Color collection

RenoMatic


SPECIALE MILANO DESIGN WEEK
SPECIALE MAISON&OBJET
SPECIALE LONDON DESIGN FESTIVAL
SPECIALE IMM COLOGNE
INTERVISTE - DESIGN TALKS

Recode

Perfetta integrazione tra luce naturale e artificiale
Reggiani illumina la cattedrale di Kericho firmata John McAslan + Partners
segnala ad un amico | versione stampabile
Dimensione testo  
24/02/2017 - Reggiani nuovamente impegnata nell'illuminazione dei luoghi sacri con l'ambizioso progetto realizzato per la nuova cattedrale di Kericho, un luogo di culto unico realizzato da John McAslan + Partners sull’altopiano del Kenya, riuscito esempio di sinergia tra luce e architettura.
 
La cattedrale è caratterizzata da un tetto fortemente inclinato e da un volume interno che si proietta verso l’alto: un ambiente in cui la luce naturale, il cui significato simbolico è centrale per la fede cattolica, gioca un ruolo fondamentale. Nucleo fondamentale dell’idea progettuale e funzionale, la luce naturale viene usata per calamitare l’attenzione sull’area del santuario più carica di valenze simboliche, fornendo al contempo livelli confortevoli di illuminazione anche a tutte le sedute dei fedeli, aumentando la possibilità di cogliere e apprezzare la forma e il volume dello spazio.
 
Il progetto globale di illuminazione dello studio di ingegneria Arup ha unito l’eccellenza tecnica alla creatività per mettere in risalto questo ambiente maestoso. La luce diurna conferisce vita all’architettura, interagendo con gli elementi materici dell’edificio, quali gli archi in cemento e le doghe in legno, creando una gerarchia visiva che catalizza l’attenzione verso l’altare, illuminato da un fascio di luce. Durante la notte, invece, l’illuminazione architettonica rischiara l’interno, creando un alternarsi di zone d’ombra e di luce nel soffitto a doghe di legno, che cela le strutture accessorie poste più in alto, preservando l’essenzialità della forma architettonica. Le aperture che lasciano entrare la luce naturale e la luce artificiale lavorano di concerto per rivelare le qualità delle superfici di legno e cemento, mentre l’essenziale gamma cromatica dei materiali di origine locale crea un netto contrasto con i colori del sole e del cielo equatoriali.

L’illuminazione di chiese e luoghi di culto non deve solo tenere in considerazione i fattori architetturali e relativi al consumo energetico, ma essere soprattutto sensibile al carattere spirituale dell’edificio”, spiega Matteo Reggiani, Corporate Strategic Officer di Reggiani. “In questo caso è stato ancora più importante garantire la perfetta integrazione della luce artificiale con la luce naturale, nucleo fondamentale del concept architettonico”, conclude Matteo Reggiani.
 
Le fonti di luce naturale sono integrate nella struttura dell’edificio, con il lucernario centrale del soffitto che richiama l’attenzione verso l’altare e la luce proveniente dalle finestre laterali e dalle porte di accesso. La maggior parte delle funzioni vengono celebrate durante le ore diurne, ma i livelli di luce variano considerevolmente alle altezze elevate in cui è ubicata la Cattedrale: praticamente ogni giorno si passa dall’intensa luce del sole allo zenit a nuvoloni forieri di pioggia.

Nonostante le notevoli variazioni meteorologiche esterne, il design del lucernario del soffitto permette di ottenere condizioni di illuminazione costanti, creando uno spazio interno per la congregazione che si potrebbe quasi definire al di fuori del tempo. Lo strato diffusore intermedio in vetro distribuisce la luce diurna in modo uniforme, proteggendo gli interni e facendo sì che l’intensa luce solare non sia causa di distrazione nel corso delle funzioni.
 
Inoltre, il lucernario del soffitto si estende in direzione dell’altare, al fine di modulare progressivamente la luce diurna, in modo tale che il suo avanzare verso l’altare costituisca l’elemento di maggior spicco nella composizione visiva dello spazio interno.

Le tecniche di simulazione e modulazione della luce diurna a seconda delle condizioni climatiche costituiscono la chiave di volta per comprendere le fondamentali prestazioni fornite dal lucernario e dagli altri componenti che contribuiscono a regolare l’illuminazione, allo scopo di creare uno straordinario e accogliente spazio interno.
 
Le principali fonti di luce selezionate da Reggiani per il progetto illuminotecnico sono costituite dal semplice ed elegante proiettore a binario Sunluce, dal proiettore per esterni Envios IP66 e dalla lampada a sospensione Lorosae, caratterizzata da un design sobrio e minimale.

Reggiani Illuminazione su ARCHIPRODUCTS

  Scheda progetto: Sacred Heart Cathedral of Kericho
Reggiani
Vedi Scheda Progetto
Reggiani
Vedi Scheda Progetto
Reggiani
Vedi Scheda Progetto
Reggiani
Vedi Scheda Progetto
Reggiani
Vedi Scheda Progetto
Reggiani
Vedi Scheda Progetto
Reggiani
Vedi Scheda Progetto
Reggiani
Vedi Scheda Progetto
Reggiani
Vedi Scheda Progetto
Reggiani
Vedi Scheda Progetto


Consiglia questa notizia ai tuoi amici
  News sull'argomento
04/06/2020
Reggiani. Luce e astrazione
Il brand presenta la nuova collezione 2020 tra geometrie essenziali e forme primarie

23/03/2018
The Big Light Show. Reggiani a L+B
Presentata la nuova immagine del brand, il nuovo catalogo e i nuovi prodotti

01/09/2017
Reggiani illumina 'L'Occitane en Provence'
I proiettori Yori scelti per il flagship store di New York

14/04/2016
'A Matter of Perception: Tradition & Technology'
A Palazzo Litta l'evento Reggiani per il Fuorisalone

14/03/2016
Da Cells a Mood, le novità Reggiani a Light + Building
Sistemi luminosi in grado di integrarsi in qualsiasi contesto

10/03/2016
'Ciao! We are Reggiani'
Il brand italiano d'illuminazione presenta tutte le novità a Retail Design Expo

28/12/2015
Reggiani alla Barclaycard Arena di Birmingham
Il progetto di recupero a cura dello studio LAPD

18/12/2015
Fino al 10 gennaio Palazzo Reale ospita l'evento 'Giotto, l'Italia'
Reggiani illumina l'allestimento firmato Mario Bellini

16/12/2015
Reggiani illumina le opere di Adolfo Wildt in mostra a Milano
Appuntamento alla GAM – Galleria d'Arte Moderna di Milano fino al 14 febbraio 2016

11/12/2015
Henry Moore a Roma
Appuntamento fino al 10 gennaio alle Terme di Diocleziano


Inserisci un commento alla News

I vostri commenti sono preziosi. Condivideteli se pensate possano essere utili per tutti i lettori. Le vostre opinioni e le vostre osservazioni contribuiranno a rendere questa news pi� precisa e completa.

ULTIME NEWS SU ARCHIPRODUCTS NEWS
19.04.2021
Ambientec presenta la lampada portatile ricaricabile TURN+
19.04.2021
Le novità Artemide presentate a Milano
19.04.2021
I tavolini outdoor secondo Royal Botania
� le altre news

1
2
REGGIANI-ILLUMINAZIONE

SUN LUCE | Illuminazione a binario
LOROSAE

REGGIANI-ILLUMINAZIONE

  Scheda progetto:
John McAslan + Partners

Sacred Heart Cathedral of Kericho

 NEWS CONCORSI
+19.04.2021
Forward Ideas: Accenture premia i giovani creativi italiani
+16.04.2021
In scadenza il concorso 'Genova città fragile'
+14.04.2021
Europan 16_Italia-Living City
+13.04.2021
BigMat International Architecture Award '21
+12.04.2021
II edizione del Premio Italiano di Architettura
tutte le news concorsi +

Monochrome collections
ADA 2021_Apply now
Terrazzo
Condizioni generali | Informativa PrivacyCookie  | Note Legali | Assistenza | Lavora con noi | Pubblicità |  Rss feed
© 2001-2021 Edilportale.com Spa, P.IVA 05611580720 n°iscrizione ROC 21492 - Tutti i diritti riservati
Iscritta presso il Tribunale di Bari, Num.R.G. 1864/2020 © Riproduzione riservata