SPECIALE MILANO DESIGN WEEK
SPECIALE MAISON&OBJET
SPECIALE LONDON DESIGN FESTIVAL
SPECIALE IMM COLOGNE
INTERVISTE - DESIGN TALKS

Minicucine

Aura: le 'rovine contemporanee' di Edoardo Tresoldi
L'intervento negli spazi di Le Bon Marché Rive Gauche a Parigi
segnala ad un amico | versione stampabile
Dimensione testo  

15/09/2017 - “Aura" è il titolo dell’intervento site specific di Edoardo Tresoldi aperto al pubblico dal 6 settembre al 22 ottobre a Parigi, negli spazi del prestigioso Le Bon Marché Rive Gauche, dove negli ultimi anni hanno esposto Tadao Ando, Ai Weiwei e Chiharu Shiota.

Ispirato dai palazzi rinascimentali e dal Neoclassicismo, l’artista italiano ha sviluppato una riflessione sul passaggio del tempo e la trasformazione della materia, dal classicismo delle forme alla contemporaneità dei contenuti, attraverso il concetto di architettura in rovina. Una suggestione declinata nella realizzazione di due cupole, una in rete metallica e l'altra in lamiera ondulata, materiale utilizzato per la prima volta in questa occasione.

L’allestimento delle due architetture effimere alte otto metri, sospese ai maestosi soffitti in vetro progettati da Gustave Eiffel, ha richiesto cinque notti di lavoro.

La ricerca artistica di Tresoldi prosegue nella mostra parigina arricchendosi di ulteriori sfumature: a differenza del giardino assoluto di Archetipo, realizzato ad Abu Dhabi, il rapporto tra uomo e architettura viene qui svelato attraverso l’imperfezione, in un equilibrio temporaneo tra passato e futuro.

Frammenti del passato e parte integrante dell’immaginario occidentale, in bilico tra forma e antiforma, le rovine sono intrise di ciò che Walter Benjamin ha definito ‘Aura’, “l’apparizione irripetibile di una lontananza”, la forza magica e soprannaturale che sprigiona dalla loro unicità.

Rovine contemporanee: il dittico
Le due eleganti installazioni, dalla forma quasi identica, ma di diversi materiali e fisicità, incarnano due ambiti diversi della storia dell’architettura.

L’opera in rete metallica si riferisce all’anima della forma, all’eterea dimensione di un altro mondo. La sua estetica sottrattiva, espressa attraverso la leggerezza e l’evocazione dell’assenza, richiama lo spiritualismo del nulla, la nostalgia per ciò che è sparito.
Quella in lamiera ondulata è, invece, un relitto organico, un guscio vuoto. Come un nido abbandonato, testimonia una vita volata altrove; si riferisce alla dimensione terrena, e racconta lo scorrere del tempo. Assaltata dall’erosione degli eventi, rappresenta il ritorno dell’architettura alla natura, ponendosi come elegia della caducità della materia.

Le due opere esprimono una dicotomia ma sono, allo stesso tempo, in compenetrazione e dialogo costante. Entrambe diventano pura essenza strutturale e narrano una dimensione spazio-temporale che non appartiene al presente, evocata attraverso la decomposizione delle forme e l’uso di materiali industriali.

“Aura" è parte dell’intero DNA dell’architettura: ne ricompone l’identità attraverso un processo di decostruzione.

Sospese nelle grandi hall di Le Bon Marché, le due opere sono, nelle parole dell’artista “come relitti esposti in un museo di storia naturale del 18simo secolo. Osservandoli, i visitatori ripercorrono la storia dell’architettura attraverso i suoi componenti.”


  Scheda progetto: AURA
Roberto Conte
Vedi Scheda Progetto
Roberto Conte
Vedi Scheda Progetto
Roberto Conte
Vedi Scheda Progetto
Roberto Conte
Vedi Scheda Progetto
Roberto Conte
Vedi Scheda Progetto
Roberto Conte
Vedi Scheda Progetto
Roberto Conte
Vedi Scheda Progetto
Roberto Conte
Vedi Scheda Progetto
Roberto Conte
Vedi Scheda Progetto
Roberto Conte
Vedi Scheda Progetto


Consiglia questa notizia ai tuoi amici

ULTIME NEWS SU CASE & INTERNI
16.04.2024
Toni a contrasto e forme elementari in un'architettura valenciana del XX secolo
15.04.2024
In Brasile, una villa in cemento e vetro prende forma dal terreno
12.04.2024
Torno: la casa nella ‘Villa Plinianina’ sul Lago di Como
le altre news

  Scheda progetto:
Edoardo Tresoldi

AURA

 NEWS CONCORSI
+18.04.2024
Iscrizioni al via per il 4° Reuse the Ruin
+08.04.2024
Premio Internazionale di Architettura Sacra 2024
+04.04.2024
Architettura del Paesaggio: al via l’ottavo City‘Scape Award
+02.04.2024
Narni realizza un monumento da dedicare al cinema
+25.03.2024
Sguardi Civici 2024: call di fotografia urbana
tutte le news concorsi +

Singular Configurator
Condizioni generali | Informativa PrivacyCookie  | Note Legali | Contatti/Assistenza | Lavora con noi | Pubblicit� |  Rss feed
� 2001-2024 Edilportale.com Spa, P.IVA 05611580720 n�iscrizione ROC 21492 - Tutti i diritti riservati
Iscritta presso il Tribunale di Bari, Num.R.G. 1864/2020 � Riproduzione riservata