interno_SHOP_Promo_Flos

interno_SHOP_Promo_Flos


SPECIALE MILANO DESIGN WEEK
SPECIALE MAISON&OBJET
SPECIALE LONDON DESIGN FESTIVAL
SPECIALE IMM COLOGNE
INTERVISTE - DESIGN TALKS

Romagno Marmi

À table: svelato il Serpentine Pavilion 2023
Affidata all’architetta libanese Lina Ghotmeh, l’installazione annuale presso l’Hyde Park di Londra è un "invito a sedersi attorno allo stesso tavolo"
Autore: rossana vinci
segnala ad un amico | versione stampabile
Dimensione testo  
29/11/2022 - È stato finalmente svelato ‘À table’, il progetto della 22° galleria Serpentine, quest'anno affidato all’architetta libanese Lina Ghotmeh, founder dello studio multidisciplinare Lina Ghotmeh Architecture, con sede a Parigi. Il padiglione temporaneo, eretto ogni estate all’ Hyde Park di Londra aprirà al pubblico il prossimo giugno e sarà finanziato – per il nono anno consecutivo – dalla Goldman Sachs.

Il 22° Padiglione continuerà la pratica in corso di "Archeologia del futuro", esplorando nozioni di memoria, spazio e paesaggio attraverso la personale chiave di lettura della curatrice. 
Lina Ghotmeh ha affermato: “À table è un invito a dimorare insieme, nello stesso spazio e attorno allo stesso tavolo. È un incoraggiamento ad entrare in un dialogo, a riunirsi ea pensare a come potremmo ristabilire e ristabilire il nostro rapporto con la natura e la Terra."

À table’ rievoca l'atmosfera delle capanne Toguna dei Dogon del Mali, nell'Africa occidentale, progettate per riunire tutti i membri di una comunità. Qui si può mangiare, lavorare, giocare, incontrare, parlare, ripensare e prendere decisioni insieme.
Costruita con materiali di origine biologica e a basse emissioni di carbonio, la struttura appare come uno scheletro. Le nervature in legno supportano un tetto sospeso, le linee concave del suo perimetro sono disegnate dalle forme degli steli e delle chiome degli alberi adiacenti alludendo alle molte vite che sbocciano sotto i nostri piedi.
 
Bettina Korek, amministratore delegato, e Hans Ulrich Obrist, direttore artistico, hanno dichiarato: “Siamo entusiasti di presentare la prima struttura di Lina Ghotmeh nel Regno Unito qui a Serpentine la prossima estate. Il suo design per À table si basa su elementi naturali che riflettono l'ambiente circostante nei Kensington Gardens e amplia la nostra missione di creare connessioni tra architettura e società promuovendo l'unità e l'unione nella sua forma e funzione. Siamo infinitamente grati ai nostri fedeli partner e sostenitori, per aver reso il brillante concetto di Ghotmeh per un padiglione costruito con materiali sostenibili all'avanguardia in una realtà stimolante, per la gente di Londra e per i nostri visitatori da tutto il mondo. tutta l'estate. Come ci ha detto una volta Etel Adnan, il mondo ha bisogno di unità, non di separazione. Amore, non sospetto. Un futuro comune, senza isolamento".
 
Mettendo al centro la natura, il biologico e la sostenibilità, il padiglione di Ghotmeh sarà progettato per ridurre al minimo la sua impronta di carbonio e il suo impatto ambientale, in linea con la politica di sostenibilità di Serpentine. La struttura prevalentemente in legno sarà leggera e completamente smontabile, con particolare attenzione ai materiali provenienti da fonti sostenibili e alla riutilizzabilità della struttura dopo l'installazione.
 
Dal 2000 la Serpentine Gallery affida a grandi nomi dell’architettura e del design la progettazione del celebre padiglione estivo, diventando negli ultimi anni una vetrina molto ambita nel mondo della progettazione internazionale.
Dopo il primo Padiglione firmato dall’archistar iraniana Zaha Hadid si sono susseguiti alcuni dei più grandi nomi dell'architettura internazionale come Sou Fujimoto (2013), Selgascano (2015), Bjarke Ingels Group (BIG) (2016); Smiljan Radic (2014), Sou Fujimoto, (2013) fino al giovane studio sudafricano Counterspace per il Serpentine 2021 e l’artista statunitense Theaster Gates nel 2022.

Per tutta l'estate, il Serpentine Pavilion 2023 sarà la piattaforma che ospiterà le Park Nights, il fitto calendario di eventi multidisciplinari che spaziano da musica dal vivo a poesia, danza ed incontri formativi promossi dalla Serpentine.

La selezione del padiglione di quest'anno è stata effettuata dal direttore artistico Serpentine Hans Ulrich Obrist, dall'amministratore delegato Bettina Korek, dal direttore della costruzione e dai progetti speciali Julie Burnell, dal direttore degli affari curatoriali e delle pratiche pubbliche Yesomi Umolu e dal curatore di Large Natalia Grabowska insieme ai consulenti Sir David Adjaye OM OBE e David Glover. Nel 2022, Sir Adjaye è stato nominato membro dell'Ordine al merito, selezionato da Sua Maestà la Regina, in riconoscimento del servizio distinto nelle forze armate, nella scienza, nell'arte, nella letteratura o per la promozione della cultura.
 
La prossima edizione della Serpentine celebrà inoltre il lavoro e la dedizione del compianto architetto Richard Rogers, parte integrante del team Serpentine Pavilion e che ha ricoperto il ruolo di Advisor dal 2017.

  Scheda progetto: À table. Serpentine Gallery Pavilion 2023
Lina Ghotmeh — Architecture. Photo: Iwan Baan, Courtesy: Serpentine.
Vedi Scheda Progetto
Lina Ghotmeh — Architecture. Photo: Iwan Baan, Courtesy: Serpentine.
Vedi Scheda Progetto
Lina Ghotmeh — Architecture. Photo: Iwan Baan, Courtesy: Serpentine.
Vedi Scheda Progetto
Lina Ghotmeh — Architecture. Photo: Iwan Baan, Courtesy: Serpentine.
Vedi Scheda Progetto
Lina Ghotmeh — Architecture. Photo: Iwan Baan, Courtesy: Serpentine.
Vedi Scheda Progetto
Lina Ghotmeh — Architecture. Photo: Iwan Baan, Courtesy: Serpentine.
Vedi Scheda Progetto
Stool and table for Serpentine Pavilion 2023 © Lina Ghotmeh — Architecture
Vedi Scheda Progetto
Stool and table for Serpentine Pavilion 2023 © Lina Ghotmeh — Architecture
Vedi Scheda Progetto
Vedi Scheda Progetto
Vedi Scheda Progetto


Consiglia questa notizia ai tuoi amici
  News sull'argomento
06/06/2023
À table, 'un invito al dialogo': ecco il Serpentine Pavilion 2023
Dal 9 giugno, e per i prossimi quattro mesi, nei Kensington Gardens di Londra sarà aperto l’immancabile padiglione temporaneo estivo. Quest’anno è stato affidato all’architetta libanese Lina Ghotmeh



ULTIME NEWS SU ARCHITETTURA E DESIGN
29.05.2024
Peninsula House: una 'reliquia scultorea' sulla costa australiana
28.05.2024
La Chiesa fortificata di Curciu: inserirsi nel contesto, distinguersi per contrasto
28.05.2024
Al Gallaratese di Milano la prima opera italiana dello street artist Obey
le altre news


EVENTI SU ARCHITETTURA E DESIGN
06/06/2024 - fiera di bergamo
interzum forum italy

23/09/2024 - bologna fiera
Cersaie 2024

24/09/2024 - veronafiere
Marmomac 2024

gli altri eventi
  Scheda progetto:
Lina Ghotmeh—Architecture

À table. Serpentine Gallery Pavilion 2023

 NEWS CONCORSI
+29.05.2024
Young Photographers from Italian Academies #4: 'Prendersi una pausa'
+28.05.2024
Al via l’open call di fotografia Sempre Moderno
+27.05.2024
Al via la seconda edizione di #SCALADIGRIGI
+22.05.2024
Nuova scadenza del CREATable Resources Contest – NEXT40 edition
+14.05.2024
Napoli realizza il Nodo Intermodale Complesso di Garibaldi-Porta Est
tutte le news concorsi +

interno_SHOP_Promo_Flos
Romagno Marmi
Condizioni generali | Informativa PrivacyCookie  | Note Legali | Contatti/Assistenza | Lavora con noi | Pubblicit� |  Rss feed
� 2001-2024 Edilportale.com Spa, P.IVA 05611580720 n�iscrizione ROC 21492 - Tutti i diritti riservati
Iscritta presso il Tribunale di Bari, Num.R.G. 1864/2020 � Riproduzione riservata