SPECIALE MILANO DESIGN WEEK
SPECIALE MAISON&OBJET
SPECIALE LONDON DESIGN FESTIVAL
SPECIALE IMM COLOGNE
INTERVISTE - DESIGN TALKS

Minicucine

Il primo villaggio sciistico verticale al mondo sarà in Arabia Saudita
In costruzione nel cuore di Neom un resort futuristico immaginato da Aedas come estensione del paesaggio
Autore: giulia capozza
segnala ad un amico | versione stampabile
Dimensione testo  
IL PRIMO VILLAGGIO SCIISTICO VERTICALE AL MONDO SARÀ IN ARABIA SAUDITA
18/03/2024 - Nel cuore della megalopoli saudita Neom, lo studio di architettura Aedas immagina un resort futuristico che mira a diventare il primo villaggio sciistico verticale al mondo. Si chiama Trojena Ski Village la mega-struttura sostenibile scolpita nel paesaggio naturale che sembra fondersi con la topografia del sito. Un esempio di architettura come paesaggio, progettata per la decima edizione degli Asian Winter Games nel 2029 a Trojena, prima stazione sciistica all'aperto della regione del Golfo.
 

Una struttura con la scala di un villaggio

Il resort, il cui completamento è previsto per il 2026, comprenderà la possibilità di sciare tutto l'anno (3 mesi sulla neve e tutto l'anno sci sintetico "a secco"), negozi al dettaglio, ristoranti, ville di lusso, appartamenti e hotel di lusso, compresi appartamenti serviti gestiti da operatori prestigiosi. Entro il 2030, si prevede che l'attrazione turistica ospiterà 700.000 visitatori all'anno e sarà sede di ben 7.000 residenti. L'iconico sviluppo è stato progettato da un consorzio di studi di architettura provenienti da tutto il mondo, con Aedas a capo della progettazione del villaggio sciistico.

"Per millenni", spiega Ignacio Gomez, Global Design Principal di Aedas Middle East, "i villaggi sciistici hanno avuto la stessa formula, con lotti multipli ed edifici collegati da strade. Abbiamo sfidato questa convenzione chiedendoci se il villaggio potesse essere un edificio. Questo ci ha portato a sognare una struttura che ha la scala di un villaggio, ma con tutti i collegamenti e la mobilità che avvengono verticalmente su più livelli", 

L'attivazione a più livelli del resort rappresenta una svolta radicale nella progettazione dei villaggi sciistici. Al Trojena Ski Village, i visitatori potranno passare agevolmente da un'esperienza all'altra grazie a una serie di dispositivi di mobilità verticale, sia passiva che attiva. Utilizzando diversi sistemi di mobilità, i visitatori potranno muoversi con facilità per godere di uno stile di vita attivo e all'aperto, ricco di momenti di sorpresa e di gioco.

Cinque zone principali si collegano tra loro attraverso il tetto e il piano terra. Il piano terra aperto è uno spazio di celebrazione per il pubblico che può godere di un paesaggio continuo e attivo tutto l'anno.

Il Morgans Original, situato all'ultimo livello, offre una vista esclusiva sul Golfo di Aqaba. Anche l'hotel 25hours gode di un'analoga vista privilegiata e di scorci sui cortili interni. Gli appartamenti residenziali offrono una vista di primo piano sul lago e sulle piste da sci, mentre il tetto spiovente non solo offre la possibilità di praticare sport, ma ospita anche caffè sul tetto e giardini tascabili per godere di una nuova esperienza urbana perfettamente inserita nel paesaggio delle piste.

Le aree pubbliche godono di un'ampia luce naturale grazie al design della pelle, ottimizzato con un sistema di vetrate che protegge lo spazio da indebiti guadagni di calore, offrendo al contempo controllo dell'abbagliamento e qualità visiva. Allo stesso modo, i sistemi di facciata sono stati progettati per soddisfare l'intento estetico del progetto, garantendo al contempo il comfort termico e visivo degli utenti. L'edificio è costellato di aperture che permettono alla luce di filtrare e offrono ampi spazi esterni per i giardini, creando suggestive viste interne.

Architettura come paesaggio

Concepito come un'estensione armoniosa del paesaggio, il resort è scolpito per rispondere alla topografia naturale piuttosto che come un'imposizione su di essa.

"La nostra prima considerazione" spiega Ignacio Gomez,"è stata quella di creare una struttura che si fondesse con il terreno. Ha una scala monumentale che si legge come topografia e sembra nascere dal terreno. Con il passare del tempo, l'edificio invecchierà e acquisirà una patina. Immaginiamo un futuro in cui diventerà parte della montagna, completamente mimetizzato dalla neve".

La struttura del tetto del villaggio, progettata per allinearsi con le ondulazioni naturali della montagna, fornisce 2 chilometri dei 36 chilometri di piste da sci previsti per creare una destinazione di sport d'avventura come nessun'altra.
 

Costruzione sostenibile

La natura fluida e organica dell'edificio è stata ottenuta grazie ad altissimi livelli di ottimizzazione e alla costruzione modulare.

L'altitudine dell'area di progetto, l'ombra offerta dalle cime delle montagne circostanti e il flusso dei venti favoriscono un clima più mite e fresco nella catena montuosa del NEOM rispetto al resto del KSA. Ciò crea naturalmente un ambiente attraente per i visitatori e offre il potenziale per ridurre al minimo il consumo energetico.

Nonostante questo vantaggio intrinseco, la proposta progettuale integra perfettamente la natura, il paesaggio e i giochi d'acqua nella struttura costruita per creare un microclima ancora più favorevole che riduce la necessità di strategie di raffreddamento artificiale. Le sporgenze dell'edificio fungono da tettoie e dispositivi di auto-ombreggiamento, riducendo ulteriormente il guadagno solare e il carico di raffreddamento dell'edificio. Anche i forti venti di montagna sono contrastati dal design intelligente, migliorando il livello di comfort dei visitatori.

Durante i tre mesi invernali, le basse temperature del villaggio sciistico a 2.400 metri di altitudine agevolano il sistema di innevamento, compensato dalla neve naturale. L'impianto di innevamento di Trojena sarà uno dei sistemi di innevamento più avanzati al mondo e comprenderà un doppio sistema integrato che utilizzerà sia i sistemi di innevamento tradizionali (Fangun) che quelli per tutte le stagioni, utilizzerà il 100% di energia rinnovabile, incorporerà sistemi di recupero del calore per lo sviluppo nelle vicinanze, massimizzerà il recupero e il riutilizzo dell'acqua e utilizzerà l'acqua prelevata dalla desalinizzazione alimentata da energia rinnovabile con zero scarichi di salamoia in mare, poiché la salamoia sarà raffinata per fornire prodotti a valore aggiunto per scopi industriali e agricoli. 

Nel corso delle ultime tre stagioni invernali sono state testate le tecnologie di innevamento di tutti i principali fornitori di attrezzature per l'innevamento, per valutare la quantità, la qualità e la durata della neve prodotta, il consumo di energia e di acqua e l'affidabilità delle attrezzature, per garantire il miglior valore sia dal punto di vista delle prestazioni, sia da quello del CAPEX, dell'OPEX e della sostenibilità.

Il telaio dell'edificio dello Ski Village è costruito in acciaio, il più sostenibile tra i principali materiali strutturali grazie ai suoi bassi scarti, alla flessibilità, alla produzione fuori sede, alla velocità, all'efficienza delle risorse, all'adattabilità, alla smontabilità, al fascino duraturo, alla sicurezza, alla riutilizzabilità e alla riciclabilità.

Il progetto dell'edificio proposto è stato sottoposto a una rigorosa e dettagliata analisi delle prestazioni del modello energetico per valutarne l'efficacia. Con l'obiettivo generale di ridurre le emissioni di anidride carbonica attraverso la prevenzione, la limitazione, la mitigazione e la compensazione delle emissioni di gas serra sia nella costruzione che durante il ciclo di vita dell'edificio, la struttura è pronta a raggiungere la valutazione LEED Gold.

Il Trojena Ski Village sarà una destinazione turistica per tutto l'anno. Oltre agli eventi sportivi, la struttura ospiterà festival artistici, musicali e culturali. Mentre l'inverno offre la possibilità di sciare sulle piste innevate di Trojena, durante il resto dell'anno i visitatori potranno sciare sulle piste in superficie sintetica, andare in mountain bike, divertirsi con la zip line, l'Alpine coaster e una varietà di sport di montagna in un luogo unico nel suo genere, dove la tecnologia incontra la natura.

  Scheda progetto: Trojena Ski Village
Aedas Middle East
Vedi Scheda Progetto
Aedas Middle East
Vedi Scheda Progetto
Aedas Middle East
Vedi Scheda Progetto
Aedas Middle East
Vedi Scheda Progetto
Aedas Middle East
Vedi Scheda Progetto
Aedas Middle East
Vedi Scheda Progetto
Aedas Middle East
Vedi Scheda Progetto


Consiglia questa notizia ai tuoi amici

ULTIME NEWS SU ARCHITETTURA E DESIGN
19.04.2024
L’Observatoire: il vagone letto di JR per il leggendario Venice Simplon-Orient-Express
18.04.2024
JR trasforma la Stazione di Milano Centrale con una monumentale installazione
17.04.2024
Una volta tessile per l'evento più importante del patrimonio culturale albanese
le altre news


EVENTI SU ARCHITETTURA E DESIGN
15/05/2024 - banca d’alba, via cavour 4
Aldo Amoretti – Ascoltare i luoghi

22/05/2024 - genova
Genova BeDesign Week 2024

06/06/2024 - fiera di bergamo
interzum forum italy

gli altri eventi
  Scheda progetto:
Aedas Ltd

Trojena Ski Village

 NEWS CONCORSI
+18.04.2024
Iscrizioni al via per il 4° Reuse the Ruin
+08.04.2024
Premio Internazionale di Architettura Sacra 2024
+04.04.2024
Architettura del Paesaggio: al via l’ottavo City‘Scape Award
+02.04.2024
Narni realizza un monumento da dedicare al cinema
+25.03.2024
Sguardi Civici 2024: call di fotografia urbana
tutte le news concorsi +

Minicucine
Condizioni generali | Informativa PrivacyCookie  | Note Legali | Contatti/Assistenza | Lavora con noi | Pubblicit� |  Rss feed
� 2001-2024 Edilportale.com Spa, P.IVA 05611580720 n�iscrizione ROC 21492 - Tutti i diritti riservati
Iscritta presso il Tribunale di Bari, Num.R.G. 1864/2020 � Riproduzione riservata