Segno

Unikolegno

GD Arredamenti

Urbantime

ProSys


SPECIALE MILANO DESIGN WEEK
SPECIALE MAISON&OBJET
SPECIALE LONDON DESIGN FESTIVAL
SPECIALE IMM COLOGNE
INTERVISTE - DESIGN TALKS

Ceraspana 43

Pratic 2.0: l'ampliamento del reparto produttivo by GEZA
La pelle riflettente dissolve il nuovo volume nel cielo
segnala ad un amico | versione stampabile
Dimensione testo  

05/04/2019 - La sede della Pratic SpA è un insediamento industriale in cui l’architettura per la produzione diventa un contributo al paesaggio e ne rafforza l’identità. L’intervento di GEZA - Gri e Zucchi Architetti Associati coinvolge e integra volumi industriali e vasti spazi aperti. Gli edifici si relazionano con la terra e con il cielo, con la luce e l’ombra. Le funzioni produttive e direzionali si relazionano con il paesaggio senza mimetismi, e gli spazi sono disegnati con l’obiettivo di instaurare un dialogo costante tra interno ed esterno.

L’edificio si trasforma così in un landmark confortevole e funzionale. L’impianto tipologico comprende un edifico per uffici, uno showroom, laboratori di ricerca e innovazione, spazi per la produzione, verniciatura e magazzini, uno spazio wellness per i dipendenti. Tutte queste funzioni sono collegate dal disegno degli spazi aperti e dei parcheggi, definiti dagli argini modellati lungo le strade, dagli spazi dedicati al relax e all’incontro, dal controllo delle viste sul paesaggio. È un edificio industriale in continua relazione con il paesaggio naturale.

Pochi anni dopo la sua inaugurazione, nel 2011, la Pratic raddoppia. Stessi clienti e stessi architetti che credono negli stessi valori: semplicità ed efficienza.
L’ampliamento della Pratic, costruito in aderenza all’edificio industriale del primo lotto, è un progetto complesso, nonostante dimostri all’apparenza un carattere essenziale. Si tratta di un edificio a pianta rettangolare di circa 9.000 mq che completa e migliora il reparto produttivo esistente costruito nel 2011.

Le funzioni contenute sono una moltiplicazione omogenea dell’intero programma precedente: uffici, servizi, mensa, wellness area, produzione, magazzini, impianto di verniciatura, oltre a parcheggi e aree di servizio inseriti nel rigoroso disegno degli spazi aperti.

Il nuovo edificio è costituito da due semplici elementi: il ritmo dato dalle finestre, che si ripete e dichiara la continuità con l’esistente, e la pelle riflettente, che dissolve il nuovo volume nel cielo.

Il primo lotto della Pratic, di colore nero e materico, sembrava uscire dal terreno radicando l’edificio nel luogo; il secondo lotto, sempre di colore nero ma riflettente e cangiante, specchia il paesaggio e la luce restituendo immagini sempre differenti, legate alla variabilità atmosferica.

L’una “pesante” e permanente, alla ricerca dell’eternità, l‘altra “leggera” e mutevole, pronta a dissolversi nel cielo: l’edificio ha completato la muta della sua pelle. Il rivestimento delle facciate è composto da un unico materiale, in un unico formato: un pannello in policarbonato di 4 cm di spessore e circa 10 m di altezza, applicato esternamente ai pannelli prefabbricati in calcestruzzo. Il rivestimento è di produzione industriale ma realizzato ad hoc per questo progetto.
Al fine di ottenere una facciata riflettente se osservata da lontano e “profonda” se osservata da vicino, è stato realizzato un pannello con due diverse tipologie di policarbonato. Il lato posteriore presenta una mescola opaca, che non lascia passare la luce, mentre sulla parte frontale della facciata la mescola è “frozen” con colorazione nera in percentuale.
Così facendo la struttura portante del rivestimento dell’edificio risulta essere completamente nascosta, e la verticalità del nuovo prospetto in ampliamento costruisce un interessante dialogo con il rivestimento a pannelli in calcestruzzo nero dell’edificio esistente. Si ottiene così un passaggio di scala percettivo: da lontano l’edificio ha una misura che lo relaziona alla natura, riflette il cielo e sembra rivestito di enormi lastre di vetro, mentre da vicino i pannelli con trama verticale fitta e sottile, oltre alla loro lieve profondità, lo rendono piu “leggero” mantenendo un dialogo con la preesistenza. La specchiatura dei pannelli inoltre assicura così una continua variazione cromatica delle facciate, che in base all’ora del giorno e al variare dell’intensità luminosa può apparire di colore nero, dorata, metallica, opaca, lucida. Infinitamente mutevole.

L’intero insediamento è inserito nel disegno architettonico del paesaggio e degli spazi aperti. Luoghi pensati per il relax, percorsi di ingresso pedonale e parcheggi sono racchiusi nel disegno degli “argini modificati” che inseriscono sottili variazioni di pendenza rispetto alle strade di percorrenza e di accesso. In questo modo, utilizzando elementi che caratterizzano il paesaggio friulano, il progetto si inserisce nel terreno in modo chiaro, evidenziando la forma e la geometria del territorio. Questo edificio dimostra che l’architettura industriale può aggiungere valore al paesaggio e migliorare la qualità del luogo di lavoro, ed è una grande occasione per ripensare al binomio architettura/natura, rimettendo l’uomo al centro.

 


  Scheda progetto: PRATIC 2.0
Javier Callejas
Vedi Scheda Progetto
Javier Callejas
Vedi Scheda Progetto
Javier Callejas
Vedi Scheda Progetto
Javier Callejas
Vedi Scheda Progetto
Javier Callejas
Vedi Scheda Progetto
Javier Callejas
Vedi Scheda Progetto
Javier Callejas
Vedi Scheda Progetto
Javier Callejas
Vedi Scheda Progetto
Javier Callejas
Vedi Scheda Progetto
Javier Callejas
Vedi Scheda Progetto
  Scheda progetto: Pratic
Fernando Guerra
Vedi Scheda Progetto
Fernando Guerra
Vedi Scheda Progetto
Fernando Guerra
Vedi Scheda Progetto
Fernando Guerra
Vedi Scheda Progetto
Fernando Guerra
Vedi Scheda Progetto
Fernando Guerra
Vedi Scheda Progetto
Fernando Guerra
Vedi Scheda Progetto
Fernando Guerra
Vedi Scheda Progetto
Fernando Guerra
Vedi Scheda Progetto
Fernando Guerra
Vedi Scheda Progetto


Consiglia questa notizia ai tuoi amici
Inserisci un commento alla News

I vostri commenti sono preziosi. Condivideteli se pensate possano essere utili per tutti i lettori. Le vostre opinioni e le vostre osservazioni contribuiranno a rendere questa news pi� precisa e completa.

ULTIME NEWS SU ARCHITETTURA E DESIGN
15.10.2019
Un nuovo segno iconico nel paesaggio bellunese
14.10.2019
A Borgo Valsugana c'è una nuvola impigliata fra gli alberi
11.10.2019
Copenhagen, ecco come si scia sul termovalorizzatore
� le altre news


EVENTI SU ARCHITETTURA E DESIGN
18/10/2019 - fiera milano
HostMilano

18/10/2019 - muza - the malta national community art museum auberge d'italie, merchants street, valletta malta
A high-quality Baukultur for Europe. Examples from the Alpine and Mediterranean context
Conferenza Internazionale
18/10/2019 - centrale della nuvola lavazza, torino
Utopian hours

� gli altri eventi
  Scheda progetto:
GEZA - Gri e Zucchi Architettura

PRATIC 2.0
  Scheda progetto:
GEZA - Gri e Zucchi Architettura

Pratic

 NEWS CONCORSI
+15.10.2019
In chiusura il concorso Site Cloister di ARKxSITE
+14.10.2019
Portable Reading Rooms
+11.10.2019
Insigna open call - nuovi spazi commerciali
+10.10.2019
Al via la 14a edizione del Cosentino Design Challenge
+09.10.2019
Riqualificazione dell’area 'Parco del Foro Italico'
tutte le news concorsi +

Thermo Ice
ADA 2019
Ceraspana 43
Condizioni generali | Informativa PrivacyCookie  | Note Legali | Assistenza | Lavora con noi | Pubblicità |  Rss feed
© 2001-2019 Edilportale.com Spa, P.IVA 05611580720 n°iscrizione ROC 21492 - Tutti i diritti riservati