TOOA SPA


SPECIALE MILANO DESIGN WEEK
SPECIALE MAISON&OBJET
SPECIALE LONDON DESIGN FESTIVAL
SPECIALE IMM COLOGNE
INTERVISTE - DESIGN TALKS


Sostenibilità, estetica e inclusione: cos'è il New European Bauhaus
Attraverso la connessione tra scienza, tecnologia, arte e cultura, il programma promosso dall'Unione Europepa punta allo sviluppo di un nuovo modello sociale ed economico
Autore: antonella fraccalvieri
segnala ad un amico | versione stampabile
Dimensione testo  
Wadham College Student Centre, Oxford, UK. Sistema utilizzato: MB-79N Wadham College Student Centre, Oxford, UK. Sistema utilizzato: MB-79N
21/01/2022 - In questo momento di incertezza a livello globale, come stanno reagendo le principali potenze mondiali per creare nuove opportunità? Quali saranno le soluzioni per superare la crisi - climatica e sanitaria - e promuovere un nuovo modello di società sostenibile e inclusivo? In risposta a queste domande l'Unione Europea ha approvato il New European Bauhaus, un programma culturale e formativo che crea una connessione tra scienza, tecnologia, arte e cultura. 
 
Obiettivo del Nuovo Bauhaus Europeo è ragionare sullo sviluppo di un nuovo modello sociale ed economico combinando tre valori: sostenibilitàestetica e inclusione. Lanciato dalla presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen nel 2020, il New European Bauhaus rientra tra i progetti del Green Deal europeo, piano strategico per trasformare le politiche dell'UE in materia di clima, energia, trasporti e fiscalità in modo da ridurre le emissioni di gas serra entro il 2030.

Riprendendo il concetto di interdisciplinarità e il punto di vista della Bauhaus di Walter Gropius, il NEB si propone come risposta alla crisi ambientale e sanitaria. Così come la Bauhaus contribuì attivamente al dibattito sul rapporto tra tecnologia e cultura, diventando punto di riferimento per il Movimento Moderno, il NEB vuole stimolare un cambio di rotta per affrontare le sfide che questo momento storico ci prospetta, coinvolgendo progettisti, designer e architetti. Oltre a creare una piattaforma per la sperimentazione e la connessione, il programma fornisce l'accesso ai finanziamenti dell'UE per progetti sostenibili e inclusivi. 
 
Progettare spazi abitativi più accessibili e convenienti, promuovere uno stile di vita sostenibile, migliorare la qualità della vita e premiare le idee e i progetti più innovativi: ecco le principali sfide e le proposte del New European Bauhaus.
 
Spazi abitativi più accessibili e convenienti
Migliorare l'accessibilità e l'economicità degli spazi abitativi è uno degli obiettivi principali del New European Bauhaus. Uno dei modi per raggiungerlo è facilitare e migliorare la comunicazione tra imprenditori, esperti, istituzioni e cittadini. Le discussioni congiunte tra persone provenienti da questi gruppi permetteranno di identificare e comprendere i problemi, le sfide ed i bisogni che stanno affrontando. Di conseguenza, dovrebbe essere possibile creare spazi abitativi accessibili a prezzi convenienti per tutti.
 
Una nuova prospettiva per uno stile di vita sostenibile
Il New European Bauhaus si concentra su soluzioni sostenibili in grado di portare armonia tra le aree verdi e gli spazi urbani edificati. Un approccio che si basa sulla rigenerazione, e si collega ai cicli naturali, alla protezione ed al rinnovamento delle risorse naturali ed alla cura della biodiversità. 
Nelle nuove costruzioni, questo può essere ottenuto in due modi - in primo luogo, utilizzando soluzioni ad alta efficienza energetica. Per esempio, scegliendo il sistema di finestre passive Aluprof MB-104 con un più alto isolamento termico in grado di minimizzare la perdita di calore dall'edificio, riducendo così il consumo energetico necessario per il riscaldamento e, di conseguenza, le emissioni di anidride carbonica nell'atmosfera. 
 
Tra i maggiori produttori di profili e componenti in alluminio, come sistemi architettonici, avvolgibili esterni e sistemi per facciate, Aluprof promuove i principi della sostenibilità in edilizia, contribuendo alla realizzazione di edifici che non emettono gas e non generano rifiuti, lasciando un’impronta di carbonio pari a zero. "Altrettanto importante è utilizzare materiali ecologici. Uno di questi è l'alluminio, che per la sua eccezionale leggerezza, duttilità, facilità di riciclo e resistenza alla corrosione è una scelta eccellente dal punto di vista ecologico. In alluminio sono realizzati sia il nostro sistema per infissi MB-79N con isolamento termico che il sistema per pareti interne MB-Harmony", spiega Marcin Giędosz, Regional Manager Italy, Spain, Portugal, Greece & Caribbean di Aluprof.
 
Migliorare la qualità della nostra vita quotidiana
Per migliorare la qualità della nostra vita quotidiana bisogna puntare su semplicità, funzionalità, efficienza energetica e sul funzionamento a ciclo chiuso dei materiali da costruzione utilizzati. Il New European Bauhaus raccoglierà l'esperienza e la conoscenza di esperti provenienti da differenti campi e le utilizzerà per implementare modelli di edifici a bassa emissione di carbonio che avranno un impatto diretto sulla qualità della vita di tutti - principalmente riducendo il consumo di energia ed abbassando le emissioni di carbonio.
 
Aiuti finanziari per idee e prodotti innovativi
Il New European Bauhaus è anche un modo per stimolare un’edilizia efficiente dal punto di vista energetico. L'Unione Europea prevede di raggiungere questo obiettivo creando nuovi regolamenti e standard relativi al rendimento energetico degli edifici ed introducendo una serie di incentivi finanziari. Questi includeranno sia fondi per promuovere idee e prodotti innovativi che programmi di sostegno pluriennali, con lo scopo di aiutare a migliorare l'efficienza energetica degli edifici.
 
Let’s build a better places
Secondo gli autori dell'iniziativa, il New European Bauhaus non deve solo essere il primo passo verso la neutralità climatica degli edifici, ma deve anche portare ad una trasformazione del nostro ambiente. Deve essere un ritorno ai principi originari del Bauhaus ed un modo di fare sì che urbanistica, architettura e design forniscano le migliori condizioni di vita possibili per ogni essere vivente.


Sistema MB-Harmony, Aluprof.eu/it


Campus Siemens, Hebburn, UK. Sistemi utilizzati: MB-104 Passive, MB-SR50N

Consiglia questa notizia ai tuoi amici
  News sull'argomento
19/05/2022
Tetti solari obbligatori per i nuovi edifici residenziali dal 2029, il piano REPowerEU
Per gli edifici commerciali e pubblici l’obbligo è proposto a partire dal 2025. Prevista anche l’accelerazione degli iter per le rinnovabili


Inserisci un commento alla News

I vostri commenti sono preziosi. Condivideteli se pensate possano essere utili per tutti i lettori. Le vostre opinioni e le vostre osservazioni contribuiranno a rendere questa news pi� precisa e completa.

ULTIME NEWS SU ARCHITETTURA E DESIGN
12.08.2022
Le 10 case perfette per vacanze open air secondo Airbnb
11.08.2022
La proposta (non vincitrice) di noa* per la nuova BEIC
08.08.2022
I nuovi uffici Dress&Sommer a Stoccarda realizzati interamente in ottica sostenibile
le altre news


EVENTI SU ARCHITETTURA E DESIGN
22/09/2022 - palazzo strozzi, firenze
Olafur Eliasson: nel tuo tempo

22/09/2022 - reggio emilia
RIGENERA 2022
Festival dell'Architettura di Reggio Emilia
26/09/2022 - bolognafiere
Cersaie 2022
Salone Internazionale della Ceramica per l'Architettura e dell'Arredobagno
gli altri eventi
Sistema MB-Harmony, Aluprof.eu/it
Campus Siemens, Hebburn, UK. Sistemi utilizzati: MB-104 Passive, MB-SR50N
 NEWS CONCORSI
+17.08.2022
In chiusura ‘Italian Sustainability Photo Award 2022’
+16.08.2022
Fotografia Spazio Aperto: Triennale Milano e Gibellina Photoroad lanciano la call
+09.08.2022
Gaudi La Coma Artists' Residences
+05.08.2022
Borse di studio sul paesaggio 2022/2023
+01.08.2022
Km delle meraviglie: consegna entro il 10 agosto
tutte le news concorsi +

ADA 2022_Apply now
Condizioni generali | Informativa PrivacyCookie  | Note Legali | Assistenza | Lavora con noi | Pubblicit |  Rss feed
2001-2022 Edilportale.com Spa, P.IVA 05611580720 niscrizione ROC 21492 - Tutti i diritti riservati
Iscritta presso il Tribunale di Bari, Num.R.G. 1864/2020 Riproduzione riservata