TOOA SPA


SPECIALE MILANO DESIGN WEEK
SPECIALE MAISON&OBJET
SPECIALE LONDON DESIGN FESTIVAL
SPECIALE IMM COLOGNE
INTERVISTE - DESIGN TALKS


Il nuovo Parco Sportivo Millan di MoDus Architects
Un nuovo modello che promuove le relazioni tra persone, paesaggio e architettura
Autore: cecilia di marzo
segnala ad un amico | versione stampabile
Dimensione testo  
28/07/2022 - Il nuovo Parco Sportivo Millan, disegnato da MoDusArchitects, vincitore del concorso per realizzazione del parco sportivo e ricreativo a sud di Bressanone, presenta un nuovo modello di parco pubblico in grado di promuovere le relazioni tra persone, paesaggio e architettura.
 
Una griglia che collega i punti nodali determina la posizione delle principali strutture sportive reinterpretando il tessuto urbano attuale, modellato da alcune infrastrutture sportive esistenti e dalla maglia stradale della cittadina. L’obiettivo è quello di creare un’area estremamente permeabile e accessibile ai visitatori delle città e delle zone limitrofe.
 
Sebbene facilmente individuabile in pianta, la griglia orditrice non rispecchia un andamento geometrico bensì una matrice malleabile, allentata di connessioni da Nord a Sud e da Est a Ovest. Un intreccio di percorsi forma una maglia interconnessa che collega le attività sportive del programma (calcio, tennis, yoseikan budo, ginnastica artistica, pattinaggio e hockey su ghiaccio) con quelle più informali, spontanee e ricreative che vanno ad arricchire la sfera pubblica del progetto.
 
Dolci pendii, terrazzamenti ed edifici che seguono l’andamento orografico del suolo generano un'area estremamente permeabile con diverse soluzioni topografiche che minimizzano l’impatto visivo del progetto e del dislivello di 12 metri presente tra la sponda del fiume Isarco e la cittadina di Millan all'altezza di Sarnserstrasse.
 
Posizionando i volumi dei servizi sportivi all'interno dello spazio interstiziale del pendio, il paesaggio non ha barriere visive e architettoniche, consentendo così la piantumazione di specie arboree ad alto fusto e l’utilizzo di tetti verdi per le attività sportive. Il volume centrale a servizio dei numerosi programmi del parco è l'unica eccezione alla regola. L'accesso per i veicoli e il parcheggio sono relegati ai margini dell’area di progetto e al livello interrato.
 
La soluzione planimetrica è contraddistinta da chiari percorsi che si sviluppano sull'asse Est-Ovest in sinergia con tutto il programma funzionale del progetto. Gallerie, balconate, terrazzamenti allestiti con sedute e gradonate, danno vita a elementi architettonici dalle molteplici visuali in grado di stimolare diversi livelli di coinvolgimento tra atleti, spettatori e visitatori di tutte le età.
Tutti gli utenti potranno orientarsi facilmente anche a livello visivo, grazie a chiare vie di ingresso e uscita, anche durante gli eventi con una maggiore affluenza.
 
Gli impianti sportivi condividono un preciso linguaggio architettonico che genera un luogo dall’identità di facile comprensione. I soffitti in legno a cassettoni di cui ogni impianto presenta una sua variante, completano l'esperienza spaziale degli atleti e degli spettatori. Ambienti caldi infondono un senso di benessere e integrano la logica strutturale dei sistemi orizzontali soddisfando inoltre i requisiti tecnici e acustici. Gli spazi interstiziali che si generano tra il paesaggio e gli interni si sviluppano lungo la passeggiata dell’asse Nord-Sud, accolgono ingressi coperti, posti a sedere e aree picnic. La facciata in vetro delle palestre integra sistemi di schermatura solare meccanizzati, così come i lucernari della pista di pattinaggio all'aperto in grado di regolare in base alle esigenze le diverse condizioni di irraggiamento stagionale.
 























Consiglia questa notizia ai tuoi amici
Inserisci un commento alla News

I vostri commenti sono preziosi. Condivideteli se pensate possano essere utili per tutti i lettori. Le vostre opinioni e le vostre osservazioni contribuiranno a rendere questa news pi� precisa e completa.
Commenti per questa notizia
L'utenteconquelnome
O mamma se questo è ben integrato con lievi pendii etc penso che ci sia qualche dubbio su chi lo vede in questo modo. Purtroppo è stata una occasione mancata per la città ma un bel lavoro per chi costruisce.

ULTIME NEWS SU ARCHITETTURA E DESIGN
12.08.2022
Le 10 case perfette per vacanze open air secondo Airbnb
11.08.2022
La proposta (non vincitrice) di noa* per la nuova BEIC
08.08.2022
I nuovi uffici Dress&Sommer a Stoccarda realizzati interamente in ottica sostenibile
� le altre news


EVENTI SU ARCHITETTURA E DESIGN
22/09/2022 - palazzo strozzi, firenze
Olafur Eliasson: nel tuo tempo

22/09/2022 - reggio emilia
RIGENERA 2022
Festival dell'Architettura di Reggio Emilia
26/09/2022 - bolognafiere
Cersaie 2022
Salone Internazionale della Ceramica per l'Architettura e dell'Arredobagno
� gli altri eventi
1
2
3
4
 NEWS CONCORSI
+09.08.2022
Gaudi La Coma Artists' Residences
+05.08.2022
Borse di studio sul paesaggio 2022/2023
+01.08.2022
Km delle meraviglie: consegna entro il 10 agosto
+29.07.2022
Museo Egizio 2024: il concorso internazionale di progettazione
+28.07.2022
Al via le iscrizioni per Arte Laguna Prize 17
tutte le news concorsi +

ADA 2022_Apply now
Condizioni generali | Informativa PrivacyCookie  | Note Legali | Assistenza | Lavora con noi | Pubblicità |  Rss feed
© 2001-2022 Edilportale.com Spa, P.IVA 05611580720 n°iscrizione ROC 21492 - Tutti i diritti riservati
Iscritta presso il Tribunale di Bari, Num.R.G. 1864/2020 © Riproduzione riservata