Urmet

Antrax

Portoni Frost

FLOORTEC

Cordivari


SPECIALE MILANO DESIGN WEEK
SPECIALE MAISON&OBJET
SPECIALE LONDON DESIGN FESTIVAL
SPECIALE IMM COLOGNE
INTERVISTE - DESIGN TALKS

HI-MACS

Case iconiche: l'appartamento di Le Corbusier a Parigi
Dopo due anni di restauri, riapre la celebre casa-studio dell'architetto
Autore: rossana vinci
segnala ad un amico | versione stampabile
Dimensione testo  
Ph. © FLC-ADAGP - Antoine Mercusot
06/11/2018 - Ci sono voluti due anni di restauro affinché l’appartamento-studio 24 NC di Parigi dove Le Corbusier ha vissuto e progettato dal 1934 fino al 1965, anno della sua scomparsa, fosse finalmente restituito, da pochi giorni, ai suoi visitatori.
 
L’abitazione-studio occupa 240 m² suddivisi negli ultimi due piani del Molitor, 16° arrondissement di Parigi, un’architettura ispirata dalla Maison de Verre nata nel 1931 da una collaborazione tra lo stesso Le Corbusier e suo cugino e socio Pierre Jeanneret, e completata nel 1934.
 
Classificato solo nel 1972 come monumento storico – sebbene sia stato regolarmente oggetto di lavori di riparazione e manutenzione – l’intero condominio presentava una difettosa impermeabilità fin dall’inizio, causa l’insufficiente ventilazione. L'umidità risultante ha degradato i rivestimenti dell’appartamento e causato il distacco della vernice, senza considerare le numerose crepe che interessavano anche i pannelli in mattoni di vetro.
 
Il suo restauro è stato così affidato all'architetto francese François Chatillon dalla Fondation Le Corbusier che, sin dalla sua istituzione nel 1968, si dedica alla "conservazione, conoscenza e diffusione del lavoro di Le Corbusier" e il supporto finanziario per la ricerca relativa alle opere e all’archivio dell’architetto. Due anni di interventi, dal ripristino della colorazione delle pareti – effettuata attraverso uno studio sulla stratificazione della pittura – fino al restauro dei mobili originali in legno.
 
L’ appartamento è composto da un soggiorno, una sala da pranzo, una camera da letto-bagno e una cucina, serviti dallo stesso ingresso. Al piano superiore, una camera per gli ospiti e un giardino pensile progettato come una stanza separata.
In perfetta analogia con lo stile di Le Corbusier, il vero "lusso" di questa casa è lo spazio, flessibile grazie alle pareti a scomparsa che dividono gli ambienti senza mai serrarli del tutto e inondato da luce naturale che entra dalle pareti vetrate e dai diversi lucernari.
I materiali e gli arredi sono stati scelti dall’architetto volontariamente modesti e accessibili a tutti: piastrelle in gres porcellanato che sottolineano la continuità dello spazio, compensato di rovere, vetro.
 
Una nuova e importante meta da inserire in calendario per chi ama Le Corbusier, visitabile su prenotazione il lunedì, il martedì e il sabato.

Dove: 24, rue Nungesser et Coli, Parigi.
 

  Scheda progetto: Appartement-atelier de Le Corbusier
Vedi Scheda Progetto
Vedi Scheda Progetto
Vedi Scheda Progetto
Vedi Scheda Progetto
Vedi Scheda Progetto
Vedi Scheda Progetto
Vedi Scheda Progetto
Vedi Scheda Progetto
Vedi Scheda Progetto
Vedi Scheda Progetto


Consiglia questa notizia ai tuoi amici
Inserisci un commento alla News

Non hai un account Facebook?Clicca qui Utilizza il mio account Facebook
  Scheda progetto:
François Chatillon Architecte

Appartement-atelier de Le Corbusier

 NEWS CONCORSI
+16.11.2018
Bologna, nuovo complesso scolastico Carracci
+15.11.2018
Verso la chiusura il Premio Arte Laguna Prize
+14.11.2018
Next Landmark Pollution 2019
+13.11.2018
Romeo and Juliet Wine Label
+12.11.2018
Premio Architettura Toscana
tutte le news concorsi +

Caccaro
Condizioni generali | Informativa PrivacyCookie  | Note Legali | Assistenza | Lavora con noi | Pubblicità |  Rss feed
© 2001-2018 Edilportale.com Spa, P.IVA 05611580720 n°iscrizione ROC 21492 - Tutti i diritti riservati