Italkero

3D Surface

GD Arredamenti


SPECIALE MILANO DESIGN WEEK
SPECIALE MAISON&OBJET
SPECIALE LONDON DESIGN FESTIVAL
SPECIALE IMM COLOGNE
INTERVISTE - DESIGN TALKS

Hormann
MOSTRA ARCHITETTURA

WAVES
mostra  CREATIVE HUB ONE WORKS, VIA SCIESA, 3 - MILANO, dal 09/04/2019 al 13/04/2019

Milano, 10 aprile 2019. One Works, società globale di architettura e ingegneria, in occasione del Salone del Mobile 2019 presenta “WAVES”, l’installazione realizzata all’interno del proprio Creative Hub di Milano, in via Sciesa 3, che introdurrà il pubblico al ciclo di iniziative dal titolo “(f)Acts on Climate Change”, che animeranno lo spazio nei prossimi mesi. Una serie di incontri,  discussioni, proiezioni, installazioni e dibattiti guidati da personalità di ambiti diversi che, grazie alla cura di Daniele Moretti – giornalista esperto di tematiche ambientali - per tutto l’anno stimoleranno il pensiero  sui mutamenti generati dai cambiamenti climatici richiamando alla responsabilità di intervento di ciascuno nel proprio quotidiano, nel proprio lavoro, nelle proprie abitudini.
 
Un impegno per una nuova progettualità del mondo e per cui One Works ha voluto dare un segno forte nel corso del più importante evento dell’anno proprio dedicato al progetto con l’installazione WAVES. A cura di Francesca Benedetto, Design Critic alla Harvard Graduate School of Design e fondatrice dello studio YellowOffice, in collaborazione con Violaine Buet, designer di alghe marine e membro del “Department of seaweed”, piattaforma transdisciplinare e internazionale per la ricerca delle alghe come risorsa sostenibile, “WAVES” trasporterà fisicamente i visitatori in mezzo a una sequenza di onde ad altezza crescente realizzate con alghe marine, restituendo un’esperienza tangibile dei cambiamenti climatici in atto.
Il suggestivo percorso culmina con la visione di alcuni dei più interessanti documentari realizzati negli ultimi anni su questo tema, proiettati a ciclo continuo, selezionati da Daniele Moretti, vincitore del premio Teletopi 2018 per il miglior videostorytelling con il documentario “Lo stato dell’Artico” e coordinatore del progetto Sky Ocean Rescue – Un mare da salvare.
 
L’installazione, che sarà visibile dal 9 al 13 aprile dalle 14.30 alle 20.00, è stata realizzata anche grazie al supporto di importanti partner come AaKhon, ABK Group, Aresi Wood Technologies, Artemide, Barbini Specchi Veneziani, Bertolani Costruzioni, Bruno Pedroni, Busnelli Metal & Glass Working, Castello di Cicognola, Eco Contract, FAAC, Laboratorio Morseletto, Orsoni Venezia 1888, Resstende, Slalom, Sto Italia, Trend.
 
Informazioni su One Works:
One Works è una società globale di architettura e ingegneria che opera con un approccio integrato di consulenza e progettazione, nei settori delle infrastrutture di trasporto, del Masterplanning, del Real Estate Commerciale e Public and Private Buildings, per dare forma ai progetti più complessi. L’importante esperienza nella pianificazione e progettazione di luoghi affollati, che ospitano milioni di persone ogni anno, come aeroporti, destinazioni commerciali, edifici e spazi pubblici consente a One Works di cogliere le complesse relazioni fra lo sviluppo urbano e i luoghi di grande concentrazione e scambio, tenendo al centro l’esperienza delle persone. Fondata nel 2007, grazie alla ormai più che ventennale storia professionale dei suoi Managing Partner e alla loro visione internazionale, One Works è cresciuta esponenzialmente mettendo al centro delle proprie collaborazioni multidisciplinari un design di alta qualità.
Lavora da sei diverse posizioni strategiche in tutto il mondo, con la sua sede centrale a Milano, e uffici a Venezia, Roma, Dubai, Londra e Singapore. Da queste sedi operative, un affiatato team di oltre 150 architetti, designer e ingegneri fornisce un approccio flessibile e affidabile per la progettazione e la realizzazione di progetti in tutto il mondo.
Tra le più importanti opere in cui è attualmente impegnato lo studio figurano: undici delle nuove stazioni metropolitane tra Doha e Riyadh, tra cui le Major Station, il Transport Education Center che sorgerà a Doha, l’importante progetto di ampliamento dell’aeroporto Marco Polo di Venezia, il grande outlet The Market di San Marino.
 
 
Daniele Moretti (1971), ha studiato Lettere Moderne – Comunicazioni sociali all’Università Cattolica del Sacro Cuore.
Attualmente è Caporedattore dell’Ufficio Centrale di SkyTg24, il canale All-News di Sky Italia, per il quale lavora dalla sua fondazione. Ha curato e coordinato tutti gli eventi speciali del canale fino al 2009.
Si è occupato spesso di temi a sfondo ambientale.
Nel 2007 ha curato il ciclo di speciali “Allarme Clima” dedicato all’emergenza climate change. Nel 2011
è autore di “Dirigibile Italia, cronache dal Polo”, un reportage dalla Base Artica italiana del Cnr, sulla vita dei ricercatori a Ny Alesund, nelle Isole Svalbaard.
Nello stesso anno è autore di “Everest, scienziati mozzafiato” un reportage sulla stazione meteorologica più alta del mondo sul Colle Sud dell’Everest, a 8000 metri di quota. Nel 2014 ha preso parte alla missione
“K2, 60 years later”, legata allo sviluppo sostenibile del Parco Nazionale del Karakorum Centrale, da cui è nato il film “K2, un urlo dalla vetta”. Nel 2015 è in Antartide, a seguito della XXXI missione italiana. Da gennaio 2017 coordina i contenuti editoriali per l’Italia della campagna Sky Ocean Rescue – Un mare da salvare, nell’ambito della quale nel 2018 ha prodotto il documentario “Lo stato dell’Artico”, vincitore del premio Teletopi 2018 per il miglior videostorytelling. E’ membro dell’Expert Group on Ocean Literacy della Commissione oceanografica intergovernativa dell’UNESCO.
 
Francesca Benedetto (1981) ha studiato Architettura al Politecnico di Milano e alla Universidade Técnica de Lisboa. Nel 2008 fonda YellowOffice, studio di architettura con una particolare attenzione verso il landscape design e urbanism, che combina attività di ricerca e di progettazione. Lo studio lavora a diverse scale: dalle strategie territoriali alla pianificazione urbana, dagli spazi pubblici ai parchi, padiglioni e cimiteri fino al design di oggetti, interni, allestimenti, video, illustrazioni, mappe e mostre. I temi ricorrenti della ricerca riguardano il rapporto tra città e natura, spazio pubblico e discipline geografiche, sempre osservati attraverso la lente delle arti visive. YellowOffice ha ricevuto premi per concorsi internazionali, tra i quali: Berat 2015, Tirana 2014, Roma 2012, Ginevra 2012, Torino 2010, Carso Goriziano 2010. Lo studio ha inoltre partecipato a varie mostre quali la 14. Biennale di Architettura di Venezia e la prima Biennale di Architettura di Chicago. Francesca Benedetto affianca all’attività professionale quella accademica, insegnando e partecipando a panels e conferenze nelle principali Università (Politecnico di Milano, Cass Cities – London Metropolitan University, University of Limerick, NABA Nuova Accademia di Belle Arti, Domus Academy, IED Istituto Europeo di Design). Nel 2014 ha coordinato il Master in Land Design presso lo IED di Cagliari e nel 2015 è stata ambassador IED nel mondo.
Dal 2016 è Design Critic alla Harvard Graduate School of Design, nel Dipartimento di Landscape Architecture. Qui insegna laboratori di progettazione e arti visive.
 
Violaine Buet (1977) ha fatto studi umanistici nell’ambito delle Scienze dell’Educazione e del Linguaggio dei Segni.
Dopo aver conseguito un diploma in design industriale all’ENSCI (Parigi), ha trascorso 7 anni nel sud dell’India. Qui ha sviluppato una passione per il design dei tessuti, studiando la tecnica di stampa a blocchi e collaborado per due anni con un laboratorio locale sperimentando metodologie innovative, passando dall’apprendistato al ruolo di direttore cretivo. Il rapporto diretto con gli artigiani le ha dato certezza di come la bellezza di ogni prodotto e materiale sia  intrinsecamente legata all’armonia tra ogni mano
coinvolta nei passaggi del processo creativo. Al suo ritorno in Bretagna, sua città natale, Violaine ha trascorso un anno all’ENSAD (Parigi) tenendo un corso su tessuti e materiali all’interno del quale ha iniziato la sua intensa ricerca sulle alghe.
Nel settembre del 2016 ha aperto il suo studio per la ricerca e lo sviluppo creativo delle macro-alghe, appoggiandosi a una rete di esperti, ricercatori e artigiani con i quali collabora secondo le precise esigenze di ogni singolo progetto.
Fa parte del “Department of seaweed”, una piattaforma transdisciplinare e internazionale per la ricerca delle alghe come risorsa sostenibile (www.department-of-seaweed.com) dove collabora con l’artista e designer Julia Lohmann. Insieme esporranno “Nature” alla prossima triennale al Cooper Hewitt di New York, e al Cube Museum in Olanda il prossimo maggio.
 

Consiglia questo evento ai tuoi amici
Link
www.one-works.com/events/facts-on-climate-change-waves-installation-milan-design-week-2019
Allegati


- Altre Mostre in corso
- Altri eventi su architettura
- Tutti i prossimi eventi


CALENDARIO EVENTI
D
L
M
M
G
V
S
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30            
   giugno 2019 >>
  Cerca per categoria
 

 IN PRIMO PIANO
» tutti gli eventi
 NEWS EVENTI
17.06.2019
Milano: Nuove Architetture a confronto
14.06.2019
I cento anni del Bauhaus in mostra al MARCA
13.06.2019
Leonardo da Vinci 3D
12.06.2019
Tra la laguna e il mare
11.06.2019
Le Dimore Storiche oggi
» tutte le news eventi
Design Talks 2019
Oberon 2.0
Condizioni generali | Informativa PrivacyCookie  | Note Legali | Assistenza | Lavora con noi | Pubblicità |  Rss feed
© 2001-2019 Edilportale.com Spa, P.IVA 05611580720 n°iscrizione ROC 21492 - Tutti i diritti riservati