SPECIALE MILANO DESIGN WEEK
SPECIALE MAISON&OBJET
SPECIALE LONDON DESIGN FESTIVAL
SPECIALE IMM COLOGNE
INTERVISTE - DESIGN TALKS

FORUMPISCINE

Nuovi materiali, finiture e colori per la casa firmata Calligaris
Le ultime collezioni in anteprima al Salone del Mobile
segnala ad un amico | versione stampabile
Dimensione testo  
TECA TECA
29/03/2017 - Nuovi materiali, nuove finiture, nuovi colori per le Collezioni 2017 che Calligaris presenta al Salone di Milano. Una collezione di prodotti pensati per essere complici del vivere quotidiano e per adattarsi con semplicità agli arredi di ogni casa.

Leggere strutture in ottone lucido, raffinati velluti dalle calde tonalità, scocche in policarbonato trasparente o coprente ma impreziosite da un decoro effetto trapuntatura, caratterizzano le nuove sedute Calligaris.
 
FIFTIES è ispirata alle sedie anni ‘50, ne reinterpreta i canoni stilistici creando un oggetto che rievoca un piacevole ricordo, una memoria. 
Coerentemente con le tendenze di quegli anni, FIFTIES  si caratterizza per  l’agile silhouette che abbina il metallo ottonato o nero al classico e raffinato velluto, al cuoio o a Vintage una similpelle dalla mano setosa e morbida, tutti in una scala cromatica dalle calde tonalità. La struttura, a 4 gambe in tondino di metallo, dona leggerezza ed eleganza alla sedia, sostenendo l’aggraziata seduta e l’avvolgente schienale, entrambi imbottiti, per garantire il massimo comfort. 
 
Lo spirito creativo, punto d’ incontro tra design e funzione, contraddistingue la sedia SAINT TROPEZ le cui caratteristiche essenziali sono la cura per il dettaglio e il design ricercato e decorativo con la realizzazione di uno schienale ad effetto trapuntatura. La scocca in policarbonato è realizzata in 4 calde tonalità trasparenti o in 4 colori coprenti lucidi, ed è montata sia un basamento a 4 gambe in metallo o legno, entrambi in varie finiture,  sia su una base in alluminio a 4 razze o a 5 razze con ruote. Sorprendentemente comoda grazie alle forme morbide e alle dimensioni generose, SAINT TROPEZ è una sedia solida, intelligente, colorata, perfettamente impilabile nella versione a 4 gambe, adatta ad ogni contesto e spazio abitativo, sia domestico sia di lavoro.

Forme contemporanee e abbinamenti unici per la zona Dining con la vetrina Teca e il tavolo da pranzo Jungle.
 
All’insegna della leggerezza e della trasparenza TECA, vetrina a 2 ante, è fortemente caratterizzata dal suo schienale in vetro color bronzo 
Questo “mobile vetrina”, dalla linea sobria e rigorosa, accosta la struttura in legno nero al vetro trasparente del suo contenitore ed è realizzato in due versioni: a parete e come divisorio, quindi adatto anche ad un uso da “centro stanza”. TECA, concepita come ibrido tra contenitore e paravento, oltre a custodire oggetti crea all’interno della casa spazi unici e colorati.
 
Le basi del tavolo JUNGLE nascono da un incrocio ramificato di gambe a sezione triangolare unite da solidi incastri, ricavati direttamente dal massello. 
Il doppio basamento, in frassino naturale tinto nelle diverse finiture, è la caratteristica estetica significativa del tavolo, ed è abbinato a piani diversi sia per misura sia per forme sia per materiali: rettangolari ed ellittici in legno con differenti profili; rettangolari ed ellittici in ceramica accoppiata al vetro con effetto marmo bianco o nero. JUNGLE è un tavolo solido e particolarmente versatile, grazie ai diversi abbinamenti possibili con la gamma di  piani disponibili, adatto quindi ad essere inserito in tutti gli ambienti moderni.

Novità anche per la zona living con due nuovi imbottiti fissi e componibili, una libreria modulare, tavolini dalle diverse forme e tappeti multicolore.
 
LEAF, versatile e accogliente, è il nuovo sistema di sedute che permette una grande libertà di composizione grazie a divani fissi e a ben 9 elementi singoli che danno la possibilità di realizzare forme lineari, angolari o con chaise-lounge. I cuscini alti di schienale e braccioli, cuciti assieme così da formare un unico grande cuscino, sono ottimali per sostenere e accogliere comodamente.
 
La famiglia di tavolini ATOLLO è caratterizzata da una struttura in tondino di metallo sottile e lieve alla vista,  proposta  in metallo verniciato nero opaco o in ottone lucido, leitmotiv delle collezioni Calligaris 2017. Realizzati in tre altezze, dal livello di un tavolino basso al tavolino standard, hanno base e  piano perfettamente simmetrici, con  forme rotonda ed ellittica e i piani sono disponibile sia in legno sia in ceramica accoppiata al vetro e con  3 diverse finiture. Grazie al loro design minimale e alle loro proporzioni, sono facilmente accostabili a tutti gli imbottiti Calligaris e si integrano perfettamente in ogni tipo di arredo.
 
Un’allegra carica di “pixel” nel nuovo tappeto PIXI, firmato Archirivolto. Il motivo che lo caratterizza rispecchia, infatti, una creatività che si rifà al mondo digitale, dove proprio i pixel, elementi puntiformi, costituiscono l’immagine. E’ un tappeto rettangolare in 2 misure, realizzato in tessitura jacquard, in filati misti ignifughi ad effetto vintage, proposto in tonalità verde bosco, dove le diverse cromie si mescolano tra loro generando sfumature in varie gradazioni. 

Calligaris su ARCHIPRODUCTS


FIFTIES


SAINT TROPEZ


TECA


JUNGLE


LEAF


ATOLLO


PIXI


FIFTIES


SAINT TROPEZ


JUNGLE

Consiglia questa notizia ai tuoi amici
  News sull'argomento
16/01/2018
Calligaris partecipa a Imm Cologne
ConvivialitĂ  e comfort. I nuovi tavoli e le nuove sedie

18/12/2017
Le sedute Calligaris per il ristorante giapponese Nishiki
Metallo ramato, ottone, velluto blu oceano e verde bosco

07/12/2017
Calligaris a Shanghai
Inaugurato il secondo Store nella metropoli cinese

08/11/2017
Calligaris Store: nuove aperture in Italia e Francia

30/10/2017
German Design Award 2018 per Calligaris
Special Mention nella categoria Excellent Product Design per la seduta Bahia

27/06/2017
Calligaris premiata con il Best of NeoCon®
La sedia Saint Tropez di Archirivolto nella categoria 'SEATING: GUEST'

20/06/2017
Tris di aperture per Calligaris in Cina
Inaugurati tre nuovi Store: Pechino, Nanchino, Haikou

21/03/2017
Calligaris Contract al Salone del Mobile
Le nuove sedute per collettivitĂ  sempre piĂą versatili e funzionali

01/02/2017
Calligaris riceve il GOOD DESIGN™ Awards 2016
Premiate le sedute Lazy e Bahia

26/01/2017
Dal Marmo Portoro al velluto
Nuove finiture e rivestimenti per le collezioni Calligaris presentate a Colonia

10/11/2016
Calligaris apre a Scalo Milano
Il nuovo 'city style district' a Locate Triulzi

21/10/2016
L'Home Office secondo Calligaris
Ad Orgatec le nuove sedute della collezione 2016

11/08/2016
Calligaris: continua l’espansione in Far East
L'Italian design conquista Giappone, Cina, Vietnam, Thailandia

23/06/2016
Calligaris a Melbourne
Il nuovo store nel vivace quartiere di Richmond

02/05/2016
Calligaris a Los Angeles
Il nuovo spazio ampio e luminoso all'insegna della convivialitĂ 



ULTIME NEWS SU ARCHIPRODUCTS NEWS
30.01.2023
Il design Very Wood in alta quota
30.01.2023
Un edificio settecentesco ospita la nuova sede di Officinarkitettura®
30.01.2023
Zilio A&C porta lo stile Japandi alla Stockolm Furniture Fair
ďż˝ le altre news

FIFTIES
SAINT TROPEZ
TECA
JUNGLE
LEAF
ATOLLO
PIXI
FIFTIES
SAINT TROPEZ
JUNGLE
1
2
3
4
CALLIGARIS

1
2
3
4
5
6
 »
PUFFY
LIBERTY SOFT
QUADROTTA | Poltrona
BASIL W
LE MARAIS
BERLIN
MINIMUM
BROOKLYN
SKYLINE
INES | Sedia in tessuto
1
2
3
4
5
6
 »

CALLIGARIS

 NEWS CONCORSI
+27.01.2023
Al via la call internazionale SMACH 2023
+27.01.2023
Un “Giardino della Memoria” a Nardò, località di Santa Maria al Bagno
+26.01.2023
Progetto di verde verticale integrato alla torre piezometrica di Faenza
+25.01.2023
Un nuovo Stadio del Nuoto per Taranto
+25.01.2023
Ro Plastic Prize: nuova deadline 15 febbraio
tutte le news concorsi +

ADA 2022_discover the winners
ADA 2022_discover the winners
FORUMPISCINE
Condizioni generali | Informativa PrivacyCookie  | Note Legali | Assistenza | Lavora con noi | Pubblicitŕ |  Rss feed
© 2001-2023 Edilportale.com Spa, P.IVA 05611580720 n°iscrizione ROC 21492 - Tutti i diritti riservati
Iscritta presso il Tribunale di Bari, Num.R.G. 1864/2020 © Riproduzione riservata