WALL IN LOVE

Habimat

Besana Moquette

Fusion

Stobag


SPECIALE MILANO DESIGN WEEK
SPECIALE MAISON&OBJET
SPECIALE LONDON DESIGN FESTIVAL
SPECIALE IMM COLOGNE
INTERVISTE - DESIGN TALKS

Laze

Architetture dell'illusione. Il Teatro Olimpico di Vicenza
Anamorfosi: meraviglie prospettiche tra realtà e spettacolarità
segnala ad un amico | versione stampabile
Dimensione testo  

14/03/2019 - Dopo Piazza Pio II di Pienza e la Chiesa di S. Maria presso S. Satiro a Milano, il nostro focus sull’anamorfismo in collaborazione con Volkswagen prosegue con un altro esempio di questa tecnica: il Teatro Olimpico di Vicenza.

Si tratta di una delle meraviglie artistiche della città veneta. È il primo e più antico teatro stabile coperto del mondo ed è l'ultima opera di Andrea Palladio (1508 – 1580), architetto e teorico dell'architettura, tra i principali protagonisti del Rinascimento.

Il Teatro Olimpico gli fu commissionato, nel febbraio 1580, dall'Accademia Olimpica, consesso culturale di importanti personalità vicentine di cui lo stesso Palladio era socio.

Il progetto si ispira dichiaratamente ai teatri romani descritti da Vitruvio: una cavea gradinata ellittica, cinta da un colonnato, con statue sul fregio, fronteggiante un palcoscenico rettangolare e un maestoso proscenio, su due ordini architettonici, aperto da tre arcate e ritmato da semicolonne, all'interno delle quali si trovano edicole e nicchie con statue e riquadri con bassorilievi.



La critica definisce l'opera 'manierista' per l'intenso chiaroscuro, accentuato tra l'altro da una serie di “espedienti ottici” dettati dalla grande esperienza dell'architetto: il progressivo arretramento delle fronti con l'altezza, compensato visivamente dalle statue sporgenti; il gioco di aggetti e nicchie che aumentano l'illusione di profondità.



Il Palladio appronta il disegno pochi mesi prima della sua morte e non lo vedrà realizzato; sarà il figlio Silla a curarne l'esecuzione consegnando il teatro alla città nel 1583.

La prima rappresentazione, in occasione del Carnevale del 1585, fu la tragedia greca Edipo Re di Sofocle, la cui scenografia riproduce le sette vie di Tebe che si intravedono nelle cinque aperture del proscenio con un raffinato gioco prospettico.





L'artefice di questa piccola “meraviglia nella meraviglia” è Vincenzo Scamozzi, erede spirituale del Palladio.
L'effetto è così ben riuscito che queste sovrastrutture lignee diventeranno parte integrante stabile del Teatro che, unitamente ad altri 22 monumenti palladiani del centro storico di Vincenza e a 3 ville palladiane situate al di fuori dell’antica cinta muraria, risulta iscritto dal 1994 nella World Heritage List dell'UNESCO.


Tre cose in ciascuna fabbrica debbono considerarsi, senza le quali niuno edificio meriterà esser lodato; e quelle sono l’utile o comodità, la
perpetuità, e la bellezza”.

Andrea Palladio


*Fonte: Teatro Olimpico di Vicenza - Consorzio Vicenza è


Consiglia questa notizia ai tuoi amici
Inserisci un commento alla News

I vostri commenti sono preziosi. Condivideteli se pensate possano essere utili per tutti i lettori. Le vostre opinioni e le vostre osservazioni contribuiranno a rendere questa news più precisa e completa.

ULTIME NEWS SU ARCHITETTURA E DESIGN
21.05.2019
Rinnovare l’esistente e creare valore
20.05.2019
Anche Tirana avrà il suo Bosco Verticale
20.05.2019
Addio a Ieoh Ming Pei
» le altre news


EVENTI SU ARCHITETTURA E DESIGN
24/05/2019 - studi di tutta italia
OPEN!Studi aperti
Gli architetti aprono i loro studi al pubblico
25/05/2019 - milano
Open House Milano 2019

31/05/2019 - centro storico di eboli
The Heart of Eboli 2019
Rigenerazioni urbane eco-sostenibili
» gli altri eventi
 NEWS CONCORSI
+21.05.2019
In chiusura Moonception 2019
+20.05.2019
Eco Park Contest
+17.05.2019
Una scuola rurale per la comunità di Te Nwa ad Haiti
+16.05.2019
Al via la call per “Materia – Oltre il Design”
+15.05.2019
La fabbrica trasparente
tutte le news concorsi +

Design Talks 2019
Design Talks 2019
Zelda
Condizioni generali | Informativa PrivacyCookie  | Note Legali | Assistenza | Lavora con noi | Pubblicità |  Rss feed
© 2001-2019 Edilportale.com Spa, P.IVA 05611580720 n°iscrizione ROC 21492 - Tutti i diritti riservati