Atelier

Freewall

Dream

Habimat Instagram

PENELOPE 2 + DINING


SPECIALE MILANO DESIGN WEEK
SPECIALE MAISON&OBJET
SPECIALE LONDON DESIGN FESTIVAL
SPECIALE IMM COLOGNE
INTERVISTE - DESIGN TALKS

ThermoCarbon

Pascolo vince il concorso “Centro di Bicocca”
La giuria premia la scelta del maggior spazio possibile al verde
Autore: rossella calabrese
segnala ad un amico | versione stampabile
Dimensione testo  
26/09/2008 - “ALberi di Bicocca”: è questo il nome del progetto con cui lo studio Sergio Pascolo Architects si è aggiudicato il concorso bandito da Pirelli Re per le nuove residenze nel Centro di Bicocca, a Milano.
 
La gara di progettazione, che nella fase finale ha visto in lizza i due studi milanesi Cino Zucchi Associati e Sergio Pascolo Architects, si è conclusa con la scelta da parte della commissione giudicatrice del progetto che ha saputo meglio incontrare “tutte le caratteristiche di tipo urbanistico ed architettonico richieste nel bando del Concorso proposto; che si inserisce meglio, rispetto agli altri, all’interno del preesistente tessuto urbano; prevede un disegno del parco unitario e continuo e lascia il maggior spazio possibile al verde; suggerisce infine soluzioni più economiche per la realizzazione”.
 
L’intervento prevede la realizzazione di 46.500 mq di zona residenziale, 5.000 mq di zona commercio e 24.000 mq destinati al verde pubblico.
Sergio Pascolo Architects realizzerà il Master Plan e 3 edifici destinati a sorgere all’interno del cosiddetto “lotto due”, lungo il fronte prospicente la via Piero ed Alberto Pirelli.
“Al fine di evitare una eccessiva uniformità edilizia all’area in questione”, la giuria ha inoltre stabilito di affidare allo Studio Cino Zucchi la progettazione definitiva di altri 2 edifici, e di assegnare i 3 edifici rimanenti ad altri studi italiani con esperienza nel residenziale. A partire dal 2009, avranno inizio i lavori di realizzazione del complesso, che dovrebbe esser pronto per 2012.
 
La scelta di rafforzare l’idea di un “grande polmone verde”, con la proposta di un’area di ben 30mila metri quadrati destinati al parco, è stato l’elemento giudicato positivamente dalla giuria:.
“Già lo slogan del progetto “ALberi di Bicocca” – spiegano dallo studio Sergio Pascolo Architects – allude ad un sistema di costruzioni che si ispirano e danno spazio alla natura in città: il progetto propone una radicale inversione: non più edifici contornati dal verde, ma un grande parco urbano circondato da corpi edilizi posati quasi senza intaccare le continuità dello spazio naturale verde”.
 
“Gli Alberi di Bicocca sono esili torri in pietra chiara che emergono da un grande vassoio verde che costituisce il nuovo “parco centrale” del quartiere, un punto di riferimento, di relax, di svago, di refrigerio in estate per i nuovi residenti e per le aree circostanti. L’edificato, abitazioni ed attività commerciali, è concentrato sui tre lati del lotto in modo da lasciare libera, e verde, la più grande area possibile; il parco di 30.000 mq è disegnato attraverso una nuova modellazione del terreno, e piantumato con cinquecento alberi ad alto fusto che, insieme, creano uno straordinario paesaggio naturale all’interno del quartiere e della città, completamente fruibile, sempre da chiunque per giocare, riposarsi, muoversi, chiacchierare, semplicemente stare o attraversare”.
 
Il masterplan vincitore esalta la dimensione e la trasversalità del lotto nel sistema di viali paralleli che caratterizza il quartiere. Il complesso edilizio, assieme al parco, avrà le fattezze di una piattaforma verde su diversi livelli diventando una  zona-cerniera tra Bicocca e l’area di riqualificazione industriale a nord. L’area di progetto assume così le sembianze di un importante crocevia di itinerari urbani tra diversi isolati, articolato in varchi, portici, percorsi interni esterni.
 
Al pian terreno saranno ubicati i basamenti commerciali, coperti da una superficie verdeggiante, delimitati da un sistema ortogonale di grandi muri di contenimento spessi e cavi, che consentono la ventilazione dei piani interrati. I volumi a piano terra costituiranno a loro volta il perimetro esterno del parco pubblico. Al di sopra della piattaforma commerciale, i volumi prismatici delle residenze: otto torri pensate come steli molto regolari immersi nel verde e articolati solo verso l’interno da un sistema di aperture e logge che ne corrodono la superficie compatta.
 
La planimetria del Lotto 2 prevede la costruzione di tre torri quadrate di 19,7 metri di lato. Al fine di ottimizzare vista e il soleggiamento di ogni volume, Pascolo ha optato per una disposizione composita, in cui due edifici saranno disposti lungo il fronte strada, il terzo, invece, sarà  “slittato” all’interno.
La pianta dell’edificio è progettata per poter ottenere la massima flessibilità nell’organizzazione degli alloggi. Sono previsti da due a quattro appartamenti per piano, di superficie variabile tra i 45 ed i 180 mq. A sovrastare il basamento commerciale saranno i giardini condominiali sopraelevati, uno spazio verde riservato ai residenti, la cui superficie sarà modellata da lievi pendenze.
 
Il livello complessivo di “sostenibilità” dell’intervento è garantito da una serie di misure passive e attive, che consentono, peraltro, il raggiungimento della Classe A (indispensabile per poter usufruire delle agevolazioni previste dalla Legge Regionale).
L’ombreggiamento degli edifici si realizza anche tramite "persiane fotovoltaiche" che permettono la produzione di energia pulita. Un sistema di ventilazione naturale sarà consentito dalla presenza di finestre operabili accuratamente dimensionate e posizionate. Degli apparecchi di ventilazione decentralizzati, integrati in facciata, avranno il compito di fornire aria calda (inverno) e fresca, implicando, al contempo la possibilità di recuperare calore ed il monitoraggio dell'umidità dell'aria di mandata.
 
La generazione del calore per riscaldamento ed acqua calda sanitaria avverrà attraverso un impianto solare termico centralizzato, combinato con delle caldaie a gas, dimensionato per una copertura solare di 30 % circa del fabbisogno totale di calore. La sovrapproduzione estiva dell'impianto sarà alimenterà un climatizzatore ad assorbimento per  il raffreddamento dell’acqua impiegata nella climatizzazione degli appartamenti. Un sistema radiante a soffitto con attivazione delle masse regolerà la distribuzione del calore e del fresco nei volumi abitativi.
 
Altra scelta eco-compatibile è, infine, quella di utilizzare superfici permeabili per tutte le pavimentazioni del parco e di rinverdirle quest’ultimo con una nuova massa di vegetazione che funga da filtro ritardante per lo scorrimento superficiale dell’acqua, offrendo, oltre tutto, un cruciale strumento per la regolamentazione microclimática.

  Scheda progetto: ALberi di BICOCCA
Vedi Scheda Progetto
Vedi Scheda Progetto
Vedi Scheda Progetto
Vedi Scheda Progetto
Vedi Scheda Progetto
Vedi Scheda Progetto
Vedi Scheda Progetto
Vedi Scheda Progetto
Vedi Scheda Progetto
Vedi Scheda Progetto


Consiglia questa notizia ai tuoi amici
  News sull'argomento
16/09/2008
Zucchi e Pascolo finalisti nel concorso "Centro Bicocca"
A breve Pirelli Re designerà il vincitore


Inserisci un commento alla News

I vostri commenti sono preziosi. Condivideteli se pensate possano essere utili per tutti i lettori. Le vostre opinioni e le vostre osservazioni contribuiranno a rendere questa news pi� precisa e completa.

ULTIME NEWS SU RISULTATI
10.03.2011
Young Architects Program MAXXI: vincono i romani stARTT
02.03.2011
Areale ferroviario di Bolzano: vince il team di Boris Podrecca
28.02.2011
'Progetto in evoluzione. Giò Ponti e Villa Favorita a Valdagno': gli esiti del concorso
� le altre news

  Scheda progetto:
Sergio Pascolo Architects

ALberi di BICOCCA

 NEWS CONCORSI
+23.10.2019
Premio internazionale Domus Restauro e Conservazione
+22.10.2019
In chiusura il concorso di Idee Viessmann 2019
+21.10.2019
ABC | Monza 2019
+17.10.2019
Al via l’open call Life Beyond Plastic
+17.10.2019
Riqualificazione dell'area Ex Macello a Lugano
tutte le news concorsi +

Chorus
ADA 2019
ThermoCarbon
Condizioni generali | Informativa PrivacyCookie  | Note Legali | Assistenza | Lavora con noi | Pubblicità |  Rss feed
© 2001-2019 Edilportale.com Spa, P.IVA 05611580720 n°iscrizione ROC 21492 - Tutti i diritti riservati