Orgatec Cologne Biennale Interieur Kortrijk


Maracana

Moab 80


SPECIALE MILANO DESIGN WEEK
SPECIALE MAISON&OBJET
SPECIALE LONDON DESIGN FESTIVAL
SPECIALE CERSAIE
SPECIALE IMM COLOGNE
INTERVISTE - DESIGN TALKS

Happy D.2

Haus der Essener Geschichte: la memoria portata al presente
Scheidt Kasprusch intervengono a Essen in una ferita ancora aperta dalla guerra
Autore: mauro lazzarotto
segnala ad un amico | versione stampabile
Dimensione testo  
20/09/2012 - Lo studio tedesco Scheidt Kasprusch era uscito vincitore dal concorso del 2005, bandito dalla città di Essen, per riorganizzare la memoria storica della città all'interno di un edificio storico del centro, mai totalmente ricostruito dopo i bombardamenti della seconda guerra mondiale.

La Haus der Essener Geschichte (la casa della Storia di Essen) era chiamata a raccogliere in un solo luogo i documenti d'archivio della città con la relativa amministrazione, la biblioteca, un auditorium e un museo interamente dedicato alla sua storia recente.

La prima necessità era quella di recuperare per intero la Luisenschule, un vero e proprio monumento della storia cittadina, costruita nel 1906 e successivamente ampliata nel dopoguerra ma, come detto, mai del tutto recuperata dopo i bombardamenti. Le nuove funzioni potevano essere ben integrate nella struttura originaria tuttavia per fare spazio a tutto si è reso necessario un nuovo archivio che potesse ospitare ben 17 km di rack.

Il nuovo edificio chiude il taglio urbano della struttura originaria ed è collegato con l'estensione del 1950 da una passerella vetrata. Le facciate del nuovo archivio sono ricoperte in acciaio Corten, con un riferimento anche alla storia delle acciaierie di Essen. Ma non è questo il motivo principale che ha spinto i progettisti a scegliere questo materiale: il Corten si altera e cambia aspetto continuamente e sembra così accordarsi bene col passare del tempo, comunicando al tempo stesso un certo senso di continuità.

La struttura delle aperture riflette giocosamente i mobili flessibili utilizzati dai rack all'interno. Aperture per la ventilazione così alte e inclinate contribuiscono a diminuire l'insolazione diretta e a sostenere la circolazione dell'aria a causa delle loro diverse posizioni. Non è pertanto necessario nessun sistema meccanico di condizionamento.

  Scheda progetto: Haus der Essener Geschichte
Vedi Scheda Progetto
Vedi Scheda Progetto
Vedi Scheda Progetto
Vedi Scheda Progetto
Vedi Scheda Progetto
Vedi Scheda Progetto
Vedi Scheda Progetto
Vedi Scheda Progetto
Vedi Scheda Progetto
Vedi Scheda Progetto


Consiglia questa notizia ai tuoi amici
Inserisci un commento alla News

Non hai un account Facebook?Clicca qui Utilizza il mio account Facebook

ULTIME NEWS SU ARCHITETTURA E DESIGN
21.11.2014
Australia: il debutto di Frank O. Gehry in terra aborigena
20.11.2014
Bosco Verticale si aggiudica l’International Highrise Award
19.11.2014
Il Mercato Centrale di Firenze di Archea Associati
» le altre news


EVENTI SU ARCHITETTURA E DESIGN
24/11/2014 - fieramilano rho
MATCHING share&grow
Un percorso per lo sviluppo dell’Impresa
26/11/2014 - business design centre, 52 upper street, islington, london
Sleep 2014

26/11/2014 - palazzina reale, santa maria novella, firenze
New Generations Festival 2014
Futurology: the future of the profession
» gli altri eventi

  Scheda progetto:
Ahlbrecht Felix Scheidt Kasprusch

Haus der Essener Geschichte

 NEWS CONCORSI
+21.11.2014
La foresta in una stanza: il concorso di Fsc® Italia
+20.11.2014
Ricostruzione del Bivacco F.lli Fanton sulle Marmarole
+19.11.2014
Campomaggiore (PZ) completa la Città dell'Utopia
+18.11.2014
A Bagnoli si ricostruisce la “Città della Scienza”
+17.11.2014
#sottilecome: il concorso BTicino dedicato alla Rivoluzione Sottile
tutte le news concorsi +



Plust collection
Condizioni generali | Informativa Privacy | Note Legali | Assistenza | Lavora con noi | Pubblicità |  Rss feed
© 2005-2014 Edilportale.com Spa, P.IVA 05611580720 - Tutti i diritti riservati