Tile of Spain Awards

JULIUS


SPECIALE MILANO DESIGN WEEK
SPECIALE MAISON&OBJET
SPECIALE LONDON DESIGN FESTIVAL
SPECIALE IMM COLOGNE
INTERVISTE - DESIGN TALKS


L&L Luce&Light illumina l’antico Ipogeo di Santa Maria in Stelle
L'acquedotto romano risalente al I secolo d.C. rivive grazie ad un lungo intervento di restauro
Autore: antonella fraccalvieri
segnala ad un amico | versione stampabile
Dimensione testo  
1. Hypogeum of Santa Maria in Stelle 1. Hypogeum of Santa Maria in Stelle
12/04/2021 - Il proiettore Ginko 2.0 di L&L Luce&Light è stato scelto per il nuovo impianto di illuminazione dell'antico Ipogeo di Santa Maria in Stelle, a pochi passi da Verona. Situato sotto la chiesa di Santa Maria Assunta, è un sito archeologico decisamente particolare, nato come acquedotto in epoca romana per volontà della Gens Pomponia nel I secolo d.C. al fine di captare la vena d’acqua della sorgente che sgorga in quell’area. 
 
Nel corso dei secoli ha avuto molti sviluppi: da ninfeo per il culto pagano voluto da Publio Pomponio Corneliano nel III sec d.C. a luogo di culto paleocristiano nel IV sec, quando il vescovo di Verona Zeno fece costruire il primo fonte battesimale, passando per meta di pellegrinaggio medievale di diaconi e presbiteri. Dal XII sec. l’ipogeo venne consacrato e reso idoneo alle celebrazioni liturgiche da Papa Urbano III. 
 
Nel 2020, a conclusione di un lungo intervento di restauro durato molti anni, è stato progettato il nuovo impianto di illuminazione, sviluppato dallo studio Lucearchitettura di Verona, ovvero dalle lighting designer Cinzia Todeschini e Lorella Marconi. La collaborazione dell'ingegnere Luigi Antolini in qualità di consulente storico del sito ha permesso lo studio iniziale del progetto e la sua elaborazione. 
 
Una rampa di scale collega l’ingresso al sotterrane l’accesso è illuminato con un profilo di luce indiretta sulla volta che si miscela con la luce diurna affinché il visitatore si abitui dolcemente all'ambiente buio; una statua di Publio Pomponio Corneliano, l’ideatore del luogo, compare ai piedi della scala, illuminata nella sua totalità grazie all’ottica ellittica 13°x52° del proiettore Ginko 2.0 di L&L Luce&Light. L’illuminazione uniforme sulle scale e puntuale sulla statua rendono l’ingresso sicuro e agevole. 
 
Proseguendo il percorso si attraversa il corridoio per accedere allo spazio in cui, per mezzo di una scala proveniente dall’attuale sagrato, era situato l’antico ingresso originariamente a cielo aperto. Questo particolare ha dettato il concetto di illuminazione dell’ambiente, una sorta di “pioggia” di luce, ricreata ora dall’illuminazione indiretta sulla volta a botte. A ridosso del profilo in cor-ten a soffitto sono stati installati due proiettori Ginko 2.0, rispettivamente con ottica ellittica e 8°, per un’illuminazione d’accento di un dettaglio scultoreo e dell’architrave con iscrizione romana risalente al III sec. d.C., posto al punto di accesso al condotto. 
 
Tale passaggio presenta una luce diffusa al 30% e indiretta verso il basso per creare un ambiente raccolto che prepari i visitatori oggi -all’epoca gli educandi- ad accogliere le scene affrescate della catechesi presenti nelle celle che si trovano oltre il condotto. Un unico proiettore Ginko 1.0 (3,5W, 36°) illumina con luce radente un punto preciso della parete a metà del percorso, facendo emergere alla vista la prima importante testimonianza della trasformazione dell’ipogeo da luogo pagano a sacr un’incisione fatta tracciare dal vescovo Zeno raffigurante il Chrismòn, la croce mono-grammatica paleocristiana con la duplice funzione di desatanizzazione e consacrazione del luogo. 
 
Una particolarità: proseguendo nel condotto verso l’atrio, quest’ultimo è stato volutamente lasciato buio per enfatizzare il proseguimento visivo del  tunnel illuminato in profondità da luce blu per evocare l’acqua che ancora scorre, ma di cui si sente solo il gorgoglio; con la scena successiva si accende l’illuminazione sulla volta magnificamente affrescata.
 
I grandi vincoli che un tale sito archeologico implica sono stati sapientemente superati grazie all’ideazione di piantane, design di Lucearchitettura. Nell’atrio, infatti, il primo ambiente con scene di catechesi e con soffitto decorato a pelte contrapposte a doppio andamento sinusoidale, alcuni Ginko 2.0 (7W CRI >90 3000K, 34° e 45°), montati su paletti da 900mm in acciaio inox verniciati cor-ten posizionati in corrispondenza dei 4 angoli della stanza, illuminano la volta e gli affreschi, evitando l’abbagliamento a chi si trova in loro prossimità, grazie all’utilizzo del cannocchiale. La cella sud racchiude la duplice anima dell’ipogeo per la presenza di un’ara romana con doppia iscrizione, pagana sul fronte posto verso l’ingresso e cristiana sul retro, messa in risalto con un’illuminazione bilaterale dal tono quasi drammatico mediante l’utilizzo di due proiettori a fascio stretto (11°). Altri elementi all’interno della cella sud sono stati evidenziati grazie alla luce: la sub cappella a sinistra dell’ingresso, la Natività recentemente scoperta, la parete nord con la lunetta affrescata e due figure di lampadofori che portano una fiaccola. Gli apparecchi illuminanti sono stati installati su una piantana che ospita cinque proiettori Ginko con ottiche diverse e temperatura colore 3000K e 4000K per consentire il risalto di dettagli pittorici con cromie diverse.
 
Le piantane, progettate dalle lighting designer appositamente per l’ipogeo, presentano una forma cava ed esile che riprende le lesene degli affreschi e non crea impedimenti alla percezione visiva del luogo; inoltre, gli elementi per l’alimentazione sono ridotti al minimo, essendo queste raggiunte ciascuna da un unico cavo elettrico che corre all’interno della struttura. La cella nord è la meglio conservata e presenta sulla volta un soggetto unico nel suo genere: un motivo di anfore fittili, elementi edilizi per la costruzione di volte e cupole. 
 
Per illuminare le opere della cella nord, ossia il pavimento in mosaico, la volta, le scene di catechesi sulle pareti laterali, la lunetta posta sopra l’ingresso e la volta a botte sono state utilizzate due piantane equipaggiate con nove proiettori con varie emissioni luminose e temperature di colore. La necessità di non interferire con il ciclo pittorico ha contribuito alla definizione della geometria della piantana la cui altezza è stabilita dalla cornice con ornato a meandro prospettico. 
 
L’affidabilità e la resistenza antiossidante e anticorrosiva del materiale che caratterizzano gli apparecchi di L&L Luce&Light sono stati i fattori che hanno portato alla scelta dei proiettori Ginko per un contesto installativo ad alta percentuale di umidità.
Il sistema di illuminazione è stato progettato in modo tale che i visitatori, al massimo quattro per motivi di controllo del livello di CO2, vengano accompagnati in un percorso esperienziale attraverso la luce che, azionata dalla guida attraverso una app, illumina uno scenario alla volta e scopre magicamente la storia.

L&L Luce&Light su ARCHIPRODUCTS


2. Hypogeum of Santa Maria in Stelle


3. Hypogeum of Santa Maria in Stelle


4. Hypogeum of Santa Maria in Stelle


5. Hypogeum of Santa Maria in Stelle


6. Hypogeum of Santa Maria in Stelle


7. Hypogeum of Santa Maria in Stelle


8. Hypogeum of Santa Maria in Stelle


9. Hypogeum of Santa Maria in Stelle


10. Hypogeum of Santa Maria in Stelle


11. Hypogeum of Santa Maria in Stelle


12. Hypogeum of Santa Maria in Stelle

Consiglia questa notizia ai tuoi amici
  News sull'argomento
03/02/2022
L&L Luce&Light illumina un nuovo progetto di recupero a Vicenza
Una ex stazione di rifornimento carburanti diventa una farmacia dagli spazi caldi e accoglienti

25/01/2022
Expo Dubai: L&L Luce&Light illumina il Padiglione Italia di Carlo Ratti e Italo Rota
Riconfigurabile e sostenibile, il progetto è concepito per non creare scarti dopo la fine dell’Expo. Il sistema illuminotecnico risponde in maniera flessibile al mutare delle necessità

16/11/2021
Mimetica, sonora e smart: la plafoniera Intono C di L&L Luce&Light
Pensata per zone di passaggio e corridoi, la lampada può essere dipinta con la stessa finitura del soffitto e permette la trasmissione di qualsiasi tipo di suono o musica

19/08/2021
Gli apparecchi luminosi L&L Luce&Light per una riqualificazione urbana a Marsala
Il progetto di recupero della ex Chiesa San Giovannello: un’architettura di matrice religiosa che diventa spazio destinato ad eventi socio-culturali

12/08/2021
Tago, il nuovo profilo carrabile firmato L&L Luce&Light
Semplice e lineare, è pensato per illuminare palazzi storici, edifici pubblici, hotel ed esterni residenziali

31/05/2021
Gli apparecchi L&L Luce&Light per il campus John Felice Rome Center
Il progetto illuminotecnico del nuovo complesso di architetture nella storica sede romana di Loyola University di Chicago

01/03/2021
L&L Luce&Light per la storica Maison Joseph Perrier
Giochi di luce illuminano cantine, giardino e spazi esterni

30/01/2021
L&L Luce&Light illumina il Botaniq Castle di Tura
Il progetto illuminotecnico degli esterni mette in risalto architettura e contesto

31/12/2020
La nuova applique Berica di L&L Luce&Light
Design essenziale e funzionale, performance elevate e possibilità di personalizzazione

03/12/2020
Un'architettura in cemento ispirata alle montagne norvegesi
L&L Luce&Light illumina la stazione ferroviaria di Holmestrand di Gottlieb Paludan Architects

06/11/2020
L&L Luce&Light. Architettura e luce
Stra 3.0 e Moby P illuminano la Stazione Marittima di Genova

19/08/2020
L&L Luce&Light per l’Agrisuite Il Cedro
Luce minimale e poco invasiva esalta la matericità delle superfici esterne dell'edificio


Inserisci un commento alla News

I vostri commenti sono preziosi. Condivideteli se pensate possano essere utili per tutti i lettori. Le vostre opinioni e le vostre osservazioni contribuiranno a rendere questa news pi� precisa e completa.

ULTIME NEWS SU ARCHIPRODUCTS NEWS
30.09.2022
Vincent Van Duysen entra nel team Mutina
30.09.2022
La ceramica spagnola al Cersaie 2022
30.09.2022
Atlas Concorde reinterpreta l'estetica del travertino
le altre news

2. Hypogeum of Santa Maria in Stelle
3. Hypogeum of Santa Maria in Stelle
4. Hypogeum of Santa Maria in Stelle
5. Hypogeum of Santa Maria in Stelle
6. Hypogeum of Santa Maria in Stelle
7. Hypogeum of Santa Maria in Stelle
8. Hypogeum of Santa Maria in Stelle
9. Hypogeum of Santa Maria in Stelle
10. Hypogeum of Santa Maria in Stelle
11. Hypogeum of Santa Maria in Stelle
12. Hypogeum of Santa Maria in Stelle
13. Hypogeum of Santa Maria in Stelle
14. Hypogeum of Santa Maria in Stelle
15. Hypogeum of Santa Maria in Stelle
1
2
3
4
5
L&L-LUCE&LIGHT

Ginko 2.0
Ginko 1.0

L&L-LUCE&LIGHT

 NEWS CONCORSI
+28.09.2022
Greening the Industrial City: un parco industriale lungo il corso d'acqua naturale di Houston
+28.09.2022
Al via Art Cathedral, il nuovo concorso di idee di YAC
+26.09.2022
Piazza Armerina: percorsi e accessibilità nel centro storico
+21.09.2022
Gaudí La Coma Artists' Residences
+19.09.2022
Wood Architecture Prize by Klimahouse: la call per innovatori del settore costruzioni
tutte le news concorsi +

Condizioni generali | Informativa PrivacyCookie  | Note Legali | Assistenza | Lavora con noi | Pubblicit |  Rss feed
2001-2022 Edilportale.com Spa, P.IVA 05611580720 niscrizione ROC 21492 - Tutti i diritti riservati
Iscritta presso il Tribunale di Bari, Num.R.G. 1864/2020 Riproduzione riservata