SPECIALE MILANO DESIGN WEEK
SPECIALE MAISON&OBJET
SPECIALE LONDON DESIGN FESTIVAL
SPECIALE IMM COLOGNE
INTERVISTE - DESIGN TALKS

Singular Configurator
MOSTRA ARCHITETTURA

Isola Design Festival 2024. This Future is Currently Unavailable
mostra  LAMPO MILANO, WAO PL7 E GALLERIA BONELLI, dal 15/04/2024 al 21/04/2024
L’ottava edizione di Isola Design Festival www.isola.design/milan-design-week-2024, organizzata da Isola, piattaforma fisica e digitale dedicata al design, aprirà al pubblico della Milano Design Week, dal 15 al 21 aprile 2024.
 
Isola Design Festival presenterà un'evoluzione del suo format di successo approdando in location inedite, come Lampo Milano, WAO PL7 e Galleria Bonelli, mai esplorate durante la settimana del design milanese. Per la prima volta visitabili durante la Milan Design Week, Isola si pone l'obiettivo ambizioso di trasformare queste gemme nascoste del quartiere nei nuovi hotspot del distretto. L’evento guarderà al futuro del design coltivando la creatività: mostre, installazioni, eventi, workshop, live performance e talk coinvolgeranno più 320 designer internazionali, studi di design, creativi e produttori ospitati in oltre 40 location, inclusi 3 hub principali.
 
Il tema annuale scelto per il 2024 “This Future is Currently Unavailable”, sprona all'azione.
 Qualcuno dice che il futuro sia già arrivato. Altri dicono che il futuro sia imprevedibile.
Quello che possiamo dire con certezza è che il futuro non può essere come il presente in cui viviamo oggi.
 
Come possiamo quindi impiegare al meglio le ultime tecnologie? Come possiamo ridurre la problematica, sempre più crescente, dei rifiuti alimentari e industriali? Come possiamo offrire una migliore qualità di vita a tutti e ovunque? Come possiamo usufruire delle differenze culturali e di pensiero? Come possiamo sensibilizzare l'opinione pubblica sulle crisi socio-politiche e aiutare a gestire quelle attuali?
 
Il design deve diventare il ponte per plasmare il futuro e portarci a un domani migliore, ma come lo immagini?
 
Lo scorso anno, la community globale di Isola si è incontrata più volte in vari eventi internazionali, dalla Milano Design Week al London Design Festival, dalla Dutch Design Week di Eindhoven a Tanween in Arabia Saudita, per concludere con la Dubai Design Week.
 
Con l'obiettivo di mettere in connessione culture e paesi diversi, Isola porta a Milano diverse realtà provenienti dal Medio ed Estremo Oriente. Proseguendo il percorso iniziato nel 2023 e rivelando tutta la sua forza propulsiva, Isola Design Festival presenterà le collaborazioni con partner dell'Arabia Saudita e degli Emirati Arabi Uniti, attraverso la mostra "Routes to Roots" concepita per Tanween (Ithra Creativity Conference) e "Anatolia" presentata per la prima volta a Downtown Dubai.
 
Isola Design Festival 2024 sarà costituita da diversi punti nevralgici: tre hub principali - Lampo Milano, WAO PL7 e Stecca 3.0 - e cinque mostre curate dal team creativo di Isola guidato da Elif Resitoglu (direttrice creativa di Isola Design Group) e da altri guest curator.

Per proiettarsi nel futuro, i designer devono sperimentare lavorando con attori provenienti da diversi ambiti e discipline, cercando soluzioni innovative e tenendo sempre a mente l'impatto collettivo del design sul pianeta e sull'umanità. Riunendo creativi di diverse nazionalità, l'evento suggerisce un approccio olistico che supera i confini e le prerogative tradizionali al design. Grazie a proposte avveniristiche che combinano innovazione, sostenibilità e artigianato, Isola metterà insieme moltissime realtà in un promettente multiverso del design, mostrando il potenziale del settore negli anni a venire.
 
Con la sua call annuale, Isola ha invitato i designer a immaginare come il design e il nuovo artigianato saranno in grado di plasmare il nostro futuro e quello del pianeta.

 
Lampo Milano è un progetto recente di riqualificazione urbana che si estende su un'area di 40.000 mq all'interno di uno storico scalo ferroviario, lo Scalo Farini. Il progetto accoglie i cittadini di tutto il mondo, dando spazio alla creatività attraverso aree coworking, eventi culturali, workshop e gallerie pop-up. Lampo Milano sarà lo scenario di due mostre principali:
 
Isola Design Gallery celebrerà il design da collezione, progetti unici ricchi di storia e prodotti contemporanei realizzati da designer indipendenti e studi di design di tutto il mondo. Grazie ai pannelli e ai materiali in policarbonato forniti da Polipiù, l'allestimento sarà un gioco di colori, luci e trasparenze in contrasto con l'architettura industriale e brutalista della galleria.
Tra i progetti e gli studi di design partecipanti figurano:
16m², 1x1 systems, A* Alittlemore Studio, Aernout Langeveld, Aimee Wilder, Alexandre Delasalle, Alice Lahana Studio, Andrei Clontea STUDIO, Apol Objects, Atelier Iris Nijenhuis, Bang, Binary Ceramics, Boi, Catherine van Bijnen, Chenchen Du, Ciro Timmers, Clémence Birot, Comuna Mx +AD2, Crio, Dace Suna, Daniela Deluca, David Valner Studio, Demehico, Design Shades, Elizabeth Vasquez /Pollen Studio, Elli Design, Engi Jaouda, Estúdio Carmine, Evangelion Studio, FiliPista, Floriane Bande, FONTANI (STUDIO F), Form&seek, Giorgio Bena, Harshita Jhamtani Designs, Heiko Bauer, Henri Texier, In2Green, Inge Simonis, Janneke de Lange, Jimmy Rojas, Jisk Lindeboom, Julia Chiaramonti, Konos Studio, Lamiss Akar, Length Breadth Height, Leo Achard, LTU CoAD, Luis Gimeno Design, Maayan Kipnis, Marina Studio Design, Mati sipiora, maxz, Mijali Posada, miriampryka, MLK Furniture, Moon Rabbit Adaptive Lab, Nils Sorger, Noiro Studio, NOSTUDIO, OHM studio, Pablo Octavio, Philipp Aduatz, Phlox, Quasidesign Studio, Ralf Gloudemans, Rampinelli Edizioni, Richa Gujadhur, Ritsert Mans, Roc H Biel, Ryoji Takahashi / VITRO, RYOSUKE AKAGI DESIGN, Saudade Collective, Sien Entus, Slightly Abstract By Sanjeet Gadkari, Structural-aspect, Studio B L, Studio Floris Meijer, Studio Kája, Studio Madeleine Scholtes, Studio Mau Mau, Studio Sospeso, Studio Zoran Strijbosch, Supapo Criativo, SvenJansse, Taftique, Tanay Kandpal, Triple Bottom Line, Tsubasa Koshide, White Studios, Woven Memories, Ya Phygital Fabrica, Yet Design Studio, Yif Design, Yufei Gao, Yuoning Chien, Yury Goncharov.
 
Inoltre, Isola Design Gallery ospiterà una sezione curata da Juan Torres per DesignWanted. "ENHANCE - Design for Social Impact" avrà come focus le iniziative di design che hanno un impatto positivo sulla nostra società, presentando innovazioni come dispositivi che sfruttano l'energia solare per generare luce/elettricità, sistemi che riciclano i rifiuti nell'ambito di un'economia circolare e meccanismi che estraggono acqua potabile dalla nebbia. I designer partecipanti sono Cheuk Laam Wong, Fucina Frammenti, Nick Geiper & Charlotte Von Ravenstein, Pavels Hedström, Rehub.
 
Is One Life Enough? ospiterà una selezione curata di pezzi da collezione, prodotti pronti per il mercato realizzati con materiali sostenibili e metodi circolari. La mostra si concentra sulle infinite possibilità insite nella vita umana, in un prodotto e in un materiale, mostrando come infondere nuova linfa vitale in prodotti progettati per un singolo ciclo di vita. Una sezione all'interno della mostra sarà dedicata a Colab, la prima biblioteca di materiali creata negli Emirati Arabi Uniti. L'allestimento quasi a impatto zero della mostra sarà reso possibile dalla collaborazione con Fantolino, che fornirà cartoni per uova riciclati come base per i piedistalli, e con Kineco che realizzerà i piani dei piedistalli con il micelio.
Tra i progetti e gli studi di design partecipanti figurano:
Albin Karlsson, altered artifacts, Austeja Platukyte, BlueCycle, Daniyar Uderbekov, Dario Erkelens, Emma Johann, Eugene Shon / ARTL, Eva Ausmann, Heiko Bauer, Interesting Times Gang, Krill Design, Lu Shenhuan & Fan Runming & Liu Yutong, Mariekke Jansen, matterpieces, Mushlume Lighting, Natalie Pichler, Oiamo, Piece of Cake, POLIMAIR, Prostor Studio, Sabrina Merayo Nuñez, Senzaquadro®, Shaghayegh Ranjbar, SiyuLiu, Studio Jean Louis Noël, Studio Samira Boon, Tatiana Skorodumova, Vincentius Aldi Masella / owalla, Wknd Lab, Yu Watanabe.
 
I lavori di oltre 30 designer con base nei Paesi Bassi saranno distribuiti tra Isola Design Gallery e Is One Life Enough?, all’interno del Dutch Corner, sostenuto dal Consolato Generale dei Paesi Bassi a Milano e a cura di Wisse Trooster. In mostra il design contemporaneo olandese, dai prodotti sostenibili agli oggetti da collezione.
 
Oltre alle due mostre principali, Lampo Milano ospiterà il Pop-Up Design Store e il Media Corner di Isola, nonché uno spazio dedicato a Talk e Panel Discussion.
In collaborazione con L'Essenziale Studio e HeyCrates, Isola creerà un Pop-Up Design Store, dove i visitatori potranno acquistare piccoli pezzi di design, riviste e molti altri prodotti della community di designer/espositori di Isola. All'interno del negozio, L'Essenziale Studio creerà anche un Media Corner dove, in collaborazione con DesignWanted, sarà possibile captare succulenti scoop su alcuni dei personaggi chiave dell'Isola Design Festival.
Nell'ambito della collaborazione con Isola, IAMMI progetterà non solo uno sfondo per Talk e Panel Discussion, ma anche un'installazione intitolata LIKE A ROCK. Con l’impiego dei prodotti della collezione Tofu, sedute morbide ma dall'aspetto roccioso realizzate con gommapiuma riciclata, IAMMI porrà l’accento sulla sostenibilità utilizzando materiali ecologici fusi con il design artigianale. La schiuma espansa della collezione Tofu sarà fornita da ReMat e sarà rivestita da Poliart con materiali di Elastopol.
 
Altre installazioni negli spazi di Lampo Milano includono:
?      Always Welcome Agile ‘HUT' Project di Circular Squared presenterà un pezzo esclusivo in edizione limitata dello studio di design sudafricano KINO. Ispirata al restauro delle capanne della spiaggia di Muizenberg, l'iniziativa utilizza il legno di recupero per produrre oggetti funzionali che incarnano uno stile di vita sostenibile.
?      Blueground by ASA & Alberto Vallesi Design Studio x La Pietra Compattata. Un playground blu costruito con materiale rigenerato e consapevole, uno spazio di aggregazione che è inoltre un esercizio sulle possibilità d’impiego sostenibile della materia.
?      Senziente di Jonathan Bocca approfondirà il concetto di senzienza e il nostro rapporto con l'ambiente. Il progetto si concentrerà sul riciclo degli scarti della carta per creare mobili che stimolano l’interazione tra utenti e oggetti.
?      The Future Will be Sown di Made in Earth Collective è un'esperienza teatrale. Sei giorni, sei materiali ecologici e sei ornamenti da indossare che prendono forma da sei diversi paesaggi dell'India meridionale. L'opera esplora l'impatto sull’uomo degli incontri significativi, sia intenzionali che fortuiti, in grado di trascendere i confini dell'architettura.
?      Rays of Light di Spinzi sarà un'installazione site-specific allo Scalo Farini che metterà in relazione i loro pezzi di design da collezione: entità colorate sul pavimento dialogano con sgabelli forati.
 
All'interno del nuovo WAO PL7 (Via Luigi Porro Lambertenghi 7), uno splendido spazio di OneDay Group dedicato al coworking, Isola creerà un hub con diverse aree espositive, sia interne che esterne, oltre che ad alcune installazioni. Il parcheggio sotterraneo di WAO PL7 sarà convertito in uno spazio di lavoro per accogliere "Disclosure: Design Studios Unveiled", dove diversi studi di design ricreeranno il loro atelier temporaneo per svelare il processo creativo dietro ai loro prodotti. I visitatori avranno l'opportunità di interagire con i designer che lavoreranno all'interno dello spazio, dimostrando così la versatilità dei loro strumenti e l'applicazione delle moderne tecniche di progettazione.
Tra gli atelier participanti:
Heilig Objects, Roni Collective, Shailesh Rajput Studio.
 
All’interno dell’area coworking, lo studio di architettura e design specializzato in biotecnologie per il costruito ecoLogicStudio allestirà un laboratorio temporaneo e uno spazio di lavoro per presentare la PhotoSynthetica Collection che comprende tre prodotti di design biofilico: un purificatore d'aria biotecnologico, uno sgabello compostabile e un gioiello stampato in 3D in biomassa di micro-alghe.
Architecture Hunter presenterà il primo evento pubblico di The Hunt, l’esperienza immersiva di realtà aumentata. Nove illustri studi di architettura sono stati accuratamente selezionati per rappresentare nove diversi Paesi, ognuno dei quali ha realizzato un progetto esclusivo. Nomi famosi come Kengo Kuma, Woha, 3XN e Marcio Kogan offrono le loro interpretazioni del "rifugio dell'architetto".
Infine, il brand italiano di design sostenibile dal tocco umano - Hiro - collaborerà con Isola per trasformare uno degli spazi più suggestivi di WAO PL7 in uno showroom temporaneo, la Hiro Design Home. Un vero e proprio pop-up store all’interno del quale saranno esposti anche i prototipi finalisti della Call for Ideas dedicata a un prodotto evergreen, la scarpiera, declinata in chiave contemporanea.
 
Di fronte a WAO PL7, all'interno della Galleria Bonelli (Via Luigi Porro Lambertenghi 6), Isola ospiterà due mostre recentemente presentate durante i recenti eventi in Medio Oriente:
Dopo il suo debutto a Dubai, Isola porta a Milano Anatolia, la mostra ispirata ai grandi crocevia delle civiltà antiche. Sotto i riflettori, i caratteri del design anatolico e un’atmosfera che ricorderà la Via della Seta, l'antica via commerciale che collegava Oriente e Occidente, crocevia per lo scambio culturale tra i territori che attraversava. Anatolia promuoverà lo scambio di expertise e di tecniche tradizionali e artigianali introdotte al vasto pubblico internazionale dai partecipanti provenienti dal Medio Oriente, Nord Africa, Turchia e Asia.
Tra i progetti e gli studi di design partecipanti figurano:
Atelier Terra Madre, Creande, Doodle And The Gang, Dozaj / Gokhan Sencan, Editions Levantine, Ev ceramic-lab, Kita Living, Nella Figueroa, Od Art & Design, Tugba Cebecioglu, Zade Design.
 
Svelata per la prima volta in Arabia Saudita durante Tanween, la conferenza annuale sulla creatività concepita e creata dal King Abdulaziz Center for World Culture - Ithra, Routes to Roots sarà un viaggio attraverso il design proveniente da Medio Oriente, Nordafrica e da quei luoghi che preservano il patrimonio e il pianeta Terra. L'attenzione sarà focalizzata su prodotti che traggono ispirazione dagli antenati, accostandoli a un artigianato all'avanguardia per dimostrare come talenti emergenti possano infondere nuova linfa al design e colmare il divario tra tradizione e innovazione. Nel cortile di Galleria Bonelli, Ithra presenterà l’installazione Iwan.

Mostre e installazioni temporanee
Il terzo hub, Stecca 3.0, il centro socio-culturale nel cuore del quartiere, ospiterà designer locali e internazionali, artisti, istituzioni ed esperti attraverso talk pubblici e workshop all’interno del tema generale “Crafting Dialogues”. Grazie alle collaborazioni con Constructlab, IAAD., ISIA Urbino Academy, and Nieuwe Instituut, Stecca 3.0 sarà un connettore per lo scambio di conoscenze e competenze:
?      Al piano terra della Stecca 3.0, il Nieuwe Instituut presenta "New Store", una mostra che reimmagina il consumismo come forza per il bene ambientale e sociale sfidando il concetto tradizionale di prodotto e che esplora forme alternative di scambio, rigenerative piuttosto che estrattive. Grazie alla collaborazione con la Biennale Internazionale di Architettura di Rotterdam e The Seeking State, la mostra mirerà a promuovere contributi positivi ai processi ambientali e sociali e inviterà i visitatori a ripensare i modelli di consumo. Il Nieuwe Instituut collaborerà con Temporiuso per un programma pubblico di conferenze e incontri.
?      IAAD. insieme ad Accademia Italiana e SAE Institute presenterà Bravery Bar, un evento culturale ed educativo ideato da un progetto congiunto di 21 scuole di design. Il Bravery Bar, progettato dagli studenti in collaborazione con Fercam Echo Labs, sarà uno spazio di incontro per stimolare il dialogo tra le comunità. Inoltre, 150 studenti internazionali parteciperanno a workshop giornalieri sul tema del dialogo, seguiti da aperitivi di networking. All'ultimo piano, la mostra "Between Us", curata da Matteo Ragni e Giulio Iacchetti, esplorerà il tema del dialogo attraverso esercizi di design, modelli in scala e oggetti selezionati, che mettono in luce valori come la giustizia e la pace. Infine, l'installazione "Individual Collective" offrirà una riflessione sulle emozioni individuali e collettive captando le emozioni dei visitatori attraverso un software a base di intelligenza artificiale e il riconoscimento facciale.
?      Constructlab curerà i talk e co-progetterà il Kiosk of Reciprocity, un progetto mobile che promuove il terreno conviviale e il welfare collaborativo a Milano. Temporiuso coinvolgerà i progettisti della falegnameria sociale BRIChECO e i ciclo-meccanici dell'Associazione +bc di Stecca 3.0.
?      ISIA Urbino Academy realizzerà un intervento di tipografia ambientale site-specific per la scala pubblica della Stecca 3.0.
 
Al fianco di Isola saranno presenti istituzioni, accademie, collettivi e studi di design per coinvolgere i visitatori con numerosi interventi distribuiti in tutto l'Isola Design District.
Diffusa in tutto il quartiere, Isola attiva una rete di luoghi riunendo diverse realtà progettuali attraverso luoghi strategicamente selezionati che collegheranno i tre hub principali. Tra gli altri:
 
Around the Table, a cura di Masquespacio, a Via Luigi Porro Lambertenghi 3. Lo studio spagnolo svelerà un'installazione legata al mondo del tableware e al lounge design. Una mostra di giorno, che si trasforma in uno spazio privato per cene con ospiti VIP, stampa, giornalisti, influencer e architetti di notte.
L'installazione presenterà inoltre i peculiari strumenti di Macaroni Event che saranno utilizzati durante divertenti cene interattive. Infine, in collaborazione con Dinner Conversations, Isola ospiterà una cena esclusiva per attivare nuove sorprendenti connessioni tra figure di spicco del mondo del design. L'evento è realizzato in collaborazione con RBSGROUP Italia.
 
By arakawagrip by Arakawa & Co, a Zona K in Via Spalato 11. Tre mostre legate ad Arakawa porteranno a Milano le opere di 16 designer giapponesi: Biblioteca d'oro di Arakawa Grip che celebra il 50° anniversario del marchio; New Normal New Standard 4 - The Japanese Maison che presenta l’interazione tra fondatori e giovani successori di alcune aziende di famiglia; COMPOSITION di Kairi Eguchi con i lavori sette designer creati utilizzando Arakawa Grip e ispirati alla fenomenologia e alla fluttuazione.
 
Convey, The New Wave of Design Companies, al Basic Village in Via dell'Aprica 12. Con più di 1000 mq dedicati alla presentazione di nuovi prodotti, allestimenti e attività, Convey collega brand contemporanei e figure di spicco per accelerare la loro crescita, creando opportunità e promuovendo valori condivisi per contribuire alla costruzione del nuovo scenario del design internazionale.
 
OATLY! Pop-up – Designed For Humans, a Via Confalonieri 11. Per la prima volta in Italia, un'installazione, a cura di Joris Verstrepen, del marchio noto in tutto il mondo per i suoi prodotti a base di avena.
 
New Craft (SHOP), a Via Guglielmo Pepe 16. Una mostra del brand artigianale Shinkogeisha mostrerà come le stampanti 3D possano trasformare la resina in materiali comuni, dando vita a nuovi prodotti in resina grazie alle possibilità del processo creativo “trial and error”.
 
SOLIDIFIED, meaningful manifestations, a Studio Via Farini in Via Farini 35, presenterà prodotti in cui la materializzazione e il metodo di produzione (l'artigianato) sono essenziali. Oggetti che fanno da contrappunto a un mondo effimero, prodotti tangibili che emozionano i sensi.
 
Size 100 by Design Soil, a Via Pastrengo 5, presenterà una collezione di complementi d’arredo composta da prodotti che entrano in un pacchetto dalle dimensioni totali di 100 cm. Prodotti che diventano "souvenir" delle dimensioni di un bagaglio a mano dei voli internazionali.
 
Urban Jungle Experience by Monkey 47, a Via Confalonieri 21. Un'installazione olfattiva e immersiva nella giungla urbana trasporterà i visitatori nel cuore della Foresta Nera. Realizzata con materiali forniti da marchio portoghese leader nel settore del sughero GENCORK, l'installazione stuzzicherà i sensi permettendo agli ospiti di sperimentare le botaniche aromatiche del gin Monkey 47. I visitatori potranno entrare, sostare, giocare e ascoltare musica dal vivo. In mostra anche i pezzi di rame artigianali di MODeditions e la bottiglia in edizione limitata con i sottobicchieri disegnati dai vincitori dell'open call lanciata nel 2023 con Isola.
 
We Were Here, curata dai designer Jiin Yoon e Joris Verstrepen, a Via Cola Montano 13. Una mostra e un viaggio cosmico in cui i designer riveleranno nuove storie attraverso la forma e la funzione. Una vetrina dell'ingegno che lascia segni duraturi dal forte impatto e risonanza, plasmando la tela del tempo.
 
WORTH Exhibition, presso Bottega Immagine in Via Carlo Farini 60. Una mostra progettata e organizzata dallo studio di design multidisciplinare Tellurico presenterà 70 progetti sviluppati nell'ambito del Progetto WORTH, il più grande incubatore creativo europeo dedicato alla promozione di collaborazioni transnazionali tra designer, creativi, aziende manifatturiere (PMI) e aziende tecnologiche.
 
Nel quartiere
 
Tra gli studi e le gallerie già presenti nel quartiere, sarà possibile visitare:
?      Angelo della Pergola1 (Via Angelo della Pergola 1) uno spazio-galleria minimalista nel cuore di Isola, che ha dedicato una serie di appartamenti al design e all'arte, sarà aperto al pubblico.
?      Brussels House (Via Gaetano de Castillia 23) promuove l'immagine di Bruxelles come luogo dinamico, intraprendente, creativo e internazionale. La Brussels House di Milano offre l'opportunità ai designer emergenti, e non, con base a Bruxelles, di esporre le loro creazioni durante la Milano Design Week.
?      Centro TOG (Via Livigno 1). La Fondazione TOG apre le porte del suo nuovo Centro, inaugurato lo scorso ottobre, per portare nella vetrina milanese più importante dell’anno una riflessione sul design e sulla bellezza come strumenti privilegiati per l’inclusione.
?      Green Island, all’interno dell’atrio di Stazione Garibaldi, presenta The Secret Garden, dove i visitatori potranno scoprire progetti realizzati con elementi naturali, cera, api e vegetazione. Un percorso di eco-design, paesaggi e botanica curato da Claudia Zanfi. Gli elementi di questo insolito giardino ruotano attorno all'installazione centrale ideata dal designer Matteo Cibic e realizzata da Jaipur Rugs, uno speciale tappeto in filato naturale.
?      Regione Lombardia ritorna alla Milano Design Week con una serie di installazioni ospitate al Belvedere, al 39° piano di Palazzo Lombardia, nell'iconica Piazza Regione Lombardia e negli spazi di IsolaSET.
?      Primo Marella Gallery (Via Valtellina 31) presenterà le opere d'arte dei suoi artisti emergenti internazionali provenienti da contesti extraeuropei. Nel corso degli anni la galleria si è concentrata principalmente su Cina, Russia, India e ora su Asia, Sud-Est asiatico e Africa.
?      RivaViva (Via Luigi Porro Lambertenghi 18) ospiterà Artisan, un marchio rinomato per la sua abilità artigianale nella produzione di mobili in legno massello fondato sull'eredità dell'antica falegnameria Costovic in Bosnia. Questa collaborazione lancia una linea di mobili ecologici dall'eleganza senza tempo e con cicli produttivi a basso impatto ambientale.
 
Nelle settimane precedenti la Milano Design Week, Isola svelerà in anteprima il programma completo di eventi e partecipanti.
 
Isola Design Awards 2024
Lo scorso dicembre, Isola ha lanciato la open call per la quarta edizione di Isola Design Awards. Il concorso digitale si propone di ispirare e responsabilizzare i designer a esplorare nuovi orizzonti e a spingersi oltre i confini del proprio mestiere.
I premi di quest'anno sono suddivisi in 10 categorie: Furniture, Seating, Lighting, Tableware, Textile, Product, Material, Sustainability, Outdoor, and Innovation.
Tra i premi, un trofeo progettato dallo studio di design IAMMI, la partecipazione gratuita alla Milano Design Week 2025 e un premio in denaro.


 
Consiglia questo evento ai tuoi amici
Contatti
www.isola.design
[email protected]
www.facebook.com/isoladesignofficial
www.instagram.com/isola.design
Link
isola.design/milan-design-week-2024
Allegati


- Altre Mostre in corso
- Altri eventi su architettura
- Tutti i prossimi eventi


CALENDARIO EVENTI
D
L
M
M
G
V
S
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
   aprile 2024 >>
  Cerca per categoria
 

 IN PRIMO PIANO
» tutti gli eventi
 NEWS EVENTI
16.04.2024
La mostra su Cini Boeri nella biblioteca di Parco Sempione
16.04.2024
Al via oggi il Salone del Mobile.Milano 2024
15.04.2024
Io sono un drago. La vera storia di Alessandro Mendini
12.04.2024
Gli eventi da non perdere alla Milano Design Week 2024
11.04.2024
Le solite scritte. Mostra personale di Giulio Alvigini presso OPOS
» tutte le news eventi
Minicucine
Condizioni generali | Informativa PrivacyCookie  | Note Legali | Contatti/Assistenza | Lavora con noi | Pubblicità |  Rss feed
© 2001-2024 Edilportale.com Spa, P.IVA 05611580720 n°iscrizione ROC 21492 - Tutti i diritti riservati
Iscritta presso il Tribunale di Bari, Num.R.G. 1864/2020 © Riproduzione riservata