Scarabeo Ceramiche Srl


SPECIALE MILANO DESIGN WEEK
SPECIALE MAISON&OBJET
SPECIALE LONDON DESIGN FESTIVAL
SPECIALE IMM COLOGNE
INTERVISTE - DESIGN TALKS


Pronta la Guangzhou Opera House di Zaha Hadid
I due grandi 'ciottoli di fiume' saranno inaugurati a febbraio 2011
Autore: rossella calabrese
segnala ad un amico | versione stampabile
Dimensione testo  
27/12/2010 – Avrebbe dovuto essere inaugurato nel 2010, in occasione dei Giochi Asiatici tenutisi dal 12 al 27 novembre passati, il Teatro dell’Opera di Guangzhou (Cina), progettato dall’archistar Zaha Hadid. Ma i danni derivanti dall’incendio divampato nel cantiere nel maggio 2009 hanno posticipato l’apertura al pubblico dell’Opera House. L’evento ha adesso ha una data ufficiale: il 25 e 26 febbraio 2011.
 
Il complesso si articola su due volumi differenti per un totale di 70mila metri quadrati. Il primo corpo ospita il Gran Teatro, dotato di 1800 posti a sedere, il secondo edificio, di dimensioni inferiori, è invece sede di un auditorium polifunzionale da 400 posti. I due corpi sono caratterizzati da una forma irregolare e arrotondata, ispirata alla forma dei ciottoli di fiume. La struttura è dotata di caffetteria, bar e varie aree ricreative.
 
“Come un sasso di fiume levigato dallo scorrere dell’acqua, la Guangzhou Opera House si trova in perfetta armonia con il paesaggio fluviale circostante. La sua forma esalta la relazione tra città e riverfront. Inoltre la struttura crea comunicazione tra gli edifici culturali adiacenti e le torri della finanza internazionale nel nuovo distretto di Zhujiang”, spiegano da Zaha Hadid Architects.
 
“Il progetto è stato sviluppato partendo dallo studio del paesaggio naturale circostante, dall’affascinante interazione tra architettura e natura, dai principi di erosione, geologia e topografia. Linee avvolgenti definiscono spazi e zone all'interno del Teatro dell'Opera, creando accattivanti percorsi interni ed esterni all’edificio, che ricordano i canyon creati dalla potenza fluviale nelle valli locali. Inoltre questi itinerari permettono alla luce naturale di giungere fino alle funzioni più remonte dell’edificio. La complessità del paesaggio circostante è “omaggiata” anche attraverso l’insieme di transizioni uniformi tra elementi architettonici eterogenei, alcuni dei quali in gesso modellato e rinforzato con fibra di vetro".
 

  Scheda progetto: Guangzhou Opera House
Vedi Scheda Progetto
Vedi Scheda Progetto
Vedi Scheda Progetto
Vedi Scheda Progetto
Vedi Scheda Progetto
Vedi Scheda Progetto
Vedi Scheda Progetto
Vedi Scheda Progetto
Vedi Scheda Progetto
Vedi Scheda Progetto


Consiglia questa notizia ai tuoi amici
Inserisci un commento alla News

I vostri commenti sono preziosi. Condivideteli se pensate possano essere utili per tutti i lettori. Le vostre opinioni e le vostre osservazioni contribuiranno a rendere questa news pi� precisa e completa.

ULTIME NEWS SU ARCHITETTURA E DESIGN
08.08.2022
I nuovi uffici Dress&Sommer a Stoccarda realizzati interamente in ottica sostenibile
05.08.2022
I vincitori del XX Tile of Spain Awards
04.08.2022
La chiesa sconsacrata diventa un loft
� le altre news


EVENTI SU ARCHITETTURA E DESIGN
22/09/2022 - palazzo strozzi, firenze
Olafur Eliasson: nel tuo tempo

22/09/2022 - reggio emilia
RIGENERA 2022
Festival dell'Architettura di Reggio Emilia
26/09/2022 - bolognafiere
Cersaie 2022
Salone Internazionale della Ceramica per l'Architettura e dell'Arredobagno
� gli altri eventi
  Scheda progetto:
Zaha Hadid Architects

Guangzhou Opera House

 NEWS CONCORSI
+09.08.2022
Gaudi La Coma Artists' Residences
+05.08.2022
Borse di studio sul paesaggio 2022/2023
+01.08.2022
Km delle meraviglie: consegna entro il 10 agosto
+29.07.2022
Museo Egizio 2024: il concorso internazionale di progettazione
+28.07.2022
Al via le iscrizioni per Arte Laguna Prize 17
tutte le news concorsi +

ADA 2022_Apply now
Condizioni generali | Informativa PrivacyCookie  | Note Legali | Assistenza | Lavora con noi | Pubblicità |  Rss feed
© 2001-2022 Edilportale.com Spa, P.IVA 05611580720 n°iscrizione ROC 21492 - Tutti i diritti riservati
Iscritta presso il Tribunale di Bari, Num.R.G. 1864/2020 © Riproduzione riservata