legali | Contatti/Assistenza | Lavora con noi | Pubblicit� |  Rss feed
� 2001-2024 Edilportale.com Spa, P.IVA 05611580720 n�iscrizione ROC 21492 - Tutti i diritti riservati
Iscritta presso il Tribunale di Bari, Num.R.G. 1864/2020 � Riproduzione riservata