Orgatec Cologne Biennale Interieur Kortrijk Cersaie 2014

Mobili Vero

Alape

H20


SPECIALE MILANO DESIGN WEEK
SPECIALE MAISON&OBJET
SPECIALE LONDON DESIGN FESTIVAL
SPECIALE CERSAIE
SPECIALE IMM COLOGNE
INTERVISTE - DESIGN TALKS

Side

Giornata FAI di Primavera: 590 'tesori italiani' aperti al pubblico
Sabato 27 e domenica 28 marzo 2010
Autore: miriam de candia
segnala ad un amico | versione stampabile
Dimensione testo  
27/03/2010 – Sarà un weekend all’insegna della cultura e della bellezza quello di sabato 27 e domenica 28 marzo: parte infatti domani la 18esima edizione della Giornata FAI di Primavera.
L’iniziativa, organizzata dal Fondo Ambiente Italiano, si svolgerà contemporaneamente in tutte le regioni d’Italia, aprendo ai visitatori 590 siti, tra palazzi, castelli, chiese, giardini, conventi, biblioteche, aree archeologiche e teatri.

Da nord a sud, diverse saranno le aperture straordinarie di location altrimenti inaccessibili al pubblico come Casa Verdi a Milano (casa di riposo per musicisti voluta da Giuseppe Verdi); Palazzo della Banca d’Italia a Firenze; Palazzo Chigi a Roma; il Conservatorio di San Pietro a Majella a Napoli; Complesso della Misericordia a Venezia; Villa Romana di Casignana (RC); il cinquecentesco Palazzo Grimaldi o “della Meridiana” di Genova; la Sala dei Teatini - Ex Chiesa di San Vincenzo a Piacenza.

Sono previsti itinerari, escursioni, biciclettate e attività sportive di vario genere, parapendio compreso, tra location storiche. Si apriranno al pubblico importanti palazzi (Palazzo Repeta a Vicenza e Palazzo Ferrero d’Ormea a Torino), ville (Villa Pace a Messina, Villa Aldini a Bologna e Villa Gromo di Ternengo a Robecco sul Naviglio – Mi), teatri (Piccolo Teatro a Milano), castelli (Castello di Cigognola in provincia di Pavia e Castello di Misilmeri vicino a Palermo), biblioteche (Biblioteca Braidense a Milano), zone militari (Arsenale di Taranto), borghi (Sansepolcro –Ar – e Polino – Tr), giardini (le limonaie del Garda e l’Hortus Conclusus di Palazzo Genova Rulli a Vasto – Ch), masserie (Masseria Pavoni a Lucera –Fg), conventi (Monastero di San Niccolò di Prato, oggi Conservatorio), aree naturalistiche (Laghi di Ganzirri a Messina e itinerario nel Parco del Ticino – Morimondo e Ozzero – Mi). Circa il 40% dei beni aperti sono fruibili da persone con disabilità fisica.

Tra le architetture contemporanee visitabili durante il weekend segnaliamo la nuova sede Campari, progettata dall’architetto Mario Botta a Sesto San Giovanni (Mi). “L’edificio, inaugurato a giugno 2009, è imponente ed articolato su due corpi di fabbrica principali incernierati tra loro. Nell’edificio si mescolano con grande armonia il vetro delle facciate e delle pareti mobili, il cotto toscano del brise soleil, il granito bianco utilizzato per pavimentare gli spazi comuni (reception, lobby, scale e vani ascensori fino al piano terreno), il gres porcellanato grigio antracite per gli uffici ed il legno del controsoffitto e delle boiserie che ricoprono i corpi interni dove si trovano i vani scala degli ascensori ed i locali tecnici”, spiegava qualche tempo fa Botta.

18 città - fra cui Bari, Brescia, Cremona, Milano, Perugia, Reggio Calabria, Siracusa, Torino, Udine, Venezia – hanno organizzato visite guidate per cittadini stranieri.

“Il senso di appartenenza che nasce tra coloro che partecipano alle Giornate FAI - fino a oggi, oltre 5 milioni di italiani - è il segnale che nel corso degli anni la sensibilità nei confronti della difesa e del recupero dei nostri tesori ambientali e artistici – che coincide con la missione della Fondazione - è sempre più condivisa e perciò sempre più legata alla responsabilità di ciascuno. Tutti possono contribuire a questa missione, e proprio per questo le visite ai siti aperti eccezionalmente per la Giornata FAI sono a contributo libero. Non esiste un biglietto d’ingresso: ciascuno contribuisce come può e come crede”, spiegano gli organizzatori dell’iniziativa.

Consulta il calendario d’eventi, regione per regione, della Giornata FAI di Primavera.

  Scheda progetto: Riqualificazione dell’area ex-Campari - (Mario Botta Architetto)
Vedi Scheda Progetto
Vedi Scheda Progetto
Vedi Scheda Progetto
Vedi Scheda Progetto
Vedi Scheda Progetto
Vedi Scheda Progetto
  Scheda evento:
Mostra:
27-28/03 EVENTO ITINERANTE
Giornata FAI di Primavera


Consiglia questa notizia ai tuoi amici
Inserisci un commento alla News

Non hai un account Facebook?Clicca qui Utilizza il mio account Facebook
Altri commenti per questa notizia
Silvia
La meravigliosa Italia, distrutta dall'abusivismo palazzinaro e dagli arrivisti.
Franca Polinini
VORREI ISCRIVERMI POSSO FARLO TRAMITE PC

ULTIME NEWS SU EVENTI
24.10.2014
Sedeo ergo sum 3.0: mostra-riflessione sull'oggetto 'sedia'
23.10.2014
'AUSTRIA|architettura e design' in mostra a Bologna dal 27 ottobre
22.10.2014
Incontro con Mario Botta venerdì 14 novembre a Cantù
» le altre news


EVENTI SU EVENTI
01/06/2015 - centro culturale santa maria delle grazie - mestre (ve)
URBAN HOUSING 2015
Progetti di social housing per la riqualificazione urbana di Mestre
» gli altri eventi

  Scheda progetto:
Mario Botta Architetto, Studio Marzorati Architettura

Riqualificazione dell’area ex-Campari
  Scheda evento:
27-28/03 EVENTO ITINERANTE
Giornata FAI di Primavera

 NEWS CONCORSI
+24.10.2014
Napoli cerca 'un'opera per Castel Sant'Elmo'
+23.10.2014
Al via 'HOSThinking a design award'
+22.10.2014
smart FOR city: per una città che riparte da te
+21.10.2014
“Urbanistica in rosa” - Premio Ilaria Rambaldi 3a edizione
+20.10.2014
Architettura: Energia per il Made in Italy
tutte le news concorsi +



Boston
Condizioni generali | Informativa Privacy | Note Legali | Assistenza | Lavora con noi | Pubblicità |  Rss feed
© 2005-2014 Edilportale.com Spa, P.IVA 05611580720 - Tutti i diritti riservati