Black Selection

Puraluce


SPECIALE MILANO DESIGN WEEK
SPECIALE MAISON&OBJET
SPECIALE LONDON DESIGN FESTIVAL
SPECIALE IMM COLOGNE
INTERVISTE - DESIGN TALKS


Il MAXXI in lizza per il Premio Mies van der Rohe 2011
Il museo romano continua a raccogliere successi internazionali
Autore: rossella calabrese
segnala ad un amico | versione stampabile
Dimensione testo  
07/02/2011 – Continua a raccogliere consensi internazionali il progetto del MAXXI - Museo nazionale delle arti del XXIsecolo di Roma, firmato da Zaha Hadid Architects.
 
Vincitrice dello Stirling Prize 2010 e “Miglior edificio del 2010' nell’ultima edizione dei World Architecture Festival di  Barcellona l’opera è ora nel novero dei progetti selezionati dalla Commissione Europea e dalla Fondazione Mies van der Rohe nominati per il Premio Mies van der Rohe 2011.

Intendimento principale del prestigioso riconoscimento (il cui importo  ammonta a 60.000 euro) è quello di sottolineare il ruolo che le attività culturali hanno come motori della creatività e dell’innovazione in Europa. La competizione a cadenza biennale è rivolta esclusivamente alle architetture realizzate nei due anni precedenti all’indizione del premio.

Il Museo occupa una superficie pari a circa 26mila mq – ed è articolato nelle due istituzioni MAXXI arte e MAXXI architettura, aventi in comune spazi e risorse per le attività culturali, spazi per le esposizioni temporanee, per gli eventi dal vivo, spazi per la produzione e la sperimentazione e spazi di intrattenimento e attività commerciali, oltre alla presenza di zone destinate all’accoglienza, al bookshop, al ristoranti e alle caffetterie, auditorium, sale riunioni, parcheggi.

La coniugazione dei due musei è realizzata attraverso profili innovativi che sembrano rincorrersi in un percorso che rifiuta la linearità. Il complesso architettonico è caratterizzato da forme curve, realizzate con strutture in cemento armato faccia a vista, vetro e acciaio, che si intersecano a sbalzo su piani sovrapposti fino a disegnare una sorta di L.

“L’idea alla base del progetto – dichiarava qualche tempo fa la Hadid - è quella di movimento, un movimento generato da linee di forza che, sovrapponendosi, creano diversi livelli. Lo stesso sito, con la sua forma a L, suggerisce e scaturisce queste linee di forza, dando vita a spazi interni ed esterni che si intersecano, senza rinunciare alla robustezza dell'edificio”.

Hadid ha concepito il MAXXI come un “campus urbano aperto alla circolazione pubblica”; un mondo nel quale tuffarsi piuttosto che un edificio come oggetto firmato.

Sviluppato su tre livelli, il Museo integra arte ed architettura in volumi articolati coperti da un tetto esclusivamente in vetro; elemento progettato come filtro per un uso modulato e zenitale della luce naturale, ma anche come punto di unione tra interno ed esterno. Una serie di ponti collega i tre livelli dell’edificio. Intorno ad una grande hall di accoglienza a tutt’altezza ruotano i vari spazi commerciali, la caffetteria, i servizi didattici, i laboratori di conservazione e restauro, le sale per eventi dal vivo e convegni.

L’idea progettuale è la creazione di uno spazio che non si esaurisca in un percorso lineare, ma si presenti come una complessa rete di connessioni. II progetto identifica infatti una serie di percorsi che si snodano all’interno delle gallerie quasi negando al visitatore di tornare sui propri passi.

Flessibilità e controllo delle condizioni ambientali sono le caratteristiche architettoniche di questi spazi. Le diverse suite sono infatti suddivisibili con pannelli espositivi mobili che consentono di mutare la natura stessa del luogo a seconda delle esigenze museali che volta per volta si presentano.

  Scheda progetto: MAXXI
Redazione Archiportale
Vedi Scheda Progetto
Redazione Archiportale
Vedi Scheda Progetto
Redazione Archiportale
Vedi Scheda Progetto
Redazione Archiportale
Vedi Scheda Progetto
Redazione Archiportale
Vedi Scheda Progetto
Redazione Archiportale
Vedi Scheda Progetto
Redazione Archiportale
Vedi Scheda Progetto
Redazione Archiportale
Vedi Scheda Progetto
Redazione Archiportale
Vedi Scheda Progetto
Redazione Archiportale
Vedi Scheda Progetto


Consiglia questa notizia ai tuoi amici
  News sull'argomento
02/03/2011
L'architettura che ti piace┬ę
Al MAXXI la mostra-evento con le opere pi├╣ amate dell'ultimo decennio

20/12/2010
Premio Mies van der Rohe 2011
Tra le opere nominate la Llotja de Lleida di Mecanoo e Labb arquitectura


Inserisci un commento alla News

I vostri commenti sono preziosi. Condivideteli se pensate possano essere utili per tutti i lettori. Le vostre opinioni e le vostre osservazioni contribuiranno a rendere questa news pi´┐Ż precisa e completa.

ULTIME NEWS SU RISULTATI
10.03.2011
Young Architects Program MAXXI: vincono i romani stARTT
02.03.2011
Areale ferroviario di Bolzano: vince il team di Boris Podrecca
28.02.2011
'Progetto in evoluzione. Gi├▓ Ponti e Villa Favorita a Valdagno': gli esiti del concorso
´┐Ż le altre news

  Scheda progetto:
Zaha Hadid Architects

MAXXI

 NEWS CONCORSI
+28.01.2022
Restauro e riconversione funzionale dell'ex centrale elettrica di Sassari
+27.01.2022
Prorogato Keep Alive the Sense of Wonder
+27.01.2022
Ro Plastic Prize 2022: nuova deadline
+26.01.2022
In chiusura ÔÇťArchitetture RivelateÔÇŁ
+25.01.2022
Al via il concorso Re-bikeMi
tutte le news concorsi +

ADA 2021_winners
ADA 2021_winners
Condizioni generali | Informativa PrivacyCookie  | Note Legali | Assistenza | Lavora con noi | PubblicitÓ |  Rss feed
ę 2001-2022 Edilportale.com Spa, P.IVA 05611580720 n░iscrizione ROC 21492 - Tutti i diritti riservati
Iscritta presso il Tribunale di Bari, Num.R.G. 1864/2020 ę Riproduzione riservata